LA CRISI DI SARINSKI

QUESTO È UN POST DI IGNORANZA, PAURA E MALESSERE, IL PROSSIMO LO FAMO MEGLIO, ADESSO "STA LA CRISI".

Cara gioventù,
sono un'infelice.

Qualcosa sta cambiando. Lo sento nell'acqua. Lo sento nella terra. Lo avverto nell'aria.
Ma soprattutto lo percepisco nel mio umore marroncaccoso.
Mi sveglio che vorrei incidermi le rotule con delle lamette all'Epatite. Dal letto al corridoio ho già augurato il Paludismo a tutti e sette i miliardi di individui che a vario titolo convivono con me su questo tristo globo sferico, leggermente appiattito ai Poli perché si vede che è scoglionato pure lui. Dal corridoio al bagno auspico che la Parassitosi così benevolmente augurata abbia già subito una virata violenta che porti a un rapido decorso della malattia e a al conseguente sperato decesso. 
Mi guardo allo specchio e quella persona grigia non sono io. Ha un po' di rughe. I segni del cuscino. È stanca. Ha sempre qualche acciacco. 
Non è Sarinski. 
Faccio la pipì con enorme sforzo. 
Mi lavo i denti con enorme sforzo.
Mi metto il deodorante con enorme sforzo perché sono convinta che noi non si parli abbastanza della brutalità del deodorante freddo sotto le ascelle la mattina.
Nel percorso inverso dal bagno alla stanza ho già prosciugato tutte le energie.
Maccheccoglioni, porco Novembre!
Guardo rapidamente Facebook con poco entusiasmo, nonostante il grande ritorno allo Stalking più selvaggio di cui ci ha omaggiati il Mark con la recente versione.
Twitter mi fa venire voglia di cavarmi gli occhi dalle orbite.
Improvvisamente, Ebenezer Sgrooge pare una persona incredibilmente solare in confronto a me. Uno spiritello allegro, l'anima della festa, mi guarda e mi dice: "Figa, Sara, se sei pesante però". Dice proprio così, un po' scocciato. Superiamo con un unico pensiero fluido il fatto che io mi immagini che Ebenezer Sgrooge mi stia parlando. Impersonificato da Paperon de' Paperoni, per altro.
Mi trucco con lo stesso entusiasmo con cui guardo Poker1Mania, che quando sento la voce di Ciccio Valenti mi sale la morte civile. Con cui guarderei un documentario sul Porfido. Infatti, mi trucco anche come se stessi dando una passata di Porfido su questo sarcofago di corpo. 
Mi nutro in modo disordinato e casuale, ma sempre troppo abbondante. Le giornate passano scolorite, non guardo il blog, mi entusiasmo poco. 
Mi ritrovo la notte a guardare l'app "Pianeti". Clicco su "Globe" e sto lì a far girare la terra come un Dio annoiato.

Insomma, non so dove sono finita. 
I più affezionati tra voi sapranno che ciclicamente ho ste grosse crisone in cui spengo il cervello per un po'. Ci si vede tra un mese eh, che io adesso ho da essere triste,  che Novembre è un mese dimmerda. Ma perché dico che mi piace Novembre? Ma non è vero, mi confondo con Ottobre! Novembre è un mese infame e disgraziato. È il mese tra la giacca di pelle e la pelliccia, quando non sai che cazzo metterti. È quel buffone che al 15 ha già un Babbo Natale triste come la fame in Kosovo appeso a un balcone. Non ho visto le rondini quest'anno. Non ho visto la pioggia, se non troppa, e a cazzo, con troppa paura. Non ho visto le foglie rosse. Non ho visto le castagne. Non ho visto il Polenta-Rave. Non ho visto il Cassoeula party e il Cassoeula After-party. Non ho visto la cioccolata con panna e c'è un caldo innaturale. 
Mi sento come sull'orlo di una tragedia immane. C'avrò mica l'influenza stagionale di quest'anno? La Robertogiacobbo? Starò mica avvertendo il 2012 arrivare? Ma nemmeno ci credo, porchissimo il pene, Maya di merda!

Poi c'è sto Spréééééééééd. Ma che ansia. Ma che minghia è sto Spread? Ho pensato di vestirmi da Spread questo Halloween perché a quanto pare fa paurissima a tutti. Persino più paura di me senza la passata di Porfido. Fino a un mese fa non sapevo neanche cosa fosse lo Spréééééééééd e non l'avevo mai sentito nominare, mo mi state tutti addosso. Eh, sta la grisi. Eh, risolviamola, minchia! Cosa stiamo qua a impanare le brugole? Non è che l'ha creata un'entità aliena e superiore, l'abbiamo fatto noi sto casino, i soldi non esistono in natura, se li semo inventati noi.
Ma non possiamo stampare più soldi? Non possiamo dire: "Vabbè regà, tanto qua semo tra amici, cancello il debito, poi la prossima volta offri tu". 
Voi avete capito davverodavverodavvero perché c'è la grisi? Perché io ho come l'impressione che nessuno lo sappia veramente. Che cazzo è un Bund? Io so solo che è un Tedesco... Chi minchia sono mo quelli delle Agenzie di Rating? E soprattutto che cazzo vogliono e perché ci giudicano? Non lo sanno che pure Christinona, anche se adesso è una gatta obesa, dice che noi siamo Beautifulnomatterwhattheysay? Dove sono sti sordi? Chi ha preso i biscotti dalla credenza del Grande Fratello? La terra sta tutta qua eh, la faccio girare prima di dormire sul cellulare, dove li abbiamo messi? Dove stanno? Chi se li è presi? 
Fuori il maltolto, c'abbiamo da comprare le scarpe di Miu Miu! 
E per me sarebbe anche giunto il tempo bastardo (perché non c'ho voglia) di fare progetti seri per il futuro. E che progetti posso fare se i Templari, probabilmente i reali fautori della grisi, si sono inculati tutti i danari? Ma dove cazzo vado? Come esco da sta casa genitoriale? Posso comprarmi l'iPhonne 4s, posso comprarmi le scarpe nuove (no, costano troppo) e la palette Naked di Urban Decay e lo faccio perché non ho nessuna possibilità di investire in progetti più concreti come un'attività, una convivenza, un matrimonio, una macchina. Un figlio no, vaderetroSatana!, ma se lo volessi? Ciuppa.

Che tempi di merda, gente. Dovevamo capirlo dall'Euroconvertitore, che era blu con i tasti gialli. Ma che si abbina il giallo col blu? Scriteriati!

-S


39 commenti:

  1. Sarinski, forza, tra 4 giorni Novembre finisce e puoi deliziarci con la tua wishlist natalizia facendo finta che la grisi non ci sia.

    G.

    RispondiElimina
  2. vedi, questo succede perchè non sei ricca di famiglia e non conosci l omeopatia, comunque tranquillizzati, io ho molte più magagne di te e oltretutto avrei bisogno di trovare un regola unghie per tagliarle ad un certo livello tutte uguali ma nessuno sa se esistano su questo pianeta dei regola unghie!! :(

    RispondiElimina
  3. Ti leggo sempre,commento mai..ma oggi mi sento di dirti che ti capisco,hai centrato in pieno come mi sento io. Dai Sarinski che ne usciremo prima o poi da sta grisi!(forse a dirlo in tanti arriveremo a crederci)
    ps.sei un mito,mi fai ridere da matti..quanto c'hai ragione sulla Robertogiacobbo!!!
    K.

    RispondiElimina
  4. suicidio di massa, è l'unica soluzione.
    Io vi guardo.

    RispondiElimina
  5. Ma la prossima volta che dici che hai scritto un post brutto ti mando affanculo diretta e senza passare dal via! Trovo questo post meraviglioso, uno dei migliori di sempre. Al di là delle tue solite genialate e quelle metafore a la Sarinski, che secondo me dovrebbero essere inserite tra le nuove figure retoriche da studiare a scuola, al di là della FONDAMENTALE MENZIONE alla Naked (l'hai presa alla fine?), al di là del sorriso che mi nasce ripensando al nostro dibattito sullo spread e sul rating, tra un pancake e un cupcake (e qualunque altra cosa faccia rima con cake), questo post è vero, profondo, serio. Credo tu abbia espresso quello che in questo momento tutti stanno provando, e come al solito lo hai fatto magistralmente. Si ride, si scherza (insomma "scherzando e ridendo", come piace a me), ma in realtà si è tutti molto preoccupati. Cazzo ridiamo? Eh, si ride per non piangere... Ma no, ma facciamoci un pianto collettivo invece, mandiamoci tutti un po' a cagare e poi, come i migliori litigi, azzeriamo tutto e ricominciamo da capo. Eh magari... Ma io voglio un lavoro sicuro cazzo. Un tempo indeterminato. Una casa mia. Voglio sposarmi. Voglio anche un figlio. Qui stiamo tutti in standby, tranne il mio orologio biologico. Quello va avanti porca zozza...che famo? Come si tolgono le batterie? Posso avere ancora 28 anni quando usciamo dalla crisi?

    Ti stimo un sacco Sara, e ti voglio bene.
    Fede (stavolta davvero potevo anche non firmare).

    RispondiElimina
  6. La penso allo stesso modo. Non vedo via di scampo. Che amarezza.

    RispondiElimina
  7. Sarai anche triste, ma scrivi sempre molto bene e mi fai sempre sorridere.

    Benedetta

    RispondiElimina
  8. Cara Sarinski mi sento di consigliarti un palliativo discretino un coctail quotiano di triazolobenzodiazepine, sertralina cloridrato, acqua tonica e torrone di Tonara, "non basta, ma aiuta". Per tutto il resto c'è il voodoo.

    RispondiElimina
  9. quando sono triste penso sempre a questa frase di camus : nelle profondità dell'inverno, ho imparato alla fine che dentro di me vive un estate invincibile.

    RispondiElimina
  10. "nelle profondità dell'inverno, ho imparato alla fine che dentro di me vive un estate invincibile."

    ecco quali sono le illusioni più efficaci :)

    RispondiElimina
  11. Non è un brutto post Sarinski, anzi è perfettamente rappresentativo del tuo (e non solo tuo) stato d'animo, ironico e pungente, come pochi sanno essere. Ad essere "brutti" semmai sono gli argomenti trattati.
    Momenti di sconforto come questi non capitano solo a te, e non sai quanto ti capisco. Ma credo che hai la forza e l'ironia giusta per non farti abbattere.
    B.

    RispondiElimina
  12. Allora 'sto male di vivere allora non ce l'ho soltanto io!! Ora come ora il futuro è più oscuro e pauroso di un buco nero e solo pensare di prendere decisioni importanti mette l'ansia...io continuo la mia campagna di procrastinazione, finchè non cambia qualcosa (in me o nel mondo..)
    In ogni caso te continui a scrivere dei post meravigliosi ;)

    RispondiElimina
  13. Ti voglio bene Sarì...cazzo ti conosce, ma ti voglio bene Sarì! :D

    RispondiElimina
  14. io ti amo, sappilo!
    periodo demmerda, lo so, e so anche che passare questi periodi per te non è facile. ti leggo spesso, commento poco, ma volevo farti sapere che ti capisco. che ti capiamo.
    e non starò a dirti "su, vedrai che andrà meglio, coraggio", che sono frasi che fanno solo girare i coglioni. quando andrà meglio tu lo saprai e allora prenderai il meglio da quel periodo, sperando che il successivo periodo demmerda ritardi il più possibile.
    ti bacio e ti abbraccio

    Ilaria

    RispondiElimina
  15. penso le stesse identiche cose...e in più ho la febbre a 39...!!! La peste alle vostre famiglie!! Torno a dormire.

    RispondiElimina
  16. La tua saggezza mi stupisce ogni post. Giallo e blu, avremmo dovuto vederla la crisi, eccola, era già davanti a noi. Gialla e blu. Diosanto, come abbiamo fatto a non pensarci?

    E poi boh, non ci sono più le mezze stagioni. Io ce l'ho fatta a trovare un maledetto lavoro, figurati che da un lavoro all'altro ho accumulato solo 20mila euro di debiti, m'è andata bene.
    Altro che Naked.. nuda ci rimango io se i capoccioni che hanno nascosto tutti i soldi non si sbrigano a tirarne fuori un tot e a distribuirli tra chi sta morendo di fame.
    Almeno nella bara, oltre che nuda, avrò anche un fisico stellare.. sempre che i gatti, affamati anche loro, non decidano di mangiarmi la prossima volta che non ho i soldi per comprare a me la pasta e a loro i croccantini.

    Pessimismo e fastidio. Ma anche rodimento di culo, molto chic.

    Che poi se metto la sciarpa a tratti sudo e poi mi arriva una ventata di freddo come esco dalla metro, se non la metto crepo di freddo.
    E' anche destino l'ammalarsi insomma.
    Manco fossi nata nel terzo mondo, di0can8.

    Confido nei Maya. Almeno ci sarà ancora poco da soffrire.

    RispondiElimina
  17. Sarinski, con questo post hai centrato in pieno l'amarezza che ci affligge un po' tutti in questo periodo. Mi piace tantissimo lo stile con cui scrivi, e in generale il tuo blog...che ho divorato come un cupcake non appena l'ho scoperto. :)
    Un forte abbraccio virtuale

    Vittoria

    RispondiElimina
  18. mi sono svegliata e pensavo le stesse cose. visto che è domenica mattina ed è ancora presto mi sono consolata con n.8 biscotti. il pacco dice che la razione di due fanno 170kcal. non so, ora mi pare di stare meglio.

    RispondiElimina
  19. ...e -zitti, zitti- pare stia ricominciando pure la campagna elettorale. Marò. O_o

    RispondiElimina
  20. Santa pace. Quante verità.
    Chiara

    RispondiElimina
  21. sarinski ci hai preso... pieno spleen questo periodo e poche prospettive per il futuro.
    oggi mentre cotolavo sul divano in fase depressiva ho letto un bel libro, cosa tiene accese le stelle di Mario Calabresi, ti lascio una frase tratta da li:
    "Il futuro non è un'opportunità e neppure una minaccia. Semplicemente non esiste. Nessuno ha la forza di guardare più in là e si vive in un presente perenne e sfocato, attanagliati dallo sgomento di non farcela. Sulle macerie della guerra l'inconscio dei nonni riusciva a progettare cattedrali di benessere: quegli uomini avevano visto abbastanza da vicino la morte per immaginare la vita. Sulle macerie morali del turbo-consumismo, la cui crescita dopata ha ucciso i desideri, l'inconscio dei nipoti sembra paralizzato da un eccesso apparente di libertà e dall'assenza di punti di riferimento".
    Continua a scrivere che i nostri sogni non ce li deve toccare nessuno, sei bravissima! =) Giulia

    RispondiElimina
  22. sarinski
    te lo dico col cuore in mano: mancano tre giorni alla fine di novembre, ma alla fine della crisi non so quanto manchi. resisti e scrivici, ché ogni tuo post è un raggio di sole un po' spocchioso che ci fa resistere alla paura dello sprèèèd
    :)

    RispondiElimina
  23. Questo post mi sembra The Fear di Lily Allen in prosa (è un complimento)

    RispondiElimina
  24. di solito mi fai ridere e mi tiri su di morale ma sto post?? 'na badilata! però una badilata in gran stile per cui brava!

    RispondiElimina
  25. mai stata più d'accordo con te!!
    e la paletta Naked è una meraviglia!!
    bacini
    V.

    RispondiElimina
  26. Gran bel post, mi mancavi e anche se malconcia sei tornata. Grazie.
    A parte ciò, stasera sono tornata a casa dopo yoga (fai yoga, dammi retta, aiuta noi altre psicolabili) e mi sono messa a pensare alle stesse cose tue. Mi sa che siamo in tanti, ma mi sa anche che tu lo sai dire meglio di tutti. Un lavoro già ce l'hai, coltivalo Sara.
    Tua amica Ellis.

    RispondiElimina
  27. ps se ancora non l'hai fatto, mangiati qualche cremino Caffarel gusto "nocciole delle Langhe". Va bene sia prima che dopo lo xanax ;)

    RispondiElimina
  28. Ultima cosa, giuro, ma te l'ho detto che mi mancavi.
    Io ci lavoro, con lo Spréééééééééd, quindi yoga + cremino alle nocciole delle Langhe + xanax all'occorrenza ancora non sono abbastanza. Ecco perchè devi scrivere più spesso. Ora ti mollo, giuro.

    RispondiElimina
  29. questa mia grigia mattina -con sto sole che ci ha definitivamente rotto- comincia meglio a sapere che ho qualcuno che la pensa come me.
    Tieni duro e non ci abbandonare...
    anche in questa modalità malinconica-pessimista-fanculsita ci piaci un casino!
    iole

    RispondiElimina
  30. Non ho un lavoro,ho appena scoperto che il mio ragazzo mi ha tradita dopo 3 anni e nega davanti all'evidenza,vivo coi miei,ho 29 anni,nessuna prospettiva per il futuro,zero lire da parte,sono 3 giorni che non riesco ad andare in bagno ,avrò un blocco intestinale pauroso dovuto alla scoperta del tradimento,ho la cistite sempre da tre giorni,sono talmente disperata che non ho lacrime. Ecco...ti capisco...e penso di stare peggio di te! Scrivi più spesso...ciao

    RispondiElimina
  31. oddio anonima che hai scritto per ultima, scusa sarini se mi permetto, ma un abbraccio enorme....

    RispondiElimina
  32. Daje Sarì, è il 30 novembre oggi.
    io penso sempre che ci sia una bella canzone da ascoltare e mi rifiuto di farmi deprimere da musica di merda o umore pessimo. e fattelo dire da una che è a dieta da due mesi perché non può mangiare quasi niente, che è invecchiata di un anno, che fa 50 minuti di autobus per andare a lavorare e butterà la laurea nella lettiera del gatto.

    Daje che domani è dicembre

    RispondiElimina
  33. Oh!
    ma che gruppo di sfigati siete, tutti quanti!?!

    RispondiElimina
  34. ultimo anonimo sei proprio stronzo/a!
    by altra anonima. anzi no, chiara
    we <3 sarinski forevah

    RispondiElimina
  35. Comprendo pienamente e condivido il tuo disagio esistenziale! Quando al mattino è tutto senza speranza pensare che altri sono partecipi del mio pessimo umore e della mia scarsissima voglia di vivere mi dà un certo conforto. Quindi sappi che sono infelice insieme a te ! ^^

    RispondiElimina
  36. ma lo sai che il tuo blog è troppo divertente?
    mi piace tantissimo :-)

    http://mylovelyworld9.blogspot.com

    RispondiElimina
  37. Questo post e` bello da Dio.

    RispondiElimina
  38. Ebeneeeeeeeeeeeeeeeeeezer Sgrooooooooooge (con la voce di Pippo).

    RispondiElimina

There is a lot of Sarinskiness here.

Messaggi da darmi, cose da dirmi, insulti, pubblica gogna,
sfrenati, folli e disinibiti apprezzamenti, qui
Grazie

-S