CHIARA FERRAGNI, FASHION ICON?

Ho la tendenza a essere indulgente con Chiara Ferragni. Le perdono molto più di quello che sarebbe lecito perdonarle, perché la giustifico per la giovane età e perché immagino non sia particolarmente intelligente né tantomeno simpatica. L’ho seguita per molti mesi quasi completamente in silenzio prima che approdasse al palcoscenico nazionale.

E ci facesse fare una figura di merda.

A quel punto, Chiara Ferragni aveva passato il limite ed era diventata ingiustificabile. Ho provato un tale imbarazzo per lei e per la categoria che si supponeva stesse rappresentando, le fashion bloggers - definizione già per me pietosa e in cui non voglio includermi - che mi sono vergognata del mio embrionale blog, l’ho sospeso e ho riflettuto alcuni giorni. Ancora in silenzio. Mortificata.

Dopo i penosi articoli pubblicati su alcuni quotidiani nazionali ho agonizzato davanti a YouTube: prima, con l’intervista rilasciata a Studio Aperto, poi il dolore si è acutizzato raggiungendo vette insopportabili al Chiambretti Night. Ma la colpa non è solo di Chiara Ferragni, è anche di chi gliela fa credere.

Chiara Ferragni pubblica sul suo spazio personale outfit e ritagli della sua vita quotidiana, è libera di farlo e anzi la incoraggio a esprimersi, ha catalizzato intorno a sé un’attenzione degna di nota. Ma l’attenzione di CHI? Di che genere?
Non contesto la persona, ma il personaggio, l’arroganza e l’immodestia di qualcuno che per qualche insondabile ragione è stato eletto a fashion guru. Chiara Ferragni fa bene a godersi il successo, fa bene a presenziare in tv. Una volta sullo schermo, però, al posto di scusarsi per la sua inaccettabile incompetenza, si pone come intermediaria tra stilisti e consumatori finali, acconsentendo a definirsi una critica. Cosa sta dicendo, questa bocconiana? Sul suo blog non ha mai postato NULLA a riguardo di nessuno stilista, di nessuna collezione, di nessun trend, mai un consiglio, mai un fashion tip, ha parlato sempre e solo di sé medesima mostrandoci al massimo due misere foto delle altrettante misere sfilate a cui ha presenziato. Ha certamente l’arbitrio di farlo, ma che non si ponga come ciò che, nella maniera più assoluta, non è.

Davanti a un Missoni, se fosse ciò che millanta di essere, non avrebbe blaterato: “Mi piace l’idea delle spalline così però è un pooooo’… l’avrei preferito un po’ più attillato, un po’ meno largo come vestito”. Avrebbe riconosciuto il brand, la linea, la collezione, la stagione, parlato con cognizione di causa, senza imbarazzare l’ospite internazionale e tutti noi.

Una volta chiestole chi fosse il suo stilista preferito non ci avrebbe fatti morire tutti parlando del compianto McQueen come di quello “dei teschi”. Che disagio!

Ha danneggiato la credibilità di molti bloggers. Dovremmo essere tutti arrabbiati. Ci ha screditati tutti.

Oggi, mi ricapita di passare sul blog di Chiara Ferragni. Ed eccolo: il post più patetico di tutta la sua storia, il più arido, il meno meritevole in assoluto. Quello che non mi farà tacere. Il suo titolo è : “Daily inspiration”. Una serie di foto dozzinali raccattate a casaccio dal web, disposte senza nessun filo logico, accumunate solo dal fatto che la ispirano e rispecchiano il suo modo di essere. A seguito, l’agghiacciante capoverso: “Volevo provare qualcosa di diverso”. Se fosse vero ciò che sostiene di essere, cioè una capace fashion blogger, questo primo post che contiene ANCHE, incredibilmente, immagini che non la ritraggono, non sarebbe di certo “qualcosa di diverso”. Mi viene quindi da pensare che , dopo la valanga di critiche ricevute - libera di postare tutto ciò che di sé la aggrada, ma questo non fa di lei sicuramente un’esperta – tenti, fallendo, di emanciparsi con il primo post di “ispirazioni giornaliere”, per provare, che sì, anche lei dispensa consigli, che è ciò che dice di essere. Che naufragio!

Tutti hanno il permesso di aprire un fashion blog, persino io, ma lo studio e la professionalità, Signori, sono ben altre storie. Ultimamente ce ne si è dimenticati. Sembra che basti postare delle cianfrusaglie per sentirsi autorizzati a considerarsi degli esperti improvvisati.

Chiara Ferragni è una ragazza bellissima con il gusto dell’orrendo, penalizzata dal suo non pervenuto spirito di autocritica – quando si degna di andare oltre a un “Girls, thank you” in risposta a una critica non si ottiene più di un: “Se non ti piace il mio stile perché continui a guardare ogni mio post nel blog?”, inoltre censura i molti commenti negativi ai suoi video su YouTube – e da un esercito di mentecatti che non le rendono facile il compito di redimersi, convincendola che ogni critica sia mossa da invidia, che pare sia l’unico sentimento conosciuto. L’invidia per Chiara Ferragni può essere germogliata solo in persone di basso livello ed è proprio questo il problema del suo pubblico: in qualsiasi modo essa si manifesti, negativa – critiche surreali, odio immotivato, colpe che non ha – o positiva – idolatria, mania, imitazione – è dannosa per Chiara Ferragni prima di tutto e per gli altri bloggers in secondo luogo (il fenomeno blog è esploso, a mio parere addirittura superato, svalutandone irrimediabilmente la qualità).

E’ anche vittima di pazzoidi che la condannano per le cifre spese, non ricordando che Chiara Ferragni è libera di spendere quanto più le piace e non è suo compito salvare la classe proletaria.

Quando Chiara Ferragni esibisce in questo modo scellerato la propria vita privata, come in un Grande Fratello amatoriale e autoimposto, è però davvero ottimista fino alla stoltezza credere che nessuno si sentirà poi in dovere di dirle che le sue Balenciaga sono false, la sua pelle photoshoppata, le sue mèches inaffrontabili, che per nessuna ragione è alta 1 77 cm, e altre vuotezze del genere, esattamente come le dicono che è bella, brava e Barbie. Il broncio che mette in seguito alle prevedibili critiche ricevute dopo questa esposizione è assolutamente fuori luogo e il malumore è il prezzo da pagare per chi, come lei, con tutte le sue forze anela a diventare un personaggio pubblico.

Chiara Ferragni gode dei suoi cloni, e ne è gratificata, ma li condanna come se le stessero rubando parte di un’identità che ormai non appartiene più a lei sola. La giovane di questo non si rende ancora conto e si lamenta delle appropriazioni indebite delle sue fotografie dopo che ne ha pubblicate, anche di molto private, a migliaia in ogni angolo della blogosfera.

Le mini-Ferragni ci affliggono, personalmente lo fanno anche nella mia vita quotidiana e privata, flagellandomi e compromettendo irrimediabilmente il fenomeno blog fino a quando non ci saremo lasciati questa follia complessiva alle spalle. Ed è questo che maggiormente mi disturba. Questo che né Chiara Ferragni, né il suo seguito, si ostinano a capire.

Diamo anche però alla Ferragni ciò che è della Ferragni: l’amica, Veronica Ferraro, che nessuno si caga, nonostante sia decisamente più meritevole, e il suo sorriso sempre stampato. Pare sia sempre felice. Le cose belle accadono a chi è felice. Pare sorrida sempre. Nessuno riesce a spiegarsi perché.

-S

113 commenti:

  1. Nient'altro da aggiungere, hai parlato anche per me ed espresso a pieno l'incommensurabile disgusto che chiara ferragni riesce a suscitare. Io ti ammiro, anzi, perche' riesci a guardare almeno il suo blog/flickr/pateticissimo lookbook o uant'altro. Io rabbrividisco al pensiero di andare oltre il minuto 4 del video della sua figura di merda al chiambretti night su youtube!

    IMMENSA sei.

    "un esercito di mentecatti che non le rendono facile il compito di redimersi, convincendola che ogni critica sia mossa da invidia – pare sia l’unico sentimento conosciuto"
    vorrei far capire, per altro, a queste scimmie che esistono anche la pena, il cordoglio e la costernazione.

    C.

    RispondiElimina
  2. CHE DIRE... TI ADORO... AGGIUNGERE ANCHE SOLO UNA PAROLA SAREBBE RIDONDANTE...

    L'UNICA COSA SU CUI NON SONO COMPLETAMENTE D'ACCORDO è QUANDO DICI K "DAVANTI A UN MISSONI AVREBBE DOVUTO CONOSCERE LA COLLEZIONE ECC ECC" è quais impossibile conoscere le collezioni di tutti...

    su tutto il resto sono d'accordo.

    by brunette insalata

    RispondiElimina
  3. io l'ho detto, che prima o poi accenderò il PC e troverò una tua fanpage!!

    RispondiElimina
  4. Che poi, tra le sue "Ispirazioni" oltre foto di se stessa e sue sosia, cosa c'era? Cupcakes con logo e due borsette di vernice?

    Io mi vergogno per lei e mi vergogno di appartenere alla sua stessa "categoria." Non credo di essere nè meglio nè (spero) peggio, ma almeno non vado in giro a prostituire la mia immagine per un paio di scarpe con la coda euna maglietta portasfiga.

    RispondiElimina
  5. In parte condivido quanto detto nel tuo post. Mi sembri, però, un po' troppo severa: il fatto che segua la moda, non necessariamente richiede dover riconoscere tutti i vestiti dei vari stilisti, e le varie stagioni. Chiara ha "solamente" 22 anni, e in effetti davanti ad alcune affermazioni di Chiambretti avrebbe dovuto rispondere diversamente, ma non è da tutti stoppare in tv qualcuno che in un certo qual modo ci celebra. Quando Chiara ha creato il blog non credo avesse l'intento di diventare famosa, altrimenti l'avrebbe impostato diversamente. Sono stati i telegiornali e gli stilisti stessi (che ricordo l'hanno invitata alle sfilate perchè la pubblicità fa comodo) ad associarle quello status, non vedo allora in lei alcuna "colpa", se così si può chiamare. E' sempre Chiambretti che le chiede di giudicare alcuni vestiti, e lei lo fa bonariamente, come qualsiasi persona della sua età l'avrebbe fatto. Tacciare qualcuno di invidia è vero, è molto semplice, ma spesso corrisponde alla realtà, il tuo post così critico, lucido, ben strutturato, scade nel banale nel momento in cui la giudichi nè intelligente, nè simpatica, mi chiede forse la conosci? Spero tu non ti sia fatta un'idea di lei in cinque minuti, perchè se la simpatia è soggettiva, l'intelligenza penso spetti a pochi misurarla.

    RispondiElimina
  6. Critica esuastiva e ben motivata. Davvero apprezzabile, M.

    RispondiElimina
  7. Questo post è molto bello, complimenti.
    Non è una banale critica della Ferragni ma è una critica ragionata, ben costruita.
    L'unica cosa brutta del fenomeno di questa ragazza, se fenomeno possiamo chiamarlo, è che ci rimettono tante altre fashion bloggers che sono molto più interessanti e brave di lei.

    ciao!

    RispondiElimina
  8. su molte cose che dici sono d'accordo però certo non si può negare che si vesti bene e abbia un buon senso della moda. e chi non la invidia?? quale ragazza non vorrebbe avere tutti quei vestiti, scarpe, borse, cerchietti, o braccialetti di tiffany che ha lei? o chi non invidia la stessa vita che fa apparire di avere chiara ferragni?
    questo è il mio parere... cmq volevo chiedere dove si può trovare l'intervista che ha fatto a studio aperto?
    cecy

    RispondiElimina
  9. Ok quello che scrivi ,
    ma la sua amica più meritevole ???
    ma vàààà ,
    fa esattamente quello che fai lei ..
    che strano eh !!

    RispondiElimina
  10. chiara chiapuzzo6 marzo 2010 18:02

    Condivido tutto, in particolare la questione riguardante l'abito Missoni.
    Ti stimo.

    RispondiElimina
  11. Vi ringrazio molto per esservi fermati a leggere e commentare.

    @GloriaJagger:
    No dai, per così poco? grazie mille, sei molto carina!

    @Pillole Di Moda:
    La pensiamo nello stesso modo^^, grazie per essere passata!
    -Scarpe di un cattivo gusto tra l’altro raro, a mio parere. Non ne ho la certezza e potrei assolutamente essere smentita, ma puzzano di sponsor a un miglio di distanza-

    @Anonymous-1:
    Partendo dal fondo del tuo intervento, ti ringrazio per i complimenti al mio post e credo che tutte le risposte siano in realtà già contenute in esso. Non conosco personalmente Chiara Ferragni, infatti ho specificato che giudico il personaggio, non sicuramente la persona; spesso è però davvero difficile distinguere l'uno dall'altra, per questo ho detto che IMMAGINO non sia né intelligente, né simpatica, e questo giudizio non l'ho formulato di sicuro in cinque minuti ma, come ho detto, l'ho seguita per molto tempo e l'ho ipotizzato dal contenuto dei suoi interventi, dal suo twitter, ma soprattutto dalle sue risposte a critiche e complimenti.
    A differenza tua, io invece credo che l’essere popolare sia ESATTAMENTE il suo intento, non mi spiegherei altrimenti così tanta esposizione mediatica e il consenso a partecipare a programmi televisivi nazionali, e per questo in fondo ha il mero merito di esporre il proprio corpo e la propria vita privata, nessuna traccia di talento o quantomeno preparazione.
    Credi che io sia stata severa, pensa che invece io mi sono definita “indulgente” subito dall’inizio, appunto perché, come ribadisci, e come ho scritto, Chiara Ferragni è molto giovane.
    Sempre come ho già scritto, chiunque è libero di seguire la moda e di parlarne, infatti i blog aumentano in maniera esponenziale, ma pochi sono quelli con la competenza per farlo, il torto di Chiara Ferragni è stato sicuramente quello di includersi tra questi:
    Chiambretti: “Lei non solo critica gli stilisti, ma indossa abiti, e quindi detta legge, lei diventa un modello, per i modelli, o sbaglio?”
    Ferragni: “no,no, veramente così”
    Come dire, a me non importa se è da molti o se è da pochi fermare una celebrazione di sé stessi - oltretutto non meritata, perché errata nelle premesse (come ho detto, non può definirsi un’esperta) - ma di certo solo i pochi avranno la mia stima.
    Inoltre che Chiara Ferragni critichi gli stilisti – o anche solo ne parli - è una semplice bugia, ti invito a controllare sul suo blog e a smentirmi.
    Spero di essere stata esauriente.
    Grazie per aver commentato.

    RispondiElimina
  12. @ M. :
    Ti ringrazio davvero per il tuo complimento! :)

    @ Rory:
    Grazie mille, d’accordissimo con te!

    @ Ceci:
    Puoi trovare l’intervista a Chiara Ferragni sul sito di Studio Aperto.
    Io nego che si vesta bene… lo nego eccome! Con forza! In primo luogo per la definizione in sé del “vestire bene”, totalmente priva di significato, Chiara Ferragni può al massimo riscontrare positivamente un tuo gusto personale. Trovo onestamente che in alcuni suoi outfit si possano trovare degli spunti, ma questo non fa di lei un’esperta. E’ questo che contesto. Il suo è un gusto personale, può piacere o meno (a me spesso meno), non si discute su questo, ma non è autorizzata a eleggersi – acconsentendo infatti non è solo eletta, ma si elegge – a fashion guru. Non dopo che McQueen è “mi piace, fa i teschi”, ma non scherziamo nemmeno!
    L’invidia per Chiara Ferragni può essere germogliata solo in persone di basso livello, in qualsiasi modo essa si manifesti, negativa – critiche surreali, odio immotivato, colpe che non ha; o positiva – idolatria, mania, imitazione – è dannosa per Chiara Ferragni prima di tutto e per gli altri blogger in secondo luogo (il fenomeno blog è esploso, a mio parere addirittura superato, svalutandolo irrimediabilmente).
    Grazie per aver commentato.

    @Anonymous-2:
    Personalmente apprezzo decisamente di più il lavoro e l’atteggiamento di Veronica Ferraro, con cui mi è capitato di scambiare un paio di inbox, e che ho trovato gentile e disponibile. La qualità delle sue foto, soprattutto le ultime, è immensamente superiore. La mia opinione è che i suoi outfit siano più originali. Non le sono state date le stesse opportunità che sono state date a Chiara Ferragni, quindi non so dire se si sarebbe comportata meglio, con maggiore umiltà e competenza, ma per il momento non è stata eletta – ma soprattutto non si elegge senza ragione – a fashion guru, e nemmeno a fotografa; in questo sono molto diverse per il momento, anche se pubblicano lo stesso tipo di post (outfit). Veronica Ferraro ha in generale un atteggiamento migliore verso le critiche; dopo la pubblicazione di questo post mi ha levata da coloro che segue su twitter e ha postato su facebook status piuttosto insofferenti, ma sensibili, pieni di delusione. Le chiederò se è una coincidenza. Probabilmente molte persone oltre alla sottoscritta si sono mosse dopo la messa in onda di Chiara Ferragni.
    Veronica Ferraro posta con meno frequenza dell’amica – che sembra ci si mostri a noi tutte le volte che esce di casa (e anzi peggio, sembra che esca di casa apposta) non tutti i giorni e non per forza, e questo mi fa pensare a una migliore qualità e selezione dei suoi post.
    Io non condanno né Chiara Ferragni, né Veronica Ferraro per ciò che FANNO, ho espressamente detto che anzi incoraggio tutti a esprimere sé stessi (in modo ragionato, genuino, originale, senza che ci ritroviamo migliaia di blog identici e copie tra loro), che dovrebbero proseguire e migliorarsi. E’ questo che auguro a loro e a chiunque altro, di migliorarsi, e di evitare di fare – e farci fare – figure di merda. Sto suggerendo di essere preparate o di ammettere quando non lo si è, non di smettere.
    Spero di aver motivato bene quali sono per me le differenze tra le due. Grazie per aver commentato.

    RispondiElimina
  13. @Anonymous-3:
    Troppo gentile veramente, grazie.

    @ Chiara Chiapuzzo:
    Ti ringrazio per la tua stima, sei molto gentile!
    Ho trovato veramente riprovevole il suo modo di giudicare gli abiti che le stavano mostrando (ho trovato di per sé anche disgustoso il siparietto previsto, ma questa non è certo colpa di Chiara Ferragni, e capisco anche l’emozione), non per il suo gusto personale, ma perché le uniche due risposte possibili in quella situazione, a mio parere, sono o commentare con una certa proprietà di linguaggio e con una certa conoscenza, o ammettere la propria incompetenza, senza atteggiarsi a grandi conoscitrici, e ammettere che può essere espresso solo un giudizio personale scevro di preparazione, che è quello che è stato fatto ma a guisa di esperta. E questo lo trovo grave.

    Alberto, Elisa e EheartacheS, noi ci conosciamo e abbiamo già avuto modo di parlare di persona. Vi amo.

    Ringrazio di nuovo tutti per aver letto e commentato e vi invito tutti a ripassare.

    S.

    RispondiElimina
  14. wow ti adoro! completamente daccordo,la sparata su McQueen assolutamente fuori luogo..mi sono vergognata di aver seguito i suoi outfits da anni ormai..

    RispondiElimina
  15. @ Cecy:
    Il video http://video.mediaset.it/video/studioaperto/edizione_servizio/157082/la-nuova-stella-della-moda-e-una-blogger-di-22-anni.html#tc-s1-c1-o1-p1

    @criscris:
    ♥ grazie mille
    non posso proprio non darti ragione :p

    RispondiElimina
  16. Ciao!
    scusami se ti rispondo in ritardo ma ho letto solo ora il tuo commento su levipere...
    in pratica una ragazza, commentando Kiaretta, ha inserito nel suo blog, il link del tuo... e, ovviamente, lei si è subito sbrigata a cancellarlo... Quandomai accetterebbe di essere criticata!
    Le hanno fatto notare che non era carino cancellare i commenti/link in cui le si dicono cose negative e lei ha risposto che il blog è suo e fa come le pare... :-S
    Spero sia chiaro ora :-)
    ciao ciao!
    Leira

    RispondiElimina
  17. Volevo rispondere anche io all'anonima [spero sia donna, sennò pardonne] numero 1.
    Sono Chiara, una ragazza di quasi 20 anni [mancano due settimane, dai, me li posso attribuire] appassionata di arte. L'arte è un qualcosa di essenziale nella mia vita, un po' come l'apporto quotidiano di acqua e cibo. Ho iniziato a scoprire questo mondo ben presto, all'età di 6 anni, ovviamente rapportandomi ad essa con le dovute idee che una bambina ha a 6 anni. E lo dico non per vantarmi, dato che non ho nessun blog in cui ne parlo o chissà cosa, quindi zero pubblicità a me stessa, ma per richiamare le parole di jhonatan [o come diavolo si scrive] quando diceva che la passione per la moda nasce nell'utero della madre, e non in 4 mesi. Poi lasciamo perdere se quel che lei scrive nel suo blog sia critica alla moda o che parli di sua nonna che va in campagna a prendere l'aria buona. O ancora solo di se stessa.
    Qui subentra la mia critica ad una parte del tuo commento: dicevi, senza citarti direttamente, che non avrebbe potuto sapere tutti i dettagli dell'abito mostratole pur seguendo comunque la moda [tanti puntini di domanda su questa affermazione finale]. Ed è qui che ti sbagli. Una cosa che finisci col chiamare "passione" prevede che tu viva per quella cosa, che la conosca nel suo profondo e che ogni minima parte di essa sia in te. Ribadisco che non amo vantarmi di me stessa, anzi, mi reputo molto ignorante e ho ancora molte cose da imparare, ma quando mi trovo davanti ad un dipinto che non conosco riesco ad analizzarne i concetti chiave: corrente artistica e di conseguenza periodo storico, artista, motivazioni del dipinto, ecc ecc.
    La passione conosce te nel profondo, come tu la conosci. E quando hai una passione non puoi fare a meno di viverla perchè importante. Io, guardando il suo blog, credo di aver capito invece che lei ha una passione smisurata verso se stessa...

    RispondiElimina
  18. è ridicola. è gelosa del suo blog e dei suoi "fan" e non vuole dare visite ad altri blog... per questo ha cancellato il commento col link. grazie per il link di studio aperto.
    io continuo a pensare che tutti un pò la invidino.. sennò perchè perdere così tanto tempo a commentarla e a criticarla? cmq sia sono d'accordo con voi su molte cose.
    baci, cecy

    RispondiElimina
  19. ho cercato il link del tuo blog perchè ero curiosa di scoprire quale fosse il post proibito...neanche fossimo ai tempi dell'inquisizione!
    il suo blog è leggermente deprimente, voglio dire non può rifiutare così le critiche.

    comunque con questo post HAI VINTO. è scritto bene e gli argomenti sono intelligenti e frutto di ragionamento.
    brava :)

    RispondiElimina
  20. Ti quoto a sangue, per tutto quello che hai detto.
    E io la conoscevo da bambina.
    Sprinkles

    RispondiElimina
  21. @Leira:
    Ma no, ma che ritardo! Anzi, grazie mille per essere venuta fin qui a informarmi! Grazie Davvero! A presto sulle vipere!

    @Anonymous-4:
    Ma penso di poterti chiamare Chiara^^, bellissimo, BELLISSIMO commento. Grazie, spero ripasserai di qui!

    @ Cecy:
    Cecy, figurati, prego; credevo però di aver già spiegato approfonditamente che non esiste solo il sentimento dell’invidia, è praticamente quello su cui ho basato tutta la critica, forse non sono stata ancora abbastanza chiara.

    @ the not so dumb blonde:
    Grazie molte per tutti questi complimenti sul mio post e per esserti presa la briga di passare di qui! A presto spero!

    @ Sprinkles:
    Ahah, non ti invidio! Comunque ripeto, io non la conosco, giudico solo il personaggio, non ho niente contro di lei a livello personale.
    Grazie mille per essere passata di qui! Spero ripasserai!

    Rispondendo un po’ a tutti:
    non ho pubblicato il mio link sul blog di Chiara Ferragni e nemmeno nei gruppi che parlano (male) di lei proprio perché non ho interesse a ottenere visite per il mio blog, in entrambi i casi è stato postato da altri utenti (che ringrazio). Chiara Ferragni ha levato il commento con il link al mio blog, è sicuramente libera di farlo, ma questo non fa altro che accreditare il mio articolo in cui appunto sostengo che è penalizzata dall’assenza di spirito di autocritica, ça va sans dire. Sembra elementare, eppure pare che non afferri il concetto, nonostante gli sforzi dei molti per farglielo capire.

    RispondiElimina
  22. La motivazione per la censura del commento con il mio link postato da un’altra utente (Anna) è che non apprezza che altri bloggers ricevano visite grazie al successo del suo blog. Una frase che credo si commenti da sola per gli abissi di miseria che scandaglia – come se Chiara Ferragni non riuscisse a concepire l’idea che esistano bloggers che non sono interessati ai click ricevuti ma solo a esprimere dei pensieri – e perché palesa che Chiara Ferragni non ha esattamente capito come funziona blogspot.
    La risposta alla mia critica è stata questa, pubblicata da Chiara Ferragni in un commento a un suo post in risposta alla utente che aveva postato il mio link:
    “So che la ragazza in questione non l'ha scritto per farsi pubblicità e neanche tu l'hai fatto, solo sarebbe stata una conseguenza inevitabile e quindi ho tolto il link. Sono sempre aperta alle critiche costruttive e sicuramente quel link non aveva dei propositi del tutto negativi, ma come spesso accade, si è sfociati nella banalità più totale, mio modesto parere.”
    Sentir parlare di banalità la Ferragni trovo sia veramente inaccettabile, ma quello che avevo da dire l'ho scritto ed è liberissima di pensarla come crede.
    Quando riuscirò smettere di rotolarmi per terra dal ridere – “banalità più totale” - forse risponderò, ma forse anche no. Preferisco sicuramente il dialogo con Veronica.
    Qualcuno sa per caso come posso contattare Anna, la ragazza che ha postato il mio link nel blog di Chiara Ferragni? Grazie Mille^^

    Vi ringrazio ancora e rinnovo il mio invito a passare di qui ♥

    S.

    RispondiElimina
  23. sei il mio nuovo idolo,bravissima....hai riportato esattamente quello che penso anche io!
    ho mal di collo a forza di annuire concordando con le tue parole!
    comunque,secondo me,non si veste assolutamente bene,anzi la trovo anche un pò "truzza" nel senso che se moda significa indossare una dozzina di abiti con le firme in bella vista mi cadono le braccia.dove sta l'originalità in Chiara Ferragni?non basta essere vestita tutta Gucci o tutta Burberry per poter essere definita una fashion icon secondo me! e tutte queste persone che le fanno pubblicità?!?orrore!
    quando l'ho vista a studio aperto stavo per collassare,ma con che merito si può prendere titolo di fashion icon?
    io l'ho conosciuta tramite lookbook,e mi è rimasta impressa perchè quando l'ho vista ho pensato"questa è una delle poche ragazze italiane su lookbook,potrebbe rappresentare agli occhi degli altri utenti stranieri il genere italiano....io non mi sento per niente rappresentata da lei!!!"
    ah si,pessimo il commento al favoloso mcqueen,mamma mia...complimenti Sarinski!

    RispondiElimina
  24. @Anonymous-5:
    Ahah addirittura? ma no dai, anzi mi scuso per averti causato male al collo! Mi trovi completamente d'accordo con te e grazie mille davvero, gentilissima, sono contenta che tu sia passata di qui e che abbia lasciato un commento! Spero tu possa ripassare presto da queste parti ♥

    RispondiElimina
  25. massimo rispetto per te , per il tuo modo di scrivere e di pensare, condivido ogni tua singola parola.
    Ti seguo religiosamente d'ora in poi
    ciaoo

    RispondiElimina
  26. @miss velvet bow:
    Religiosamente? Sicurasicura? :p
    Dirmi che ti piace il mio modo di scrivere è davvero il miglior complimento che potessi farmi, grazie di cuore.

    RispondiElimina
  27. Innanzitutto, scrivi benissimo. Davvero, hai un linguaggio fluido e semplice, mi piace molto! Oltre questo sono d'accordissimo con te,purtroppo lei non si rende conto che postando ogni suo attimo di vita, mentre fa sesso con il suo ragazzo, mentre si fa il bagno, mentre studia(o meglio fa finta) e poi butta i libri per terra ballando sul tavolo,si rende, a parer mio, ridicola oltre che esposta alle critiche. La popolarità è anche questo : critica. E se hai più di 6 anni, o un cervello più sviluppato di una larva morta, l'accetti. Se no togli le tue foto da internet e fatti i "set" con il tuo finto fidanzato senza romperci l'anima con i tuoi presunti consigli "cioè, c'è lungo corto largo stretto."

    Suzi

    RispondiElimina
  28. Mi è piaciuto molto quello che hai scritto, l'ho trovato interessante e sensato.
    Penso che la Ferragni non abbia lo status di fashion blogger, al massimo il suo flickr/blog potrebbe essere catalogato come una sorta di reality show sulla sua vita, concordo con te.
    La Ferragni non ha nessuna competenza, i suoi outfit sono nient'altro che un'accozzagli di tendenze messe insieme, e quando dico tendenze intendo che COPIA, non anticipa, non ha un suo stile personale, nessuna originalità, si limita a fare shopping e a comprare quello che c'è in vetrina.
    Detto questo, non sono d'accordo sul criticarla per il fatto che compra borse taroccate: lavoro nel mondo della moda e so per certo che la maggioranza delle persone (giornaliste, stylist, ecc) le compra regolarmente, mischiandole con pezzi riginali e cose prese da Zara. Anzi, credo che questo sia l'unico punto in cui la Ferragni rappresenta una tendenza positiva. Certo, non ammettere che sono false non le fa molto onore, ma parliamo di un personaggio che non CAPISCE davvero lo stile, si limita a seguire la moda.
    Capiamoci: se le fosse davvero interessata la moda, farebbe la Marangoni e non la Bocconi.
    Le interessa la fama e la notorietà, e ne sta giustamente approfittando.
    Il fatto è che il mondo della moda in Italia, a parte rare eccezioni (Miuccia Prada ad esempio) è talmente ammuffitto, arrugginito, imbalsamato, che perfino una qualsiasi Ferragni da due lire viene considerata una boccata d'aria fresca.
    Ce la meritiamo? non so, il fatto è che in USA c'è Tavi, qui c'è la Ferragni. Fa pensare.

    Complimenti, comunque.

    RispondiElimina
  29. Ho trovato su un sito il link a questo blog ed il mio primo pensiero è stato "ecco l'ennesima che si pubblicizza parlando male della più chiaccherata del momento".
    Il primo istinto è stato quello di chidere la pagina, ma mi sono soffermata un istante di troppo e mi sono messa a leggere quello che avevi da dire.
    Mi sono stupita del modo in cui le tue ragioni sono state esposte ed anche dell'argomento, di solito tutti la attaccano perchè è ricca, perchè ha una bella macchina fotografica o perchè è più carina, insomma nel 90% dei casi si tratta di invidia, ma questa volta si tratta di qualcosa di diverso, questa volta si prova a far ragionare le persone, peccato che cerchi di far riflettere persone che lo san fare solo davanti allo specchio...
    Spero che in molti abbiano quell'attimo di titubanza e che leggano seriamente quel che hai scritto, condivisibile o no questo non è uno dei soliti attacchi senza nè capo nè coda!

    RispondiElimina
  30. Concordo su tutto.
    Io conosco questa ragazza dalla sua apparizione alla puntata di Chiambretti.
    Spesso gironzolo sui Fashion Blogger e il suo non lo conoscevo. Personalmente adoro i Fashion Blogger che parlano di moda, che postano sfilate e criticano gli outfits.
    Dopo la puntata sono andata a vedere il suo blog e non ho visto nessuna critica. Solo foto che ritraggono lei o il suo fidanzato o i suoi accessori firmati -_-. Alcune cose sono anche carine ma niente di più.
    Non riesco a comprendere il suo successo e non trovo originalità in quello che scrive o che posta.
    E' un mistero...

    RispondiElimina
  31. Più se ne parla, meglio è (per lei).
    Io mi limito al "guarda e passa"...

    RispondiElimina
  32. Grandissima critica. Ti stimo!

    RispondiElimina
  33. sono totalmente d'accordo con te. inizialmente la seguivo, quando aveva solo flikr e postava foto fatte da lei (nella maggior parte) che mi piacevano. poi ha iniziato una sorta di auto-elogio continuo e, attualmente, mi limito a guardare e ridere. anche io ho un blog, parlo della mia vita e delle mie passioni (tra cui la moda) ma non mi considero una super esperta, ma semplicemente qualcuno che ama questo genere di arte.
    apprezzo molto quello che hai scritto e come lo hai scritto, in modo educato e con i giusti toni!

    diamo a cesare quel che è di cesare, ma lei non è cesare e non si merita tutto quello che le hanno dato!

    Elisa

    RispondiElimina
  34. Totalmente d'accordo con ciò che hai scritto,eccetto su uno o due punti.A mio parere Veronica non è nient'altro che una copia un pò bruttina e mal riuscita della sua amica,con la "fortuna" di avere dalla sua un ragazzo abbastanza pratico di fotografia,capace di scattare foto tecnicamente migliori di quelle di Chiara.A lei non spetta nessun merito da questo punto di vista,si può dire che abbia uno stile carino e gradevole alla vista,ma se tanto mi dà tanto,questo vale anche per la Ferragni.
    Veronica mi sembrava davvero più intelligente e matura,ma dopo aver letto alcune frasi mi sono fortemente ricreduta ( qualcosa come:"vedere tutti questi blog di moda nati improvvisamente mi sta facendo passare la voglia di fare il mio"): l'unico scopo per il quale lei e la sua più conosciuta amica scrivono è quello di guadagnare fettine di gloria virtuale che nella vita si sognerebbero in cartolina.
    Se effettivamente tu scrivi perchè provi piacere nel condividere un qualcosa di tuo con altre persone,se ti accanisci per riuscire a far sì che un italia "retrograda e bigotta" dia la giusta importanza al fenomeno delle fashion blogger,non puoi che essere felice nel vedere sempre più persone interessarsi a questo mondo e prenderne parte,perchè maggiore è la diffusione,maggiore è la probabilità che tale fenomeno venga preso in considerazione seriamente.
    L'arroganza con la quale la Ferragni si pone ( e ultimamente idem per Veronica ) traspare in ogni singola frase scritta,in ogni foto e in qualsiasi risposta venga data. La Ferragni voleva il" riscatto sociale delle fashion blogger itlaiane" per il semplice fatto che in mezzo a quelle blogger c'era pure lei ( se non addirittura SOLO lei ),adesso che ha avuto un bricioletto di successo,si sente tirata automaticamente fuori dal cerchio e se potesse darebbe volentieri fuoco a tutte le altre :D
    Non mi sorprendo però che la fama l'abbia investita così e così in fretta: in un paese mediocre solo persone mediocri hanno la speranza di riuscire in qualcosa.

    RispondiElimina
  35. Complimenti, una critica ben articolata senza offese gratuite. Avrei voluto avere le capacità per scriverla io ;)

    RispondiElimina
  36. Sinceramente non avrei saputo in che altro modo descrivere questo"fenomeno" (ah ah ah aha hahah) così spontaneo e per niente costruito, la tua analisi è totalmente perfetta, graffiante ma non offensiva, 10 e lode!

    RispondiElimina
  37. nulla da criticare hai espresso pefettamente quello che molti di noi pensano! complimenti anche per il resto del blog ti seguo!

    RispondiElimina
  38. Mi piace quello che hai scritto (: E' una critica ben articolata, e, soprattutto, sensata. Mi son rotta le scatole delle cattiverie ingiustificate (invidiose o no, perché gli invidiosi ci sono, eccome!) che spuntano dappertutto. Quando ci si ritiene intelligenti bisogna dimostrare di esserlo, invece di cadere nella banalità più totale.
    Detto ciò, non capisco perché sia così famosa. Non è niente di speciale. Okay, la seguo anch'io (ormai è un'abitudine, ma comunque sono sempre curiosa), ma non capisco perché viene idolatrata così tanto. Ogni tanto posta qualcosa di carino e più particolare del solito, ma il più delle volte vedo jeans, maglioncino e/o maglietta e borse simili l'una all'altra ma di colori diversi. Mah...
    Un'unica cosa mi lascia perplessa: perché diavolo si fa le foto tutti i giorni? Vive la sua vita in funzione del blog. Scatta le foto della sua giornata per dimostrare che fa qualcosa? Lo trovo un po'...ridicolo. o_ò Solo questo mi lascia perplessa. Per il resto non mi sembra questo grande fenomeno...andare in tredicesima fila alla sfilata di cavalli ed essere intervistata da studio aperto e chiambretti non mi sembra questo grande onore, eh!
    Bye!
    P.S: Io da chiambretti avrei detto le stesse identiche cose su quei vestiti...solo che io non ci capisco un cavolo di tessuti, stili ecc. Posso riconoscere le collezioni, ma niente di più. Se si fosse documentata un po' e avesse messo le mani avanti dicendo di non essere una critica ma una semplice blogger che posta le proprie foto avrebbe fatto una figura migliore (:

    RispondiElimina
  39. Ha già le zampe di gallina intorno agli occhi e con ciò ho detto tutto.

    bel pezzo.

    RispondiElimina
  40. @Suzi:
    Ciao^^, ti ringrazio moltissimo, i complimenti per come scrivo sono per me in assoluto i più importanti, grazie di cuore. Personalmente non trovo ridicoli i post che Chiara Ferragni pubblica, o per lo meno non la maggior parte, ma mi trovi in assoluto accordo con te quando sostieni che faccia decisamente fatica ad accettare anche alcuni tipi di critica costruttiva, la mia ma soprattutto quelle migliori della mia, che forse le gioverebbero.
    Grazie mille per essere passata, sei la benvenuta quando vuoi!

    @Eugenia:
    Eugenia, anzitutto permettimi di dirti che hai un nome stupendo! Grazie per il commento, sono contenta che ti sia piaciuto il post^^. Sì, credo che ormai siamo tutti d’accordo, tranne l’interessata mi pare, che l’errore di Chiara Ferragni sia stato quello di non smentire i titoli di critica ed esperta che le sono stati attribuiti.
    Io non la critico per le borse taroccate, finché non si hanno prove reali (ma forse neanche in quel caso) le trovo, come ho scritto, critiche abbastanza sterili. Detto questo non condivido il tuo pensiero, nel senso che preferisco una scelta di buon gusto a minor prezzo che una pretesa di firma quando non ce la si può permettere. Inoltre comprare merce contraffatta è un reato perseguibile per legge.
    Credo, ma posso essere smentita, che il percorso di Chiara Ferragni sia un altro, quello di laurearsi in giurisprudenza, e credo che viva la passione per la moda come qualcosa in più che completa la sua persona. Il suo errore, come già detto, è stato quello di accreditarsi titoli immeritati.
    La moda italiana, hai assolutamente ragione, è un ambiente putrido. Infatti trovano spazio le Chiare Ferragni che stanno a una fashion blogger come una mutanda di Emporio Armani su un tamarro sta a una Hermés Birkin Bag su Jane Birkin.
    Ti ringrazio per il commento e ti invito a ripassare quando ti va, intervento interessante il tuo, grazie!

    RispondiElimina
  41. @Laura:
    Sono molto contenta che tu sia andata oltre, mi fa davvero immensamente piacere perché significa che lo spirito di questa critica è stato colto. Non che tu lo abbia sostenuto, ma sono io che ci tengo a specificarlo, è semplicemente un mio pensiero e non avevo la pretesa di far ragionare nessuno, perché non ho nessun titolo per farlo, ma sono lusingata se pensi che questo possa essere accaduto.
    Specifico comunque che io personalmente non ho pubblicato il link a questo articolo da nessuna parte che non fosse il mio profilo di facebook , appunto perché non sono interessata a ricevere visite solo per questo motivo, è stato linkato da altre persone in diversi siti, persone che ringrazio perché mi ha fatto piacere che abbiano ritenuto il mio articolo tanto interessante da essere linkato.
    Spero tu abbia la voglia di fermarti a leggere qualche altro mio post. Grazie Davvero!A presto!

    @Arianna:
    E’ un peccato perché l’hai conosciuta proprio nel suo momento peggiore.^^
    Hai ragione, nonostante Chiara Ferragni si sia spacciata per critica, non ne troverai di alcuna sorta nel suo blog e da quel che mi è parso di capire il suo è un tipo diverso di blog rispetto a un “semplice” fashion blog (citazione) -.-‘.
    Nemmeno io trovo originalità nei suoi post, spesso li trovo patetici, banali e adatti a un pubblico di liceali, che infatti è esattamente il pubblico di basso livello che si ritrova, se ne può avere riscontro nei commenti ai suoi post. E’ stata notata credo perché è carina, bionda (importantissimo!), posta da moltissimo tempo (qualcuno si ricorderà la Diavoletta87), e di questo gliene dobbiamo dare merito, e perché è di poche pretese, nel senso che non ha un look ricercato e personale, a Milano praticamente tutte sono così e moltissime possono ritrovarcisi. E’ come chiedersi perché sono popolari alcuni tronisti :p personalmente la metto allo stesso livello, ma è un parere personale. Comunque ripeto che alcuni spunti sono interessanti.
    Grazie per essere passata!

    @FrancescaC:
    Io non sono per nulla infastidita dalla popolarità di Chiara Ferragni, gliene auguro a pacchi, ma discuto il titolo con cui se ne appropria^^.
    Grazie per il tuo commento!

    @MyCookie:
    Oh wow! Grazie mille! ♥

    RispondiElimina
  42. @Elisa La Sala:
    Ciao Elisa, sì anche io ho notato una lenta ma implacabile degenerazione, ultimamente non mi piace proprio.
    Chiara Ferragni sicuramente qualcosa se la merita, ma a mio parere se la sta giocando proprio male!
    Continua con il tuo blog!
    Grazie per i complimenti al mio modo di scrivere, ripassa se ti va per leggere qual cosina d’altro! A presto!

    @Anonymous:
    Pensa che io trovo Veronica di gran lunga più carina! Emana una bella luce secondo me^^. Inoltre, non trovo che abbiano due stili molto simili, Veronica, passami il termine, è molto più "Europea".
    Ho letto anche io quello status e credo sia dovuto a un momento di sconforto, comunque hai ragione, anche se dall’altra parte è vero che il fenomeno è esploso e questo può portare a una sua svalutazione in termini di qualità e credibilità, credo si riferisse a questo.
    Sull’arroganza di Chiara Ferragni e sul resto del discorso mi hai fatta sorridere e mi trovi completamente d’accordo, per esempio quando ha fatto quella brutta figura il 24 febbraio sul tema floreale lanciato dalle fashion blogger, a cui mi pare Veronica non abbia partecipato.
    Grazie per il commento, spero tu possa passare presto di qui!

    @Superfluamente:
    Arrossisco, davvero troppo gentile, sono sicura che lei hai♥.Grazie.

    @Ele:
    Non so con che parole ringraziarti, mi fa molto piacere, davvero! Grazie ♥

    RispondiElimina
  43. @MEF:
    Grazie, sono contenta che ti sia piaciuto anche il resto del blog, ci terrei molto a non essere seguita solo per questo articolo, grazie davvero! ♥

    @rocknrollbaby:
    Grazie, mi fa davvero piacere, hai colto subito il mio pensiero!
    E’idolatrata perché è seguita da adolescenti mediocri che si stanno ancora formando una personalità, è successo anche a me dieci anni fa :).
    Sì, questo esporsi ogni giorno lo trovo ridicolo anche io, soprattutto perché a questi ritmi serrati di pubblicazione di outfit è evidente sia poi il risultato è scadente e artificioso, ma è molto furba perchè in questo modo cavalca l'onda, seppur non migliorando il suo pubblico di lettori.
    Grazie per aver commentato, spero di risentirti ancora!

    @casadivetro:
    Sì, le ho notate anche io, ma non sono qui per criticarla per questo^^.
    Grazie mille, torna quando vuoi!

    Vi ringrazio tutti per essere passati e aver lasciato un commento. Vi rinnovo l’invito a passare quando volete, mi farebbe davvero piacere se vi interessassero anche altri miei pensieri, sarebbe bello conoscere il vostro parere.

    Grazie ancora e a prestissimo spero!

    S.

    RispondiElimina
  44. c.f a parte (dato che se ne sta parlando anche TROPPO) volevo solo dirti che il tuo stile di scrittura mi piace moltissimo!Dritto al punto senza fronzoli!!complimenti.

    RispondiElimina
  45. Innanzitutto, complimenti per il post. Assolutamente ben scritto, lucido, irreprensibile. Condivido in pieno ciò che hai scritto. Come ha già scritto qualcuno dei tuoi commentatori, dal momento in cui mi sono imbattuta per la prima volta nel Flickr della fanciulla oggetto del tuo post, ho pensato che - dietro la storia dell'arte della fotografia- ci fosse una specie di Grande Fratello. Un reality, tenuto in piedi da una gran voglia di mostrare. Mostrare se stessa, la propria bellezza, i propri beni materiali. E se da un lato io le invidio (sono sincera) la possibilità di cambiare abito e borsetta ogni giorno, creando abbinamenti sempre nuovi, dall'altro non posso fare a meno di chiedermi...ma allora, conta davvero solo questo? Conta solo ciò che si possiede e che gli altri ci possono invidiare? E chi non possiede borse Chanel, vale di meno come persona? Già mi sembra di sentire un coro di "Nooooo! Ma quando mai!" Però, implicitamente, a me sembra che si voglia trasmettere questo tipo di messaggio: io sono ciò che ho, e più ho e meglio sono. Ed è questo l'aspetto che mi sembra più triste.
    Ciao, V.

    RispondiElimina
  46. Dexter Morgan11 marzo 2010 16:33

    Davvero un'analisi perfetta e intelligente di questa specie di fenomeno mediatico cui stiamo assistendo...probabilmente se ne sta parlando anche troppo,ma è eloquente come storia la sua: deve molta della sua "Popolarità"a una vecchia chat molto famosa qualche anno fa soprattutto tra ragazzi milanesi ed è inquietante vedere che lei è sempre uguale a se stessa: nei modi di fare, nei modi di pensare e negli atteggiamenti mostrati in una ricerca spasmodica di attenzione. Ero sicuro pche prima o poi sarebbe andata in televisione, magari tra qualche anno la candidano anche in politica,chi lo sa. Ma la cosa che più mi inquieta è la totale e profonda mancanza di contenuti...delle sue foto,dei suoi commenti e delle sue manifestazioni in generale, è una bella ragazza, non la conosco e non oso giudicare nessuno, però maledizione tutto intorno a lei e di lei mi puzza terribilmente di mediocrità, di già visto e di preparato a tavolino.....

    RispondiElimina
  47. Questo è il post migliore che ho letto in questi giorni al riguardo (molto meglio anche del mio ahahah): sei stata precisa e mai cattiva, semplicemente hai detto le cose come stanno, nel miglior modo possibile.

    Condivido quello che hai detto alla fine, riguardo Veronica. Io la seguo spesso, mi piace il suo stile diverso dal solito, la sua noncuranza nel portare sempre la stessa borsa e non vantarsi di avere millemila cose che userà una sola volta nella sua vita.
    Rimango perplessa di come riesca a sostenere un'amica del genere, sullo schermo tanto diversa.

    Evidentemente lontano dai riflettori anche Chiara deve avere un lato "alla mano", non totalmente incentrato su di se.

    RispondiElimina
  48. 90 minuti di applausi, complimenti.

    RispondiElimina
  49. veramente un post serio, maturo, inappuntabile e scritto con cognizione di causa. Ad un post così non si possono fare critiche, nè si può tacciare d'invidia o qualunquismo, complimenti

    emanuela
    http://vyrtuosa.giovani.it
    http://www.girlpower.it

    RispondiElimina
  50. ovazione per te! ho letto tantissime critiche alla Ferragni, nessuna costruttiva, alla fine capivo anche il suo silenzio come risposta a critiche del tipo "hai le gambe storte, la ricrescita, la pelle rovinata e ti photoshoppi fino all'ultimo capello".. si vede che la tua critica è stata ben ponderata e frutto di un ragionamento sensato.. e ho apprezzato anche il fatto che hai preferito non sbandierare il tuo post ai quattro venti.. mi sarebbe piaciuto sentire una risposta di Chiara, anche se dubito sia capace di scrivere qualcosa che non sia "c'è... cioè... c'è..." oppure "thank you so much girls".
    ad ogni modo, complimenti per il tuo blog.
    CrisS ^^

    RispondiElimina
  51. Parole sante...hai espresso in maniera ineccepibile la realtà dei fatti e mi congratulo con te per il modo in cui lo hai fatto. La realtà è che esiste gente che ha studiato anche solo per scrivere in maniera perfetta la dida di uno shooting e poi questa incapace viene definita "fashion guru". è scandaloso ma ahimè è il nostro paese....frivolo e superficiale

    RispondiElimina
  52. sei noiosissima..e lo è anche il tuo blog. per questo critichi lei... invece di perdere tempo ad ammorbare la gente con questi lunghi e noiosi discorsi pregni d'invidia..potresti cercare di migliorare il tuo di blog ;)

    RispondiElimina
  53. @Color Plastic:
    Sono realmente lusingata, ti ringrazio di cuore! I complimenti per il mio modo di scrivere sono per me in assoluto i più importanti dal momento che spero di fare questo nella vita, la strada è lunga...^^ grazie davvero♥.
    A presto!

    @Veronica:
    Ciao V. grazie♥, grazie mille♥.
    Sì, ho anche io l’impressione che, più che di moda, qui si stia parlando di autocelebrazione, di mostra di sé e di disperato desiderio di popolarità, e che per questi fini sarebbe stato adatto qualsiasi pretesto.
    Io non credo conti solo l’apparenza, ciò che si mostra e ciò che si possiede, ma credo conti ANCHE l’apparenza, e molto, la cosa non mi dispiace se c’è qualcosa d’altro sotto, se non c’è solo un bel guscio d’uovo vuoto da guardare, anche se temo che questo sia proprio il triste caso.
    Grazie ancora per il commento, ti aspetto presto!

    RispondiElimina
  54. @Dexter Morgan:
    Grazie molte per i complimenti, gentilissimo, non li merito, grazie davvero!
    Io non seguo Chiara Ferragni dai tempi di Diavoletta87, ma ne ho sentito parlare e ho avuto modo di vedere qualche foto di quel periodo. Ho assolutamente l’impressione, come dicevo rispondendo a un’altra utente, che la sua passione per la moda sia nata per caso, emersa nella autoesaltazione di sé stessa da qualche complimento sulle sue borse notato tra altri complimenti su quanto era bella e bionda, e Chiara Ferragni ne ha approfittato, questa che ha adesso, che non metto in dubbio, non è di certo una passione innata, e questo è evidente.
    La mancanza di contenuti è ciò che più perplime anche me (per usare un neologismo), la disarmante banalità dei post, ma in fondo se guardiamo il livello generale del suo seguito forse non dovremmo essere così sorpresi!^^
    Grazie per aver commentato Dexter, spero di vederti ancora da queste parti!

    @accidiosav:
    Anzitutto, vorrei ringraziarti di cuore perché ho notato che hai messo il link a questo articolo nel tuo blog, sei stata molto carina, grazie mille!
    Non so se questo sia l’articolo migliore che sia stato scritto in proposito, ma ti ringrazio davvero per il complimento, gentilissima, e ti ringrazio anche per aver notato che non avevo intenzioni meschine o cattive mentre esprimevo quello che è semplicemente il mio pensiero.
    Io mi auguro vivamente che Chiara Ferragni nel suo privato sia diversa da quello che ci mostra e anzi voglio assolutamente credere che sia così, sarebbe davvero triste che questo contenitore vuoto che ci mostra sia tutta sé stessa.
    Grazie per aver commentato, ti aspetto presto sul mio blog, spero ripasserai! io passerò sicuramente dal tuo ♥

    RispondiElimina
  55. @dan:
    Troppo gentile, ti ringrazio moltissimo! Mi hanno colpito davvero molto questi complimenti, non me li aspettavo, ero pronta a una valanga di critiche^^, grazie, realmente grazie!

    @vyrtuosa:
    Ciao Emanuela^^, non so con che parole ringraziarti, sono molto lusingata. Ho cercato di scrivere nel miglior modo possibile e sono contenta che qualcuno possa trovarlo serio e maturo.
    Grazie davvero di cuore♥.
    Mi farebbe piacere se tu ripassassi di qui, a presto spero!

    @Anonymous:
    Ciao CrisS, ovazione addirittura? Ma no, dai, arrossisco, grazie mille!
    Ti ringrazio anche per aver compreso appieno lo spirito della critica (non tutti hanno le facoltà per farlo), grazie davvero!
    Grazie mille anche per aver apprezzato il mio comportamento, mi fa piacere veramente♥.
    Non so se Chiara Ferragni sia capace o meno di rispondere con intelligenza a una critica, ma fino ad oggi purtroppo non ha ancora dimostrato di saperlo fare, sono d’accordo, ed è un vero peccato. Non pretendo che la mia critica possa interessarla, ma sarebbe bello sentirla rispondere ogni tanto, magari a qualche critica migliore della mia^^.
    Sono davvero contenta che ti sia piaciuto anche il resto del blog, è la cosa a cui tengo di più, e ti invito calorosamente a ripassare quando vuoi!
    Ancora grazie e a presto!

    RispondiElimina
  56. @Marianna:
    Ti ringrazio davvero moltissimo per il tuo commento, anche se non penso di averlo scritto in maniera ineccepibile, si può sempre migliorare^^. Non considero Chiara Ferragni un’incapace totale, penso solo abbia molto da imparare prima di definirsi una fashion guru, sul resto mi trovi in completo accordo con te.
    Grazie mille per essere passata! Spero ripasserai presto!

    @coraggiosissimo Anonymous:
    La prima critica negativa, finalmente! Ti stavo aspettando^^
    Partendo dal presupposto che non solo scrivo di chi mi pare, ma lo faccio anche con quante parole gradisco, mi dispiace che tu non sia in grado di sostenere la lettura di più di tre capoversi di fila. E’ un peccato. Ti ringrazio per l’invito a migliorare il mio blog, lo farò sicuramente, se però ti aspetti uno sfoggio di outfits scontati e mediocri, temo ti deluderò e ti invito a continuare a seguire Chiara Ferragni, a cui non voglio assolutamente sottrarre un sostenitore. Per quello che riguarda l’invidia di cui mi accusi, resta una tua opinione, ma nient’affatto oggettiva, e per sostenere questo senza aver paura di essere smentita basta aver letto l’articolo con attenzione. Sono i fans come te che danneggiano Chiara Ferragni. ;)
    Grazie per il commento, ti invito a ripassare.

    Grazie ancora a tutti! Non mi aspettavo così tanti complimenti, sono davvero colpita, grazie di cuore ♥ ♥ ♥

    S.

    RispondiElimina
  57. Puoi contarci che ripasserò di qui! Ti ho inserita nel mio bloglovin. Mi piace il tuo stile irriverente! è una ventata d'aria fresca! adoro il tuo blog!

    RispondiElimina
  58. √ Mi piace.

    Sono perfettamente d'accordo!

    RispondiElimina
  59. uuuuuuuufffff.. haahahha che noio ti giuro...ma te a un uomo che gli fai??? lo distruggi?? mi sa che è proprio di quello di cui hai bisogno..;) fidati rilassa...

    RispondiElimina
  60. caspita che post... hai riassunto alla perfezione il mio pensiero!
    tempo fa avevo iniziato a seguire Chiara, alcune sue foto mi piacevano, lei mi sembrava simpatica... poi però col tempo ho cambiato idea. Come ho detto anche in uno dei gruppi su Fb, lei più che di moda si intende di consumismo, che sono due cose ben diverse, e lo ha dimostrato proprio con le gaffe da te citate.
    Condivido in particolare questa tua frase: "Non considero Chiara Ferragni un’incapace totale, penso solo abbia molto da imparare prima di definirsi una fashion guru, sul resto mi trovi in completo accordo con te."
    ecco... forse quello che le manca è un po' di sana umiltà. che a differenza di lei, altre blogger straniere possiedono eccome.

    Concordo poi anche con la tua opinine su Veronica.

    RispondiElimina
  61. @Marianna:
    Grazie, grazie davvero!!! ♥
    Ho aggiunto anche io il tuo blog al mio bloglovin’, ho dato solo un’occhiatina velocissima per il momento, ma le foto dei tuoi outifits sono bellissime! Mi piacciono davvero moltissimo! E’ proprio il tipo di foto che vorrei essere capace di fare per inserirle nel mio blog :C, ma, dato che per il momento sono abbastanza una capretta, piuttosto che postare materiale scadente non posto nulla -.-'
    Grazie ancora e a presto^^!

    @roberto:
    GRAZIE♥

    @Anonymous:
    La noia e l’invidia sono le motivazioni tipiche di chi purtroppo non ha argomenti per ribattere, non continuo oltre perché purtroppo è evidente che non hai le facoltà intellettive adatte per sostenere un discorso con me, e non mi piace infierire, spero per te che tu non abbia più di quindici anni. La mia vita sessuale va benissimo, grazie!

    @PUNKIE:
    Ciao PUNKIE, anche io un annetto fa seguivo Chiara Ferragni, e lo facevo persino con un certo interesse, ma ora ogni giorno che passa è sempre peggio :C, sia in termini di sim(anti)patia, sia in termini di qualità dei suoi outfits e post, che ultimamente raggiungono minimi storici di gradimento personale.
    Speriamo che Veronica conservi un po’ di quell’umiltà che oggi la rende tanto gradevole.
    Grazie per essere passata, spero di vederti presto ancora da queste parti!

    RispondiElimina
  62. assolutamente d'accordo! Hai centrato alla perfezione tutti i punti, veramente incisiva!
    scrivi divinamente!
    E' bello vedere che ci sono ancora persone che sanno ragionare e argomentare il proprio pensiero, invece di scatenarsi in un dilagare di sterili insulti contro o in difesa di questa ragazza.

    RispondiElimina
  63. Pienamente d'accordo su tutta la linea. Sono felice di sapere che c'è gente che vede la Ferragni per quello che è.

    RispondiElimina
  64. poraccia. l'unica parola per risponderti. ;) mi dispiace troppo per quelle come te..

    RispondiElimina
  65. @Irene:
    Irene, davvero grazie di cuore per i complimenti! Troppo gentile! Mi fanno molto piacere, sono lusingata ^_^.
    Sono contenta che praticamente tutte le persone (c'è sempre qualcuno che è meno perpsicace di noi) che hanno letto questo articolo abbiano colto il suo spirito costruttivo e non distruttivo, come hai fatto tu!
    Grazie ancora, spero a presto♥!

    @Marta:
    Ciao Marta,grazie^^
    Non so se ciò che ho scritto descriva quello che realmente è Chiara Ferragni, non ho questa pretesa, ma ti ringrazio se pensi ne abbia fatto un ritratto piuttosto fedele. Il mio articolo si attiene solo a quello che Chiara Ferragni ci mostra, quindi riguarda certamente il personaggio, ma non la persona.
    A presto!

    RispondiElimina
  66. @Anonymous:
    L'unica parola, appunto perchè non ne sai argomentare altre, e anche su questo ti avevo anticipato. I tuoi commenti sono solo insulti gratuiti, senza significato. Un comportamento privo di classe che io non ho mai avuto né nei confronti di Chiara Ferragni, né nei tuoi.
    Ti invito a venire qui a collezionare brutte figure quando vuoi. Ogni volta che tu scrivi, io appaio migliore, e mi faccio grasse risate sapendo che tu nemmeno te ne redi conto. ;)

    RispondiElimina
  67. Ahahah vorrei essere la tua prima critica negativa costruttiva (visto che l'unica critica negativa che hai ricevuto lascia supporre un Q.I. piuttosto basso e un vocabolario che definire limitato è un eufemismo!)ma non posso: sono assolutamente d'accordo con te su tutto ma ti giuro, non avrei saputo esporre il mio pensiero meglio di quanto hai fatto tu..Grandiosa e pure troppo simpatica!!!
    Spero che la nostra @Anonymous torni a ribattere perché mi sto facendo troppe risate :D
    Intanto ti aggiungo ai preferiti!!!

    RispondiElimina
  68. insomma vi divertite con poco è :) beate voi! poi tesoro non ti ho assolutamente insultata non mi permetterei mai! ti senti insultata? coda di paglia? siete soltanto paroloni..con dietro..il nulla..ti rendi conto che hai occupato il tuo blog con una noia lunghissima in cui critichi un'altra blogger? vuol dire che non hai proprio di meglio da inventare! datti a qualcos'altro se non reggi la concorrenza!

    RispondiElimina
  69. Si si ci divertiamo! Noia lunghissima??? a parte il ricorrere del termine, non è per caso che questo post ti annoia perché troppo ardua per te la lettura? Dai che paroloni in realtà non ne ha usati nessuno, forse sei tu che non hai un vocabolario esteso...ha ragione Sarinski: ogni volta che tu scrivi lei appare migliore!
    Ah: sono la ragazza del commento precedente quello della Anonymous (visto che sono un'anonima anch'io non vorrei aver creato confusione dato che ho dimenticato di firmarmi...ciao, Anita!)

    RispondiElimina
  70. @Anita:
    Ciao Anita, ti ringrazio per tutto♥: per i complimenti, per avermi aggiunta ai preferiti e per aver compreso lo spirito di quello che ho scritto e aver cercato di spiegarlo a persone che purtroppo sembra abbiano qualche difficoltà di compresione.
    Sei davvero gentilissima, spero di leggere presto ancora qualche altro tuo commento!
    ^_^♥

    @Anonymous:
    Sì, in effetti mi diverto con la tua pochezza, hai ragione.
    "Poraccia" (che è tra l'altro, come hai detto tu, l'unica parola che conosci) non è di certo un complimento. E' un insulto.
    Non solo io non sento, ne cerco, la concorrenza con Chiara Ferragni- e non solo questo lascia intendere quale sia il tuo livello e quanto tu non mi abbia capita - ma ti invito a cliccare in alto in questa pagina, sull'intestazione del blog, per renderti conto che questo non è nella maniera più assoluta l'unico post pubblicato.
    Inoltre concordo con Anita, nessun "parolone" in questo articolo, è scritto in un italiano che ritengo piuttosto semplice e alla portata di tutti, non saprei, forse però non è alla tua.
    Grazie per il commento.

    RispondiElimina
  71. non avrei potuto dirlo in maniera migliore...
    condivido tutto!C'è una bella differenza tra avere gusto e saperne di moda e avere soldi da investire in borse sulle quali sbavano tutti.
    Misha l'avrà presa per un idiota.

    RispondiElimina
  72. @Anonymous:
    Grazie mille♥!
    Sì la faccia di Mischa era piuttosto perplessa...è stata creata anche una pagina fan su Facebook a riguardo...un po' cattivella, ma mi fa morir dal ridere^^
    Grazie per il commento!

    RispondiElimina
  73. criticare va bene come presa di coscienza, però se poi non si propone niente di diverso si resta allo stesso livello

    Sono certamente allibita e dispiaciuta nel vedere valorizzate persone con così pochi contenuti, nel vedere la beotaggine dei suoi seguaci, la psicopatia dei suoi "Haters" e il clima generale di sudditanza ai soldi e a certi tristi modelli tardo capitalistici "alta bella bionda con tanti soldi e la vita di plastica" però a parte tutto non mi riguarda questo universo, ci sono cose più belle in giro, concentratevi su quelle e il mondo cambierà

    RispondiElimina
  74. @io:
    Vorrei fare ancora un po’ di chiarezza - anche se non capisco se tu ti riferisca nello specifico a me, o in generale al mondo dei fashion blogs (di cui io, come ho già specificato, non faccio parte in modo perfetto) – posso rispondere solo per me stessa: come ho già scritto, io non critico ciò che Chiara Ferragni FA, ho criticato la sua immodestia e conseguentemente la sua impreparazione. Per me, quindi non in assoluto, ma solo per me, il suo prodotto è banale e scopiazzato, ma ci sono molte altre fashion bloggers capaci e originali, che mi piace seguire, e questo non preclude il mio interesse verso altri argomenti, molti altri argomenti, di cui però tratto in altre sedi. Io non condanno il fenomeno dei fashion blogs in generale, anzi, lo trovo molto positivo. Mi piacerebbe che mi spiegassi meglio cosa intendevi se ti va :)
    Sul resto mi trovi piuttosto concorde.
    Grazie per il commento!

    RispondiElimina
  75. ciao sara,
    allora scusa sono stata un po' stringata,
    intendevo dire che a me non tocca tutto questo mondo dei fashion blogger, perché lo reputo "negativo" cioè sono prodotti pieni di esibizionismo, immodestia e poca originalità.
    Gli stessi blog francesi tanto osannati li trovo noiosi, ripetitivi e niente che non non avessimo già intravisto nelle sfilate, sulle riviste di moda ecc conditi da uno spirito che sembra dire solo "me la tiro, io sono figo e tu?" Beh credo che non ci sia bisogno di cose del genere in una società tanto competitiva come quella di oggi e poi cosa strana che questo fenomeno spunti proprio nel momento di massima depressione economica, generando ancora più frustrazione e impostando uno sbagliatissimo sistema di riferimento nei più giovani, nei meno colti e nei meno..svegli.
    Forse non è nemmeno un caso che la febbre del fashion blogger colpisca i più giovani, cresciuti in questa società prepotentemente esibizionistica e incentrata sui 15 minuti di celebrità, resi facilissimi dal web

    Mi mette tristezza vedere come tutto sia omologato e privo di spessore in tutti i campi, come si preferisca sempre la superficialità, l'ignoranza, quindi sono d'accordo con te, il mio era un invito ad andare direttamente oltre, preso atto che le cose non vanno come dovrebbero andare, chi ha qualche cosa di migliore o di più umile da proporre lo faccia, senza guardarsi indietro ma solo avanti

    RispondiElimina
  76. Nessun errore grammaticale, pensiero nato da osservazioni scevre da qualsiavoglia risentimento ( denoterebbe incoerenza con la tua teoria sulla non importanza che dovrebbe essere data a questo fenomeno), articolato chiaramente, esposto brillantemente.
    Sono un'amica di Chiara e di Veronica, mi chiamo Angela, e condivido cià che hai scritto magistralmente nelle righe qui sopra; e penso che nessuna persona con un minimo di spirito d'osservazione possa nn farlo.
    Questa è la mia idea di blog, luogo virtuale dove esprimere la propria persnalità sfruttando sapientemente i grandi privilegi che possono scaturire dalla comunicazione nel web. Questa è la dimostrazione dell'utilità che possano avere. Senza necessariamente essere dal contenuto troppo impegnativo, con sfoggi di cultura poco comprensibili o altro.
    Apprezzo anche i fashion blog, a patto che siano VERI fashion blog, e per ora ne ho visti solo un paio ( uno tra questi è quello di Veronica). Sono contenta per il successo che sta avendo Chiara, da una parte l'ho trovato prevedibile da un'altra un po' meno, in quanto la sua popolarità era conosciuta già dai tempi di 2.0 ed è andata accrescendosi. Ma trovo che perdere energie e tempo a discutere dietro al suo naso il suo modo di vivere e chissà cos'altro sia sterile e futile. Bisognerebbe semplicemente dare il giusto peso a questo 'fenomeno', ricordandoci che l'eleganza non si compra, lo stile non consiste nell'avvicinare qualche capo riconoscibilmente firmato ad altri stracci fin troppo semplici, ma soprattutto ricordandoci che più importante della forma, più essenziale e nobile di essa dovrebbe essere la sostanza.
    I miei complimenti più sinceri per il blog!
    A presto.
    Angela

    RispondiElimina
  77. Avevo già letto l'articolo e mi trovi d'accordo su tutta la linea... Personalmente la cosa che mi da più fastidio è il modello di vita che propone al suo pubblico: artefatto, fasullo e superficiale di finta perfezione, che a mio modo di vedere oltre che di una banalità estrema (mi ricorda le pubblicità del Mulino Bianco, e anche per questo un po' mi disgusta) si rivela anche dannoso per chi l'ha eletta ad icona (e sono le prime, se non le uniche, ad invidiarla). Dannoso perchè inarrivabile, perchè impossibile da mantenere (anche economicamente) e perchè completamente privo di contenuto.
    Dalla sua presunzione di incarnare la fashion blogger perfetta derivano poi a cascata gran parte dei motivi per cui è malvista dai più: arroganza, ipocrisia, banalità, superficialità e incapacità di accettare critiche, anche costruttive. Oltre ovviamente agli studenti della Bocconi (nonchè di giurisprudenza in generale) e alle "colleghe" fashion bloggers che non gradiscono essere rappresentati da lei.

    Già che ci sono, dato che ormai è il mio secondo lavoro rispondere alle "Ferragnine" sui vari gruppi di Facebook per difendere la stessa libertà di espressione che permette a Chiara di pubblicare la propria vita sul suo blog, mi permetto di rispondere alla nostra amica @AnonimaAnnoiata:
    Specchio riflesso chi lo dice sa di esserlo.

    Sperando di essermi allineato con il livello delle due discussioni parallele (sebbene temo di aver usato retoriche troppo elevate con l'Annoiata) saluto con una citazione:

    "Certa gente non tollera che venga messa in discussione la sua convinzione. Questo perchè nel nostro paese la critica non è considerata un valore." (Milena Gabanelli, 25/03/2010)

    RispondiElimina
  78. Ciao io sono una fashion blogger e sono stata in tv e ho rilasciato 1intervista x Tu style...io spero di essere stata abbastanza giusta nei confronti di tutti i fashion blogger...ho parlato del fenomeno in generale e dei nostri reali obbiettivi...credo che Chiara abbia capito l'arte del vestire bene ma non è assolutamente la rappresentante delle fashion blogger perchè lei da come si vede pensa solo a se stessa e non parla mai in generale quando in realtà dovrebbe farlo.
    Io mi chiamo Giulia e il mio blog è questo http://starbucksandchanel255.blogspot.com/.
    Ciao cara e complimenti per l'articolo.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  79. ecco ecco ecco!!!"Davanti a un Missoni, se fosse ciò che millanta di essere, non avrebbe blaterato “mi piace l’idea delle spalline così però è un pooooo’… l’avrei preferito un po’ più attillato, un po’ meno largo come vestito”. Avrebbe riconosciuto il brand, la linea, la collezione, la stagione, parlato con cognizione di causa. Senza imbarazzare l’ospite internazionale e tutti noi." ..quello che ho pensato anche io quando davanti al bellissimo missoni indossato da mischa la ferragni ha spiaccicato due misere parole...che rabbia..ma come si permette!!!! fashion blogger dei miei stivali. di "fashion" ne sa di più il salumiere di fronte a casa mia.

    RispondiElimina
  80. Ottimo, intelligente post! E adesso mi leggo il resto del tuo blog.
    <3

    RispondiElimina
  81. Concordo a pieno sul fatto che non ha nemmeno saputo riconoscere un Missoni.. Fashion Blogger, si magari dei Cinesi al mercato!
    Bel blog, complimenti :)

    RispondiElimina
  82. cara davvero complimenti...6 l'unica che ha capito ed ha saputo esprimere LA VERA ESSENZA DI CHIARA FERRAGNI...DIRE ANZI LA SUA INCONSISTENZA! LA SUA VACUITà ASSOLUTA!! CONCORDO IN TUTTO CON TE E COMPLIMENTI PER IL TUO BLOG 6FORTE ;)

    RispondiElimina
  83. Ti apprezzo moltissimo per quello che hai scritto...ti seguirò più spesso!<3
    G.

    RispondiElimina
  84. Pungente, ma ironico: complimenti! ;-)

    RispondiElimina
  85. complimenti..analisi attenta e precisa. brava concordo su tutta la linea

    RispondiElimina
  86. Stima per te!...Tanta stima per te!

    RispondiElimina
  87. Mi hai fatto (sor)ridere tantissimo!
    Carino il post, mi è piaciuto.

    Lara

    RispondiElimina
  88. critica stupenda!
    complimenti

    RispondiElimina
  89. Veronica Ferraro è 400000 volte meglio della Ferragni! Ha stile, non se la tira e le sue foto sono davvero -sempre- belle!

    RispondiElimina
  90. Sono una stilista di moda da 10 anni faccio questo lavoro e sono nella "vera" indistria della moda (quella dove si suda). Ogni tanto vado sul blog della Ferragni. Devo dire che lei come tante è il solito soldatino, che si veste con la balenciaga, le scarpe firmate.

    Blah...per me, che ne vedo veramente tante è di una monotonia deprimente. Tutte cose già viste, ha il classicissimo look da borghesuccia ostentatrice.

    Ogni volta che vado sul suo blog mi incazzo da morire, perchè l'immagine che passa della moda è sempre la stessa:
    merito ai non meritevoli che non sanno neanche che cosa sia un' impuntura 2 aghi!

    Il vero fashion è altro!!! Le persone con i coglioni fanno la moda, non la indossano e basta!

    Per onor di cronacha, se la "Charona" vuole fare la modella è meglio che si sbrighi che a vent'anni comincia a diventare vecchiotta.

    RispondiElimina
  91. abbinare giacca scarpe e borsa (sempre la stessa!) e riempirsi di cianfrusaglie non è moda!

    RispondiElimina
  92. basta dobbiamo prendere provvedimenti contro questo essere aberrante! e il primo e di non dar più alito e importanza e vorrei che chi come me condivide lo stesso pensiero la ignorasse e la faccia precipitare nel buio dell'indifferenza! perché come tutte le comete al culmine della loro luce si spengono e noi abbiamo il dovere di spegnerla una volta per tutte.

    RispondiElimina
  93. Ci credo, che la Ferraro sorride sempre.
    E' la mia ex.
    Anche io sarei felice di essermi liberata di me.

    RispondiElimina
  94. Sono pienamente d'accordo, ma ho due riflessioni.

    La prima : dovresti stare attenta a dire che secondo te qualcuno non e' simpatico o intelligente per poi affermare che non giudichi la persona, ma il personaggio. E' evidente che stai giudicando la persona se nelle prime tre righe dell'articolo parli di qualita' come intelligenza e simpatia.

    La seconda : sono TROPPO d'accordo con te sul fatto che la Ferragni non possa certo stare li' a ricoprire chissa' quale ruolo di fashion guru e intermediario..tra chi e chi, poi, lo sa solo lei.
    Ma, se io avessi avuto un blog come il suo, e per caso mezzo plotone dei media tra tg e programmi -guarda caso quelli piu' penosi, ma vabe' - iniziasse a prendermi in considerazione e ad invitarmi di qua e di la e mi presentasse come fashion blogger e critica di moda, io di certo non mi alzerei facendo presente che in verita' di moda capisco solamente quello finisce dentro il mio armadio, ma mi armerei di ingegno e cercherei di sfangarlo col minimo danno!
    Insomma, non dico che, poverina la Ferragni si e' ritrovata al centro dell'attenzione e chi siamo noi per rimproverarla.
    Pero', rimproverarle il fatto che non alzi e con un megafono si distrugga da sola, questo no, d'altra parte, per avere stile non serve tutta questa intelligenza, per essere apprezzate da quattro giornalisti di Studio Aperto -cioe', Studio Aperto, o mio Dio! -, non serve tutta questa simpatia.
    E allora dico, ma che se ne vada per la sua strada senza tutte queste critiche, alla fine c'ha una marea di cose belle e si veste bene, questo le viene chiesto, e questo fa!
    Alice

    RispondiElimina
  95. premetto dicendo che il tuo blog mi piace moltissimo e ho trovato un sacco di spunti/idee/post interessanti, mi trovi totalmente d'accordo riguardo la ferragni. personalmente, le cose che mi infastidiscono di più sono tre:
    1) il modo in cui si autocelebra e si tappa le orecchie ogni volta che qualcuno prova solo a parlarle in un modo che non le piace, dando per scontate un sacco di possibilità per cui alcuni ucciderebbero e che lei non riesce neanche a sfruttare in modo decente
    2) il suo PESSIMO inglese
    3) il fatto che delle ragazzine si convincano che per fare carriera bisogna essere stupidine, bionde, magre e con il portafoglio gonfio, non importa se si è laureati o no, se si ha qualche conoscenza di moda o no, tanto va bene uguale.

    detto ciò, keep it up, il tuo lavoro è ottimo.

    RispondiElimina
  96. Premetto dicendo che ho adorato questo tuo articolo e mi iscrivo immediatamente.

    Ma da qualche giorno ho un pensiero in testa. Un pensiero molto semplice: ma il blog non dovrebbe contenere, oltre a tutte le immagini e foto che si vogliono, un contenuto (scusa la ripetizione cacofonica) letterario? Un contenuto scritto? "Un" qualcosa che dimostri che dall'altra parte ci sia una persona in carne ed ossa che abbia voglia di esprimere le proprie opinioni su quello che la/lo circoda?

    Quindi ora mi chiedo. Ma a questo punto quello della Ferragni, va considerato davvero un blog? Perchè in tal caso, io mi sento profondamente offesa.

    Ti auguro una buona giornata e spero che questo mio commento susciti ulteriori discussioni costruttive.

    Ele

    RispondiElimina
  97. ciao,condivido pienamente cio' che hai detto!e' un esibizionista e secondo me non sa cosa vuol dire LAVORARE!mi e' capitato di fare commenti negativi meritati,MAI pubblicati e per controprova commenti mielosi SUBITO pubblicati!CHE PENAAAAAAAAAAA!!!CARA CHIARA;LE CRITICHE SONO COSTRUTTIVE:pensa di essere simpatica poi?

    RispondiElimina
  98. complimenti, perchè a parte il contenuto, con cui mi trovo in perfetto accordo, leggere è stato un piacere!

    RispondiElimina
  99. Cassandra Gemini16 dicembre 2011 00:42

    Articolo scritto molto più che egregiamente. Due soli appunti: il primo, teoricamente è vero sì che Ferragni può spendere i propri soldi come meglio crede, ma all'atto pratico penso che l'operaio cinese nel sottoscala di Bottega Veneta avrebbe qualcosa da obiettare; la seconda precisazione riguarda la Ferraro, che non rappresenta assolutamente nulla di migliore rispetto alla collega, specialmente volendo considerare gli ormai noti episodi di sfottò da parte della signorina nei confronti dei compagni d'università rei di portarsi il pranzo da casa.

    RispondiElimina
  100. we love you.
    dai un'occhiata alla madre di tutte le fashion blogger: Annadello Russo
    http://www.thelostinnocence.com/index.php?s=anna+dello+russo

    RispondiElimina
  101. blog molto interessante e accurato. passa da me se t va


    WWW.CELYNEGLAM.BLOGSPOT.COM

    RispondiElimina
  102. Ho scoperto Chiara Ferragni da poco, circa 2 settimane, da quando ho iniziato a guardare i fashion blogs. Non sono una shopping dipendente o cose del genere, ma mi piace vedere la moda come arte, espressione di sé stessi. Chiara, a mio parere, non fa altro che seguire le tendenze del momento,che indossare vestiti costosissimi per farsi invidiare da centinaia di ragazzine che farebbero di tutto per essere in lei. Inizialmente vedevo Chiara come una persona normale, ma poi, iniziando a seguire il suo blog, mi sono accorta di quanta ostenti i suoi "possedimenti", di quanto sia piena di se stessa. é vanitosa e non se ne vergogna. si veste con capi da migliaia di euro, ma tutti siamo capaci di vestirci bene con un mucchio di soldi! io apprezzo molto di più le bloggers che ci mostrano come essere carine e come vestirci seguendo noi stesse con marche low cost, o con marche comunque accessibili ai più. A lei non interessa dare suggerimenti,aiutare a scegliere cosa é meglio o peggio. A lei piace ostentare, ed é questo che dà fastidio. E mi dispiace che una ragazza così bella (perché si, bella lo é)sprechi il suo tempo a cercare di farsi invidiare. A lei piace essere invidiata, é evidente.E il suo linguaggio é quello di una ragazzina di 15 anni, non di una donna di 25. il punto é che deve crescere e uscire dall'illusione che la sua vita sia una fiaba dorata. ce ne sarebbe da dire comunque!! ti ringrazio perché hai scritto cose vere e non sei stata offensiva, ma realista e imparziale.complimenti, davvero tanti!
    saluti!!!!

    RispondiElimina
  103. Che altro dire?
    Articolo meraviglioso: ben scritto, cinico al punto giusto e soprattutto veritiero.

    Arianna

    RispondiElimina
  104. Oh finalmente una critica, nel merito, non solo a Chiara Ferragni, ma a un'intera categoria di finti/e bloggers che altro non sono che egocentrici con la paura di ammetterlo (suvvia c'è di peggio) e la smania di pontificare su tutto senza il minimo accenno di autocritica.

    RispondiElimina
  105. Premetto che solitamente non mi soffermo a commentare critiche o post pubblicati su internet e che non mi permetto di giudicare le opinioni altrui, ma in questo caso volevo solo condividere la mia.
    Anch'io sono d'accordo in parte con quello che hai scritto, in quanto penso che sia decisamente esagerato il suo documentare ogni minima (scusate il termine) "cavolata" e altrettanto esagerati i centinaia, se non migliaia, di commenti da parte dei fans che la idolatrano per sciocchezze, o che sarebbero pronti a difenderla a spada tratta fino alla morte.
    Nonostante ciò da un lato la ammiro, perché da un semplice blog è riuscita ad affermarsi in campo internazionale e, pur non conoscendo Chiara Ferragni, dubito che una persona "stupida" come è stata definita possa essere capace di un cammino simile.
    Elena

    RispondiElimina
  106. una semplice osservazione: buona parte dei commenti mi sembrano solo scuse da parte di altre blogger o presunte tali che ne approfittano per pubblicizzare i loro post su una pagina che sanno essere piena di visite... molti commenti (ho aperto un post a caso) non sono altro che "ahahahah! visitate il mio blog/ nuovo post su" o semplicemente un link... questo non significa avere seguito, questo per me è sfruttare il (presunto) successo altrui...

    A*

    RispondiElimina
  107. Aw, this was a really nice post. Spending some time and actual
    effort to make a top notch article… but what can I say… I put things off a lot and don't seem to get anything done.
    Here is my page ; blinkweb.com

    RispondiElimina
  108. ormai, con il senno di poi, risulta chiaro agli occhi di tutti che Chiara Ferragni altri non era (e uso il passato con cognizione di causa) che un personaggio in cerca di celebrità, la moda era un pretesto come un altro, sotto la guida del fidanzato esperto di marketing, le ha dato la dritta giusta per importare in Italia un prodotto (i fashion blog) che qui non si usava ancora

    commento questo post ormai vecchio perché vorrei fare un piccolo bilancio della situazione

    -gli haters, che tanto ci avevano fatto parlare, a mio parere erano ancora loro che hanno studiato una puntuale strategia di pubblicità al negativo, come testimonia la costanza e la dedizione con le quali ancora oggi la faccia avvilita seguita noiosamente a tenere aggiornata, con una puntualità oltremodo sospetta, nemmeno fosse un lavoro (forse in realtà lo è) l'altra metà del pubblico, su quello che fa la Ferragni e pochi suoi amici

    -la Ferragni come blogger di moda pare aver mollato la presa, cerca di trasformarsi disperatamente in socialité, lifestyle blogger, a conferma del fatto che la moda fosse solo una scusa

    -a distanza si capisce molto bene il minuzioso lavoro di commenti anonimi lasciati in giro per il web per screditare altri blogger o per fomentare il fenomeno

    -la miriade di fashion blog nati sulla sua scia hanno chiuso o sono agonizzanti o tentano altre strade

    -i fashion blog come business hanno stufato e le collaborazioni sono sempre di meno, le marchette hanno stufato

    -chiamano Sarinski in tv, buon segno, si sta cercando di guardare altrove, blog meno monotematici, persone interessanti e intelligenti

    -forse i blog stanno riacquistando un pochino di dignità

    SPERIAMO!

    RispondiElimina
  109. Quanto ammiro la scrittura e il pensiero di questo articolo...una critica impeccabile, che da parte mia vuole anche essere una critica ai "prodotti" terribilmente scadenti che l'Italia, in generale e nella maggior parte dei casi, porta al successo. La moda è stile, competenza, studio di linee e forme. La moda è storia. Quando mi capita di vedere Chiara in giro per il web rabbrividisco. La moda non deve essere di elite, la moda deve essere accessibile a tutti! La povera Chiara non dà consigli semplicemente perchè dal suo vuoto mentale (dato dall'incompetenza, vedi "lo stilista dei teschi") non può essere di aiuto per nessuno. E, in tutta sincerità, sono stanca di chi si scusa della propria ignoranza! La materialista Chiara (che crede che essere fashion blogger significhi possedere una quantità illimitata di abiti e accessori, i cui abbinamenti nella maggior parte dei casi lasciano basiti) dovrebbe cominciare a studiare se vuole meritarsi il titolo di "fashion blogger", ma non credo che sia nelle sue corde. Per quanto riguarda l'amica, mi riesce difficile apprezzare anche lei. Ultima nota, che la smetta di usare Google per tradurre le scarne frasi postate sul blog, è un'offesa per la lingua inglese.

    RispondiElimina

There is a lot of Sarinskiness here.

Messaggi da darmi, cose da dirmi, insulti, pubblica gogna,
sfrenati, folli e disinibiti apprezzamenti, qui
Grazie

-S