la dieta di sarinski
  

Siete delle adorabili dissennate. Recentemente ho scoperto che digitando "Sarinski" nella barra di ricerca di Google e aggiungendo uno spazio e una casuale "d" compare tra i suggerimenti il per me molto lusinghiero "Sarinski DIETA".
Ho perso 15 chili e non posso nasconderlo. Sono felice di averli persi e nascondere questo mi riesce ancora meno. Anzi, non voglio affatto nasconderlo, non ne ho nessuna intenzione, perché sono stata brava e forte. Ancora meno ho intenzione di nascondere come ho fatto a dimagrire blaterando di metabolismi felici ed equitazione dopo la quantità inaspettata di mail ricevute chiedendomi consigli e suggerimenti. 
Ancora in molte mi avete chiesto un post definitivo quindi, sperando di fare cosa gradita: eccolo.

L'argomento dieta è serissimo e spesso spinoso perché molte, ed io tra loro, conducono da anni una lotta senza quartiere con il cibo e con il proprio corpo. Per questo, prima di addentrarci nel meraviglioso mondo della galletta di riso, sono necessarie alcune premesse.

In anticipo  sulla prima mente luminosa che sicuramente si sarebbe erta ad accusarmi di faciloneria sottolineo che, come si può evincere da piccoli ma non trascurabili dettagli quali non avere nemmeno un vago barlume della distribuzione degli organi interni o una anche debole conoscenza dei nomi delle dita dei piedi, non sono un medico e nemmeno un'esperta in materia. Sono una che si è fatta le sue idee parlando con le amiche, leggendo su Internet, ascoltando il proprio corpo, valutando con l'esperienza. Non sono seguita da un professionista, faccio di testa (di minchia) mia. Questo post non deve essere preso come una verità rivelata, ma solo come il vissuto fortunato di una che, cazzo, finalmente, ce l'ha fatta. La lista degli alimenti è certamente incompleta, per alcune può funzionare l'esatto opposto di quello che dico, i gusti possono essere diversi, probabilmente mangio troppo poco, ma sono qui anche e soprattutto per scambiare suggerimenti, consigli e magnifici segreti, non per profetizzare o fare proselitismo fanatico.

Seguire una dieta non è facile, non è estremamente faticoso, ma non è così semplice. Ci vogliono una volontà di ferro, una mente incorruttibile, una disciplina militare, impegno, fatica, lavoro e un desiderio inflessibile. Bisogna volerlo veramente. Bisogna avere fiducia e pensare che sì, quel Bigné che sembra così buono e innocente farà la differenza. Un Bigné dopo l'altro. Non per tutte è il momento di cominciare una dieta. A volte non è semplicemente tempo. Forse più avanti verrà e allora potrete riprendere in mano questo post con un altro spirito. Se avvertite un senso di disagio, una profonda insoddisfazione, un pizzicore sotto, vicino alle palle, lasciate perdere perché temo che questo post potrebbe avvilirvi ancora di più ed io non lo voglio davvero. Sono qui per condividere ciò che mi ha resa felice e per spronare chi è pronta. Io non sono stata pronta per anni dopo essere ingrassata, non ne volevo neanche sentir parlare, mi infastidivo immediatamente, mi chiudevo nel mio peso, che non era eccessivo, ma era troppo per l'idea che avevo di me stessa. Poi, qualcosa è scattato, non so spiegarlo, improvvisamente ci ho creduto e non ho più ceduto il terreno di un centimetro né ho intenzione di farlo perché guardarmi il culo allo specchio adesso - ADESSO che ho fatto il giro di boa dopo anni di luci spente, di maglie larghe, di giorni d'Estate passati troppo coperta - mi appaga come nessun piatto di spaghetti al ragù della mia vita.

Tralasciando per un momento la questione salute, su cui tornerò più avanti, non tutte hanno bisogno di dimagrire o devono farlo. Io dovevo farlo. Non perché ne avessi realmente l'impellenza, stavo discretamente bene anche prima, ma il riflesso che lo specchio mi rimandava non corrispondeva a quello che volevo essere. Ci sono ragazze splendide, ma splendide davvero, che non sono magre come chiodi, ma nonostante questo sono perfettamente a proprio agio con loro stesse. E sono bellissime. Le conosco e le invidio. Io sfortunatamente non ero una di loro, ogni chilo mi pesava addosso come se fossero stati venti, non sapevo portare il mio corpo e contro la Bulimia ho lottato, e poi vinto, per cinque anni. Non voglio essere ipocrita, essere magre è una cazzo di figata: puoi insultare meglio le persone, tutti i tuoi ex ti riscrivono, ti puoi sparare le pose in ascensore con maggiore soddisfazione, ma non è l'unica via. È solo quella che funziona per me e che potrebbe funzionare anche per qualcun'altra.

Fatte queste NOIOSISSIME premesse per le giudicanti teste di feci che sempre approdano in Papuasia, possiamo finalmente parlare di cosa cazzo ha fatto quella stronza di Sarinski per dimagrire.

Partiamo da quello che non ho fatto: non ho fatto attività fisica, non ho seguito un menu, non ho pesato i cibi. Sono partita dalla Dieta dei Gruppi Sanguigni di Peter d'Adamo, una dieta che prevede elementi benefici, neutri e nocivi per ciascun gruppo sanguigno, e da lì ho deciso arbitrariamente e senza approfondite conoscenze quali cibi mangiare e quali no, secondo un personale elenco che con il passare del tempo stilavo nella mia mente e imparavo a memoria. Appartengo al Gruppo A che prevede una drastica riduzione del consumo di latticini e carne rossa. Ho eliminato anche salse, pasta, prodotti da forno, prodotti in scatola, bibite, dolci e fritti. Le solite cose che fanno godere come Solange a un mercatino di perline, insomma.

Ma sentirmi molto meglio mi fa godere infinitamente di più.

Mangio di norma solamente due volte al giorno: a colazione e a cena. Questo deve valere solo per me e il mio bizzarro apparato digerente che si produce in terribili dolori di morte che mi fanno restare aggrappata alle mie stesse viscere e bramare il subitaneo decesso se mi azzardo a mangiare qualcosa tra questi due pasti, ma non deve essere assolutamente la regola generale.

Oltre all'abnorme quantità di verdura fibrosa verde di cui mi nutro (fagiolini, zucchine, broccoli, insalata, sedano, finocchi, cavolini di Bruxelles, carciofi, spinaci, coste, bietole, erbette, cavolfiore, porri, asparagi, verze, eccetera) sono qui raffigurati nel più bel collage che abbiate mai visto fatto da me stanotte sputando sangue e pronto alla stampa per averne sempre un fresco ricordo i principali alimenti di cui mi abbotto senza dignità negli ultimi quattro mesi:




I miei pasti sono principalmente composti da carne bianca alla Canalis (pollo o tacchino, ma se siete cattive e cazzute anche il coniglio può andar bene, io non me la sento) o pesce (salmone, sogliola, platessa, pesce persico, rombo, merluzzo) abbinati con delle verdure, TANTE verdure.  
Una volta a settimana mangio 100 g di ricotta magra. So quanti grammi sono perché la vendono in pratiche vaschette che immagino si trovino già così blisterate in natura.
Una volta a settimana mangio anche della verdura amidacea come patate o zucca. Più raramente fagioli cannellini, mais, piselli, peperoni, melanzane, pomodori o funghi.
Ci è voluta una forte violenza su me stessa per convincermi che mangiare verdure diverse durante lo stesso pasto fosse un'idea socialmente accettata. Anzi, mi trovo bene cominciando un pasto con della verdura cruda (insalate, finocchi, sedani, sempre roba verde) che mi intoppa per bene per poi proseguire con le proteine e la verdura cotta, anche di diverso tipo. La verdura amidacea invece no, niente, non mi convince, non mi fido di lei, secondo me è infida e ne mangio solo di un tipo per pasto, accompagnata preferibilmente con il pesce bianco.
Due volte a settimana mi faccio le uova, anche a colazione se mi sveglio con la fame di tre guerrieri norreni.
Mangio anche riso, orzo, farro, pasta di farro, pasta di riso e gran scodelle di zuppe di legumi, soprattutto quando in casa non ho un cazzo di fresco.
Il pane me lo sono dimenticata, ma gli spuntini NO. Ogni tanto mi concedo della frutta secca. Mangio gallette di riso o di farro che imbottisco con rucola e bresaola o tacchino oppure che scaldo e sbriciolo in una tazza mentre mi guardo film per intellettuali. Se ho una voglia irrefrenabile di dolce, le spalmo di marmellata senza zucchero, che trovo anche più buona di quella normale perché priva di orribili pezzettoni dagli spaventosi echi mestruali, oppure mangio biscotti alla soia (uso quelli della marca Céréal) pucciati nel latte di soia. 
Latte di soia A PIOGGIA. A colazione, lo aromatizzo con della cannella oppure della vaniglia. Appena sveglia mangio cereali integrali oppure succo d'ananas, barrette di frutta o fibre (marca Hero), té verde e le solite gallette e biscotti, compagni di vita.
Ho ridotto l'utilizzo del sale, preferito il sesamo, sostituito lo zucchero col miele o con il dolcificante e mi sono scordata dell'olio cotto mentre per condire uso sempre almeno un cucchiaio di olio crudo. Niente aceto. Niente glassa balsamica Ponti. NEIN.
Per dolce mi concedo dei budini di soia (aridaje) e per detonare davvero qualsiasi fame un quadratino di cioccolato fondente con almeno il 70% di cacao alla fine di ogni pasto.
Non mangio frutta MAI perché la frutta è IL NEMICO NUMERO UNO DI SARINSKI. Ogni tanto mi constringo a dei frullati o omogeneizzati, ma mi fa veramente cagare. Per questo sopperisco al bisogno di Vitamine mangiando carote crude o verdura colorata. Mi sento di suggerire banalità come mangiare la frutta lontano dai pasti e bere poco a tavola ma molto durante il giorno.

Tre sono invece i suggerimenti che mi sento in dovere di dare senza paura di essere contraddetta benedicendo l'Umanità con la mia saggezza:

1. Scrivete TUTTO quello che mangiate

Io uso le note dell'iPhone, cominciate a farlo anche se avete un'intenzione, un'allure, un presentimento di stare per cambiare qualcosa nel vostro regime alimentare. Vi aiuterà a capire meglio quanto e cosa mangiate.

2. Non dite a NESSUNO che state facendo una dieta

Almeno fino a quando non potrete più nasconderlo, ditelo a meno persone possibili. La gente è stronzatroia, farà qualsiasi cosa vedervi fallire. 
"Ma cosa vuoi che ti faccia?"
"Capirai, per una volta!"
"Sicura che non lo vuoi?"
NO. MANDATELI AFFANCULO.

3.  Una volta alla settimana mangiate QUELLO CHE VI PARE.

Pizza, patatine, cibo cinese, lardo, Fondue Bourguignonne, quello che volete. Questa strategia ha un duplice scopo. Primo: ci sarà sempre un aperitivo, un compleanno, un Vernissage, un cazzo in culo a cui non potrete mancare e in cui sarà presente tanto cibo tentatore. Tenetevi queste occasioni come i vostri bonus settimanali e non dovrete nemmeno dare giustificazioni. Nessuno saprà che siete a dieta, ma sarete lo stesso sempre più magre, il vostro segreto è al sicuro, il vostro stomaco appagato, il vostro culo sempre più bello. Secondo: cedere alla tentazione settimanale, premiarvi, anelare a un pasto gustoso vi toglierà le voglie e vi darà la forza di restare ligie al dovere durante la settimana.

I benefici che ho tratto da questa dieta sono immensi, non solo indosso la fottuta 38, ma mi sento meno stanca, meno pesante, meno incazzata. Ho imparato a mangiare, a fermarmi quando mi sento piena, ad avanzare il cibo nel piatto se non mi va più. E succede, succede davvero quello che prima era impensabile per la ragazza con la bocca e le mani sempre piene di crocchette: non mi devo strafogare per forza. Non mi porteranno via il cibo, avrò occasione durante il pasto libero settimanale di mangiare quello che voglio.

Da non sottovalutare poi il maremoto di rodimento di culo provocato in "amiche" e parenti. Cominciamo da mia madre, che mi lancia sguardi preoccupati e mi fa sentire subito una ricca adolescente problematica. Martina Stella in "Le Stagioni del Cuore". Proseguiamo con i "Ma quanto è dimagrita? Secondo me non è normale! Non era così! Secondo me è anoressica! Ma mangia? È deperita!". Mi sono già rotta le palle di sentire che alle magre si può chiedere se sono malate e alle grasse no. Perché è tutta salute. Perché meglio un chilo in più che uno in meno. Perché magna che te fa bene. Non è vero. Non è vero per niente. Perché? Essere in sovrappeso fa forse bene alla salute o all'umore se non ci si sente a proprio agio o si è mortificati dagli altri? No, solo che no si può dire, perché guai. O forse non si è capaci di dirlo con la giusta delicatezza e la dosata faccia tosta, senza cattiveria. 

Mi sono esposta scrivendo questo post, non è il migliore che io abbia scritto, se non avessi avuto il blog non lo avrei probabilmente detto a nessuno perché questa è una di quelle cose che perdono un po' di magia quando vengono pronunciate ad alta voce. Scriverlo è stato impegnativo, parlarne è  la cosa più difficile di questa dieta perché sono ancora alla prova, perché ho un passato di disturbi alimentari, perché il cibo per me è stato più consolatore di insuccessi che altro, ma vaffanculo a tutto: ve l'ho scritto quando non pensavo di esserne capace e quando alle tre della scorsa notte ero disperata. Vorrei che servisse per scambiarci consigli, esperienze ed incoraggiamenti e spero che possa esservi utile in un piccolo e maldestro modo o nell'altro. 

-S



250 commenti:

  1. Riassumi perfettamente situazioni e pensieri di ognuna (o quasi)di noi, con l aggiunta di un intelligenza non da tutti e doti da scrittrice. Ora che sei anche figa, direi che non ce n è per nessuno ;)il mio momento d lotta con me stessa non è ancora arrivato, però non vedevo l ora che tirassi fuori un altro post. BRAVA BRAVA BRAVA! :)

    RispondiElimina
  2. A me l'orzo e il farro fanno scoreggiare di brutto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ce ne frega: un cazzo.

      Elimina
    2. ahahahaahhaha ma quanti siete? ;) ti meriti un bacio per questa risposta. SMACK!

      Elimina
  3. brava brava, ma mi hai rovinato la marmellata. Per sempre.

    RispondiElimina
  4. Come al solito fa molto sorridere cio che scrivi e come dici tu nelle premesse questo è solo un post che risponde alle mille domande sulla tua dieta, ma da ex anoressica che giocava con le diete credo che come tu stessa ammetti certe cose vanno fatte solo ed esclusivamente sotto la supervisione di un medico. Anche perche essendo noi tutti diversi un' alimento che per te è un toccasana per un'altro può essere causa di intolleranza che porta a disagi fisici quali gonfiore e ben altri problemi + gravi che qualche chilo in più.
    Lisa

    RispondiElimina
  5. Ti stimo in OGNI SINGOLA PAROLA. Per la tenacia, per averci creduto, per aver deciso di volerti vedere BELLA. So ESATTAMENTE cosa vuol dire. E so come ci si sente quando si raggiunge il proprio obiettivo. Goditi tutti i complimenti perchè te li meriti alla stragrande. Perchè non è solo un jeans che miracolosamente si allaccia, una foto nella quale non ti vedi più come un tricheco spiaggiato al sole, un complimento che rieccheggia nella mente per ore. E' molto molto di più. E' la sensazione di vittoria. Su tutto. ♥

    RispondiElimina
  6. Ora sai che faccio? Stampo e appendo in camera o, meglio, sul frigo l'immagine nata dalle tue manine e dalla magia di Photoshop <3 Serviva proprio un'Imperatrice come te nel Regno della Papuasia <3
    A.

    RispondiElimina
  7. Secondo d'Adamo io dovrei mangiare (essendo GRUPPO 0): manzo, agnello, montone, vitello, selvaggina, pesce, verdura, frutta, carni rosse, spinaci, broccoli, fegato. A parte gli animali simpatici, come l'agnello, il montone e la selvaggine, devo dire che mi trovo abbastanza d'accordo. Il mio stomaco non si ribella solo se mangio carne (purtroppo). Sono una cacciatrice (c'ho provato ad essere vegetariana, lo giuro, ma stavo troppo male!)...
    Sariski, che dire? Dopo anni di diete sono arrivata a questa conclusione: ognuno di noi conosce i suoi limiti, meglio di quanto li conoscano gli altri, sa quando sta esagerando (nel bene o nel male),e come vivere bene, basta ascoltare le vocine nella testa (se sono troppe, serve un dottore).
    Per concludere: w lo sgarro (UNO) durante la dieta! E' la cosa più buona e liberatoria del mondo!

    RispondiElimina
  8. se la tua non è una dieta "seria" mi sembra davvero fuori luogo suggerirla....c'è gente davvero fissata che la prenderà alla lettera soprattutto chi non ne ha bisogno. sono contenta che ora ti senti meglio ma ogni tanto dovremmo pensare più su cosa ci fa non ci fa sentire bene e tranquille con noi stesse piuttosto che buttarci a capo fitto (e in modo scriteriato) sull'aspetto.
    detto da una che non nasconde di stare attenta a quello che mangia (in modo assolutamente normale) ma che cerca di prendere la cosa alla leggera, senza fissarsi MAI.
    lasciamo le diete (quelle serie) a chi ne ha davvero bisogno.

    Erika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho delle lettrici intelligenti, Erika, e non aggiungo una parola di più perché è già scritta, abbondantemente e in modo non fraintendibile.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. anche se a volte l'intelligenza non basta e probabilmente tu lo sai meglio di me.
      detto questo, mi diverto sempre a leggerti anche quando non condivido ciò che scrivi.

      Elimina
    4. cara Erika, oltre al Signor D'Adamo la dieta dei gruppi sanguigni è stata approfondita dal Dotto Mozzi,che non è un anturopata o un esaltato,ma un medico regolarmente iscritto all'albo. Prima di giudicare la dieta di Sarinski non seria forse dovresti provarla,se invece la vita senza pizza ti sembra troppo complicata(come a molta altra gente) ok,ma non facciamo dei moralismi gratuiti.
      Detto ciò,io sono una di quelle che ha perso 20 chili riducendo drasticamente latticini e farinacei (sono uno zero);probabilmente li avrei persi anche seguendo una dieta "normale" ma col cazzo che mi metto a pesare ogni cosa che mi metto in bocca per poi perdere un chilo al mese.

      ognuno faccia quello che gli pare.

      Sarinski sei genio. Comunque sei molto figa cosi snella -ma poi vogliamo parlare della pelle luminosa che ti viene?(per quanto mi riguarda lo eri molto anche prima comunque :)

      baci Elena

      Elimina
    5. Cara Erika,

      Che noia leggere commenti come i tuoi che devono per forza criticare post utili e innocui.
      Sarinski ha semplicemente pubblicato e consigliato di mangiare bene come ognuno di noi dovrebbe fare.
      No dolci, fritti, patatine, schifezze confezionate, no carboidrati di sera, si cibi puri, olio crudo, no cotto, ecc

      L'ABC del mangiare sano, solo questo

      Sarinski personalmente ho trovato il tuo post molto utile
      a volte mi piace che mi ricordino cosa vuol dire mangiare bene e sano..
      ora devo solo ritrovare la forza di volontà ...


      Ti abbraccio

      Chiara B

      ps- ma attività fisica no?



      Elimina
  9. Grazie per averlo condiviso con noi, l'ho apprezzato tantiiissiiimooo!

    RispondiElimina
  10. Bravissima Sara! Posso chiederti quanto pesi ora?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Oscillo tra i 57 e i 58 chili.

      Elimina
    2. Goditi la sensazione di onnipotenza, sentiti la figa che sei e che ogni hater possa risvegliarsi con un nuovo buco di cellulite!

      Elimina
  11. Solo per capire, in quanto tempo hai perso questo peso? Grazie come sempre per le tue perle di saggezza <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per leggere Rossana!
      Circa due mesi, il primo mese ho perso dieci chili, poi ho iniziato a dimagrire con costanza, ma più lentamente.

      Elimina
    2. Capito, grazie per la risposta :) Continua così e complimenti per tutto!

      Elimina
    3. sarinsky io ti stimo tanto,mi fai ridere sempre e adoro il tuo blog.
      però perdonami ma dieci kg in un mese non si può sentire!io di diete ne ho fatte tante,ma non ho mai perso così tanto in un solo mese!adesso non vorrei che si pensasse che sia la norma..
      detto questo non voglio innescare nessuna polemica,hai fatto bene a dire ciò che pensavi e ti faccio i miei complimenti per essere riuscita a dimagrire.
      holly

      Elimina
  12. Ecco, non potrò mai più mangiare marmellata, sopratutto di frutta rossa.

    RispondiElimina
  13. Mi domando come facessi a vivere circa 2 mesi fa quando non ti conoscevo! ero una poratcha!! ora mi googlo la dieta per il mio gruppo sanguigno, dopo chiaramente aver chiesto agli esperti quale sia (mia madre)! sei un cazzo di genio comunque! E.

    RispondiElimina
  14. "Le solite cose che fanno godere come Solange a un mercatino di perline, insomma."
    Era post difficilissimo da mettere insieme.
    Un abbraccio, thumbs up, sticazzi.

    RispondiElimina
  15. GRANDISSIMA!!!! grazie per il post, secondo me uno dei più belli veri e sinceri di sempre. Ottimi consigli.

    RispondiElimina
  16. penso che questa dieta funzioni in quanto obbliga a seguire un certo regime alimentare senza sgarrare con cibi grassi o carboidrati, per il resto le sue basi scientifiche equivalgono a quelle dell'oroscopo: probabilmente funzionerebbe anche scegliendo quella di un altro gruppo sanguigno, così come leggendo l'oroscopo di un altro segno zodiacale le previsioni azzeccherebbero sempre qualcosa.
    sicuramente non te ne frega di tutto questo perché comunque il fine giustifica i mezzi e ti trovi bene, non prenderla come una critica quindi, anche i medici la pensano alla stessa maniera :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. col cazzo scusa! io sono uno zero e se mangio alimenti concessi al gruppo di Sarinski (tipo il farro) mi gonfio di brutto!.

      ciao eh.

      Elena

      Elimina
    2. non mi sembra una prova scientifica... ;)

      Elimina
    3. non mi riferivo al fatto che siano scientificamente provate,mi riferivo all'affermazione secondo la quale la dieta funzionerebbe anche seguendo il regime alimentare degli altri gruppi. Assolutamente errato. Comuqnue il Dottor Mozzi è un medico e da anche spiegazioni scientifiche molto interessanti.
      Ha scritto un libro ,se ti interessa approfondire l'argomento prova a leggerlo.

      ciao
      Elena

      Elimina
    4. ti ringrazio, in realtà sono magra e ho vari romanzi in arretrato, quindi non è in cima alle mie priorità approfondire il tema delle diete. invece un post scritto da sarinski anche se tratta temi che non non mi aggradano lo leggo volentieri, dato che è simpatica.
      alessia

      Elimina
    5. Purtroppo da ex anoressica ti dico che questo post è terribilmente "triggerante".
      Sono contenta del tuo successo ma il modo in cui è scritto mi ha portato a volermi infilare due dita in gola e vomitare il pranzo. Poi tento di ricordarmi che porto anche io una 38 e mi tranquillizzo.
      Però attenta quando scrivi post del genere, da ex bulimica mi aspetto da te una sensibilità particolare.

      Congratulazione comunque per i tuoi successi.

      Sara.

      Elimina
    6. Ma basta! l'anoressia è una malattia molto più profonda e complicata del semplice compiacimento di una ragazza che si sente in forma! deriva da problemi e disagi familiari e affettivi. Probabilmente la voglia di infilarti due dita in gola ti sarebbe venuta comunque.

      Io trovo questo post eccezionale e molto sensibile.

      io ti amo Sarinski.


      elena

      Elimina
  17. mi sono commossa un po leggendo,perché ti capisco,mi è successa una situazione simile anni fa (la mia situazione però è sfociata in anoressia e rotture varie in ospedale.Ma ho imparato tanto da allora su cibo etc.Certo nono posso dire di essere felice del corpo che mi trovo ad avere,penso non lo sarò mai.Ma almeno sono più serena e sicuramente più a posto con me stessa)
    Posso dire che me ne intendo di cibo&diete e la tua sicuramente non è squilibrata,anzi è davvero perfetta!Pochi carboidrati ma integrali,carni bianche e magre,verdure a volontà etc è molto salutare,ti priva sì dei "cibi consolatori",ma vuoi mettere la goduria del nuovo corpo,la salute che ci guadagna e la coscienza a posto che poi avrai?
    Ti seguo su ogni social e ti stimo tanto,sei la voce dei miei pensieri.
    Un grande in bocca al lupo e complimenti grande come una casa!
    <3
    M.

    RispondiElimina
  18. Da appartenente al genere femminile quale sono, non posso che apprezzare questo post. Si sa, noi ragazze quando leggiamo di vestiti - accessori - alimentazione non capiamo più niente. Mi trovo molto d'accordo quando specifichi che ció che funziona per te, non necessariamente é adeguato ad un'altra persona. Io, ad esempio, dopo anni di eccessi alimentari in cui sono passata dal fare la fame più assoluta all'abbuffarmi delle peggio cose, ho trovato il mio ago della bilancia nell'ATTIVITA' FISICA. Mi fa stare bene, mi soddisfa e mi aiuta ad accettare il mio corpo cosí come lo vedo allo specchio. Adesso, non sento il bisogno di controllare quello che mangio in maniera perfetta, assumo carboidrati quotidianamente :),so che ogni tanto esagero o non sono proprio salutare quanto potrei, ma va bene cosí, é tutto equilibrato, il mio corpo lo sa. I miei 58 kg per 1,70 m stabili mi sembrano la cosa più bella del mondo dopo essere passata dai 48 ai 62 più volte nell'arco di pochi anni, ed avere attraversato fasi in cui sapevo a memoria le calorie di qualsiasi alimento il pianeta Terra ci offrisse e le contavo maniacalmente, alternate ad altre in cui era d'obbligo terminare i pasti con almeno una doppia porzione di un qualche dolce da colesterolo alle stelle. Ció che conta, come tu dici, Sarinski, é trovare quello che va bene per noi in un preciso momento della nostra vita, ascoltare le nostre sensazioni interiori senza farci influenzare dalle opinioni altrui. Grazie per avere condiviso queste tue esperienze, so che è un argomento delicato, ma è bello sapere di poterlo condividere. Mi scuso anche per l'eccessiva sbrodolata di parole, ma é una questione che sento molto vicina. Alice.

    RispondiElimina
  19. Complimenti! :-)

    "alle magre si può chiedere se sono malate e alle grasse no" - sì, guarda, io sono magra per costituzione, mai avuto problemi alimentari eppure tutti si sentono in diritto di fare commenti. Persino una ragazza che è fissata con le diete e che mangia poco e male. Viene a dire a me "quanto sei magra"... vabbè.

    Lia

    RispondiElimina
  20. BRAVISSIMA SARA! Prima di tutto perché sei riuscita a scrivere un post nel quale non dai consigli, se non nella maniera giusta, cioè parlando di quello che TU hai fatto e di come questo sia andato bene per TE ma potrebbe non andare bene per gli altri, e poi perché come sempre è scritto bene ed è divertente.
    Il finale, poi... eccelso. Pura verità. Non si sta bene con dei chili in più. E' inutile farcelo credere, è buonismo. Io NON STO BENE con questi kg in più. E vado in palestra. E ora proverò anche con la dieta. Ovviamente se andassi in palestra con una dieta così probabilmente schiatterei sul tapis roulant, per cui la adatterò a me. Però gallette con tacchino, latte di soia con cannella, riso e pasta di farro, pochi latticini e carne rossa (sono del gruppo A e tendo anche ad avere il colesterolo alto, per cui questi tips fanno per me alla grande), questi consigli li prendo e ne faccio tesoro. Non sarò mai capace di saltare il pranzo, ed esempio, ma come hai già detto e come ho già sottolineato, questa è la TUA dieta, non quella che va bene per tutti.
    Anche io voglio fare il dimagrimento della vita, come tantissime amiche che "eri bella pure dieci kg fa ma ora stai da dio": ecco, voglio sentirmi dire questo. Voglio un bel culo che non ce l'ho mai avuto. E' il mio momento. In culo a tutti, io sono forte, INIZIO PRIMA DI NATALE.

    Un abbraccio, Morby

    RispondiElimina
  21. Sono sempre stata più o meno in sovrappeso.
    Ho fatto diete, ho fatto sport, sono dimagrita, e ingrassata di nuovo, e dimagrita di nuovo. E poi ingrassata ancora.
    Durante l'estate 2011, quando i vecchi pantaloni non mi andavano più bene, ho preso coraggio e mi sono pesata.
    Ho visto un peso così terrorizzante che farò fatica a dimenticare.
    Così ci ho dato un taglio.
    Non mi sono mai privata di niente, ma ho ridotto tutto. Evitavo quando più possibile gli alimenti più dannosi, scrivevo ogni cosa che mangiavo e cercavo di tenere un conto approssimativo delle calorie.
    In otto mesi ho perso 10 kg.
    Poi ho smesso di controllarmi, e fortunatamente non ho ripreso niente.
    Adesso ci sto riprovando perché ho ancora minimo 15 kg che non voglio vedere più.
    Sotto Natale sarà difficile, ma penso di potercela fare.
    E in parte anche grazie a te.

    RispondiElimina
  22. Scusate, smettetela di dire ovvietà del tipo: "non è una dieta seria", "ci vuole il medico", "varia da persona a persona" ecc.. Mi sembra che Sarinski l'abbia già scritto sul blog. Ritengo che chi ha raggiunto l'agognato traguardo dell'alfabetizzazione abbia capito che questa è la SUA esperienza, non il Vangelo. Detto questo, io sono dimagrita dieci kg mangiando semplicemente di meno e meglio e muovendo il culo. Non mi è servito un medico, mi sento bene, rimane la mia esperienza e non la consiglio, semplicemente si può fare. Mia madre è andata dal dietologo e prima di iniziare a perdere peso, ne ha presi altri cinque! Adesso voglio dimagrire altri otto e credo serva qualcosa di più radicale e più "serio", quindi, grazie Sarinski, prendo con le pizze (ops, volevo dire pinze) alcuni tuoi suggerimenti, naturalmente prendendo in considerazione le mie abitudini alimentari e il mio metabolismo. Ho provato ad entrare nel favoloso club del latte di soia ma ha il sapore di una schifezza senza precedenti.

    RispondiElimina
  23. Sarinski, per quel che riguarda il diario alimentare a parte scrivere le cose che mangi, bisogna scrivere anche le relative quantità? E se si, come ci si regola?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io scrivo solo la quantità di gallette e biscotti e scrivo nello specifico cosa mangio durante i pasti liberi soprattutto per capire se qualche alimento può avermi dato fastidio!

      Elimina
  24. Da ex-anoressica ti faccio i complimenti per questo post. Non sei solo bellissima, ma anche bravissima. Una standing ovation alla Beyonce.

    RispondiElimina
  25. Come di consueto scrivi benissimo e in maniera molto chiara.
    In più siccome l'argomento è estremamente interessante e mi riguarda, stavolta intervengo: ho perso 28 chili in un anno semplicemente evitando di mangiare carboidrati, alcool e zuccheri (ho la glicemia alta, dimagrisco per quello), quindi confermo che i tuoi consigli sono corretti.
    Secondo me puoi aumentare la dose di formaggio se non hai problemi di altro tipo (colesterolo)
    Peccato per la frutta (ha molte fibre, neanche cotta ti piace?) e peccato per le merendine, ma oh, nessuno è perfetto.
    Brava.

    RispondiElimina
  26. Grazie x questo post Sara! Io sono passata da 58 a 49/50 kg, mi fissavo solo su certi cibi, contavo le penne di pasta nel mio piatto, una in più e mi sentivo male... Adesso sono 51 e se posso darti un consiglio... Prova a correre! All'inizio è difficile, ma la sensazione che hai quando rientri in casa e senti i muscoli che hanno lavorato e sono di ferro è fantastica! Nn ti dico poi quando indossi i jeans!!! Spam eccoli li! Grazie grazie, sei una grande! Fammi sapere! Ti abbraccio

    RispondiElimina
  27. Penso che in tutto ciò che hai scritto ci sia davvero solo positività e maturità.
    Hai dimostrato e stai dimostrando forza e caparbietà nel raggiungimento del tuo obiettivo e soprattutto (e forse chi ti fa quelle critiche di una banalità sconcertante non vede) lo stai facendo in un modo davvero sano. Segui una dieta adatta a te, mangi cibi nutrienti e benefici, ti concedi degli sgarri - e meno male! - non ti affami né ti abbuffi. Riuscire ad arrivare e poi, soprattutto mantenere, una buona e corretta educazione alimentare non è assolutamente facile e non va sottovalutato.
    Per tutto questo ti faccio i miei complimenti.
    Non so cosa significhi essere in lotta col proprio peso. Non sono mai stata magra (tranne a conclusione di una storia disastrosa dove pesavo 49kg per 173cm - ero figa!) ma nemmeno grassa. Direi che son normale (ma molle!) e peso 62kg per 173cm. Non ti nasconde che perdere quei tre/quattro chiletti non mi dispiacerebbe ma più per un fatto mentale che per reale necessità. Perché alla fine io mi piaccio. E mi piace quel che vedo allo specchio.
    Dicevo che non so cosa voglia dire la lotta col peso ma so cosa significhi non sentirsi giusti. E se uno trova la propria chiave di volta DEVE usarla. Altrimenti non fa che fare un torto a se stesso.
    Essere normopeso è senza dubbio mille volte meglio che essere sovrappeso.
    Ti abbraccio.

    PS Un po', però, ti odio con amore per la tua 38. Io anche se perdessi quei 4/5 kg che mi separano dal tuo peso non ci entrerei!

    RispondiElimina
  28. Ha fatto cinquemila premesse e voi ancora a rompere il cazzo. Personalmente non potrei mai seguire alla lettera la tua dieta, ma perchè ho abitudini/gusti diversi. Però mi hai dato tantissimi spunti e soprattutto quella spinta in più che forse mi serviva.
    ( Anche se questo di dover eliminare la glassa Ponti è un duro colpo )
    Utilissimo post e scritto benissimo come sempre <3

    RispondiElimina
  29. Come si caga con questa dieta? Ne avevo provata una ma mi faceva fare degli stronzi molto duri e neri che mi duolevano molto.
    Grazie.

    Paolina98

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, regà grazie, i troll tra i commenti, vuol solo dire che ormai sono arrivata.

      Elimina
  30. OH, finalmente qualcun altro che dice NO alla frutta! Frutta = nemico (io non la mangio perchè "mi fa senso", spiegazione scientifica)! Approvo!

    RispondiElimina
  31. Premesse e cazzi e mazzi chiarissimi.
    Logicamente un dietologo serio dissentirebbe da una dieta simile, ma contenta tu, contenti tutti.
    Più che altro non capisco perché zero attività fisica, che ti consentirebbe ti star ancora meglio e poter mangiare di più senza sensi di colpa. Pigrizia?
    Si parla di 3-4 ore a settimana, niente di che.
    Comunque post piacevole anche se ste diete ridicole del gruppo sanguigno ecc... non si possono davvero leggere/sentire. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarei stata motivata a fare attività fisica prima, adesso lo sono, ho infatti intenzione di iscrivermi in palestra o a qualche corso.
      Non ho detto che seguo la dieta del gruppo sanguigno, ho detto che sono partita da lì.

      Elimina
    2. Bene, mi fa piacere. Il tuo (bel) culo ringrazierà.
      Nemmeno io ho scritto che segui quella dieta, bensì che fanno assai sorridere ste diete sempre più fantasiose e improbabili.

      Elimina
  32. fatto sta che tu adesso stai una favola e tutti l'altri se possono inculà!
    brava!

    RispondiElimina
  33. le premesse avrei potuto scriverle io. Poi il percorso è stato diverso (Dieta a zona), ma il risultato e quella sensazione di sentirsi forti e fighe è la stessa.
    Brave noi!

    RispondiElimina
  34. Quindi non sono solo io che spingo per una proposta alle Nazioni Unite per l'abolizione dei pezzi nella marmellata? Sapere che non lotto da sola, mi da forza. Grazie.

    Brava, bravissima, come sempre ('taccitua, se direbbe bonariamente da 'ste parti).
    xx

    RispondiElimina
  35. Avendo un rapporto con il cibo simile al tuo, sottoscrivo tutto. Complimenti e grazie!

    RispondiElimina
  36. Anche io recentemente ho perso una dozzina di kg. Ma quanto si gode nel vedere le facce deemmerda delle "amiche" che ti guardano con malcelato ed improvviso odio? Oh, che meraviglia.
    La maggior parte della gente (80% sono donne) ti preferisce triste, grassa e brutta. Bisogna mettergliela nel culo a 'ste zoccole.

    Ciao Sarinski, alle prossime elezioni ti voterò, giuro. Disegno una casellina rosa sulla scheda e ci segno accanto il tuo nome.
    <3

    RispondiElimina
  37. Premessi i dovuti complimenti e attestati di stima (ti seguo da più di un anno), ti faccio una domanda sperando che tu non ci veda chissà cosa: ma tu cosa fai durante il giorno? Nel senso, se fai un lavoro 'diurno', 'normale' o anche solo d'ufficio, riesci davvero a stare da colazione fino a cena (che sono mediamente 12 ore) senza cibo? io vorrei seguire il tuo esempio ma i due pasti al giorno li vedo duri con i ritmi che ho, e spero che farne tre non pregiudichi troppo l'eventuale risultato

    RispondiElimina
  38. PENSATE QUANTO ORRENDI SARANNO I CULI DEI TROLL SEDUTI AL PC A ROSICARE

    RispondiElimina
  39. Sei stata coraggiosa e molto brava per me! Hai condiviso questa cosa molto personale e lo hai fatto nel tuo modo, che io trovo brillante!
    La tua premessa è chiarissima, hai solo spiegato cosa hai fatto tu. Io la penso esattamente come te! Anche io ho perso dieci kg...e a dire la verità in pochissimo tempo!
    Intolleranze alimentari a parte, ho fatto molte cose che hai fatto anche tu, per questo le condivido. E questo tuo post mi da un pò la voglia di condividere quello che ho fatto io.

    Complimenti! Per tutto!!! E si orgogliosa del tuo culo!!! Porca miseria :D
    Tanti baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahimè hai ragione l'argomento dieta per noi fanciulle è sempre piuttosto delicato,però sei stata simpatica e onesta!anche io ho avuto un rapporto burrascoso col mio corpo e il cibo ma come te ho fatto una dieta di testa miae e ho perso 10kg,di quello che hai scritto non ho capito una cosa,praticamente mangi a colazione e a cena saltando il pranzo?io invece in genere cerco di non mangiare a cena o comunque prendo uno yogurt restando leggera ma il pranzo devo farlo per non sentirmi troppo stanca durante la giornata.Certo hai ragione ci sono ragazze splendide che non si fanno pesare i kg di troppo e sono a loro agio con la propria fisicità,io invece non mi vedo mai bene,mai abbastanza sicura di me,spero di migliorare nel carattere oltre che nell aspetto fisico:) e comunque complimenti davvero,sei una gran figa!;)

      Elimina
  40. Il post è molto interessante e le "premesse" fanno sì che non venga letto come uno sproloquio di un fanatico, ma come una testimonianza personale su un regime che ha avuto la sua efficacia.
    Mi rimangono solo dei dubbi: se in un mese hai perso 10 kg, sarinski, sei sicura che sia una dieta sana? Mi spiego: a meno che tu non sia uno di "the biggest loser", una dieta controllata fa calare molto più lentamente.
    Prima avevi forse delle intolleranze alimentari a cui non badavi?
    Io ho circa 7 kg in più sul groppone, non mi piaccio fisicamente ma francamente non mi importa più molto: mi piacerebbe fare la critica gastronomica, quindi per me il buon cibo è condizione necessaria e sufficiente di sopravvivenza.

    PS: Se posso permettermi, però, ti consiglierei di vantarti un po' meno dei risultati ottenuti. Hai la testa e scrivi bene, non ridurre tutto a due pose sparate su twitter. No, non sono un troll, in case you were wondering.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa può esserci di non sano in una dieta di verdura e cereali integrali che non solo mi ha fatto perdere peso ma mi ha fatta anche sentire molto meglio fisicamente? Non capisco.
      Non lo so, può essere, non ho mai fatto il test delle intolleranze.

      Non lo faccio, infatti, stai commentando sotto una prova manifesta.
      Le pose me le sparavo anche prima.

      In ogni caso, grazie per aver commentato! :)

      Elimina
  41. "Mi sono già rotta le palle di sentire che alle magre si può chiedere se sono malate e alle grasse no. " Io ti stimavo già troppo prima, adesso ti venero. Ho passato la vinta a sentirmi dire di essere anoressica o bulimica per i miei 50kg su 170cm. Non ho mai avuto un disturbo alimentare ma, per il resto, vivo il mio peso esattamente come lo intendi tu, un qualcosa che deve farti stare bene davvero con te stessa, che vada oltre i 15 minuti giornalieri dei pasti. Grazie per aver avuto le palle (e pure belle grosse) di condividere questa tua esperienza. <3

    RispondiElimina
  42. Spinta da un interesse "professionale" ho provato a cercare in rete una qualche spiegazione scientifica sul perchè di questa dieta,visto che la base fisiologica mi sfuggiva del tutto e ho trovato questo: http://www.dietabit.it/dieta/diete-salutistiche/gruppo-sanguigno/
    I miei stessi studi fatti finora mi vedono completamente d'accordo.
    Detto questo, preciso che io non sono assolutamente contraria alle diete, perchè OGNI PERSONA in questo mondo ha il sacrosanto diritto di sentirsi bene con il suo corpo e non importa il mezzo con cui ci si arriva - W i placebo- ma ragazze, occhio a non imbarcarsi nell'ultima dieta che "va di moda" aspettandosi il Miracolo, per poi cadere in depressione. Il fondamento scientifico di questa dieta è ZERO. Il fatto che funzioni per molte persone, come non per altre, immagino sia un dato puramente aleatorio e stocastico. In altre parole: a culo.
    Sara ha già precisato che le ragazze che passano di qui sono persone intelligenti e lei stessa ha già fatto una giustissima premessa al riguardo, solo che mi sembrava giusto rimarcare il concetto da un altro punto di vista.
    Ora mi rendo conto che il commento è davvero troppo lungo e mi sento a disagio, ma era una cosa che ci tenevo a dire.
    Sara, scusa l'intromissione e goditi questo nuovo equilibrio alimentare raggiunto con così tanta fatica, te lo meriti.
    BeatriceB. ♥

    RispondiElimina
  43. Post che merita i soliti complimenti, piacevolissimo.

    RispondiElimina
  44. Che dire, se non complimenti, sia per il tono del post che per la dieta?
    Un abbraccio, spero di riuscirci anche io :)

    RispondiElimina
  45. "Mi sono già rotta le palle di sentire che alle magre si può chiedere se sono malate e alle grasse no."
    Oh imperatrice della Papuasia io ti amo, ma questa frase anche no.
    Sono grassa, non di quelle "oddio peso 4 kg in più del mio peso forma voglio morire!", sono 30kg oltre un peso "accettabile" (il peso forma non voglio neanche immaginarlo per quanto è lontano dal mio peso attuale), e ti dico: alle grasse non si chiede se sono malate perchè la supposizione da cui si parte è sempre quella del "chiudesse un po' più la bocca per fagocitare cibo e facesse muovere un po' di più il culo in palestra sarebbe magra anche lei".
    Che alle spalle ci sia una disturbo alimentare non gliene frega un cazzo a nessuno.
    E' per quello che alle grasse non si può chiedere se sono malate: pensano tutti che non lo siano e che abbiano solo troppa voglia di mangiare pasta e pane.
    Detto questo: si fottano anche gli hater, dopo 15 anni di diete varie, personalmente, la ritengo una dieta valida, ci sono carboidrati, proteine e grassi. C'è tutto quello che un'alimentazione "sana" richiede.
    La Papuasia da oggi è ufficialmente un posto migliore.

    T.

    RispondiElimina
  46. "nel mio peso, che non era eccessivo, ma era troppo per l'idea che avevo di me stessa"
    capisco perfettamente... e complimenti per la tua ferrea volontaà. La mia nn so dove sia finita...

    RispondiElimina
  47. Wow sto post diventa un affare di Stato, non facciamo i guastatori ..come sempre, Sarina ha scritto un bel post sulla SUA formidabile dieta, ma io non vedo scritto da nessuna parte che questo è un BLOG di SALUTE E BENESSERE GESTITO DA UN DOTTORE, quindi a me i legumi fanno scoreggiare ma finita lì se non vi va bene l'uscio lo conoscete, non sono il difensore di nessuno ...CIA'...non rompete il cazzo CIA' ...non vi va bene? CIA' insomma CIA'

    RispondiElimina
  48. Bell'articolo BRAVA!! Sono una veterana delle diete (ne ho fatte di tutti i tipi e prendendo e perdendo peso negli anni ormai un numero imprecisato di volte) e visto che mi trovo nella fase "grassezza" ho cominciato una dieta simile da pochi giorni, proprio prima di Natale perché non lo so, forse per evitare di prendere la forma di un pandoro e prevenire il peggio.
    Nel tuo articolo ci sono un bel po' di suggerimenti che mi aiuteranno sicuramente, a parte che adesso sono molto più motivata perché voglio tornare a "insultare meglio le persone" (è lo spirito natalizio che è in me che si fa sentire)!
    Le NOIOSISSIME premesse le ho trovate fondamentali, sei stata molto dolce <3

    Enza

    PS: comunque sei una photoshoppatrice favolosa!!

    RispondiElimina
  49. CONDIVIDO TUTTISSIMO! E in culo chi ti chiede se sei malata. A me ultimamente danno doppia razione perchè mi vedono dimagrita troppo. Ma non hanno capito che ho fatto una fatica bestia per essere così?!?
    Ciao.
    Fra.

    RispondiElimina
  50. è giusto cazzo! con la fatica e con l'impegno si può e bisogna dartene il merito!
    continua pure a spararti le foto su twitter che per altro mi piace un casino come ti vesti e vorrei anche post sui tuoi outfit
    io non ho niente da dire: bella intelligente ironica imitata c'ha tutto sta ragazza

    RispondiElimina
  51. io ho seguito una dieta con una dietologa perchè ero arrivata al punto di non volermi più guardare allo specchio. ho perso 13 kg. ripresi 4 a fine dieta, ma "distribuiti" nell'arco di due anni. lasciata col moroso a maggio: ciao 3 kg. da settembre ho ricominciato attività fisica (una cosa essenziale per il mio metabolismo leeeeeeeeeeeeeeeento) e ho ricominciato a mangiare "bene". risultato: ciao 4 kg.
    l'esperienza con la dietologa mi ha insegnato a mangiare bene. anche lei mi faceva tenere un diario, e per me è stato molto utile.

    la tua dieta non è male, poi l'importante è che è adatta a te e tu lo sai.
    io senza frutta non vivrei!
    ma tutta tutta ti fa schifo?

    RispondiElimina
  52. soprattutto complimenti al coraggio con cui ti sei esposta nel parlare di un argomento tanto delicato. e ovviamente alla tua forza di volontà. quello di segnarmi ( a mente!) quello che mangio lo faccio anche io, per darmi una regolata. non seguo diete ma cerco di mangiare il giusto e di variare...sforzandomi di mangiare pesce, che odio!! mi sono infatti accorta che mangio troppa carne rossa.

    RispondiElimina
  53. Sono d'accordo quasi su tutto tranne sul fatto che non ci sia un pranzo. Per il resto, plaudo alla perdita dei 15 kg che ora ti rendono onnipotente, plaudo alla ritrovata autostima, all'invidia amicale, agli sguardi preoccupati materni, alla ritrovata fiducia nel genere umano. Ma io al lavoro, di soli spuntini di cereali e sedani, non riuscirei a vivere. Vero anche che nessuno mi obbliga a fare questa dieta eh, infatti il passaggio della perdita dei 10 kg nel primo mese mi ha sempre un po' lasciato perplessa per non dire preoccupata.

    Mirabolanti capacità di scrittura, Sara.

    Lucia

    RispondiElimina
  54. Che dire: Ti voglio proprio Bene
    Perchè ce l'hai fatta
    Perchè l'hai messa nel culo a tutte quelle magre false e stronze che dicono "ma amore tu non ne hai bisogno, sei bellissima così come sei" e poi postano le loro foto in costume col culo al vento in attesa dei commenti arrapati degli amici di Fb.
    Perchè anche per me è arrivato "Quel Momento".
    Love, Alepanda.

    RispondiElimina
  55. Io, nonostante le premesse etc etc non condivido per niente quello che hai scritto.
    Puoi dire quello che vuoi ma perdere 10 kg in 1 mese è un dimagrimento eccessivo e limitarsi a 2 pasti al giorno (colazione e cena)non è un'abitudine sana.
    Inoltre godere in modo eccessivo del proprio dimagrimento ed essere convinti di suscitare negli altri solo invidia e "rodimenti di culo" non è affatto un sentimento sano.
    Mi sembri in preda al classico delirio di onnipotenza di chi si avvia verso una strada sbagliata, cioè quella del disturbo alimentare.
    Mi sento di dire così perchè ci sono passata: qualche anno fa persi 15 kg in 2 mesi arrivando a 55 kg scarsi per 1.80 m di altezza seguendo quella che io stessa definivo (e allora ne ero assolutamente convinta) un'alimentazione sana e equilibrata.
    Mi vantavo dei miei risultati convinta di "avercela finalmente fatta" e mi sentivo la persona più forte e sana del mondo.. tutto questo mi esaltava tantissimo!! Se non che dopo qualche mese tutto mi è scoppiato tra le mani, perchè nonostante non me ne rendessi conto e pensassi di essere in perfetta forma ero effettivamente denutrita, senza ciclo mestruale, sottopeso e il mio corpo si è ribellato. Sono finita nel vortice delle abbuffate, bulimia, etc etc e mi ci sono voluti anni e anni per riprendermi.
    Ora sono normopeso ma guardo con diffidenza le diete e i dimagrimenti troppo drastici e soprattutto chi ne parla con troppa enfasi.
    Augurandomi di sbagliarmi e che la tua esperienza sia del tutto diversa ti dico solo questo: ne riparliamo tra 12 mesi.
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sempre mangiato così, anche prima della dieta. Non vedo perché dovrei mangiare a degli orari che per il mio corpo non vanno bene solo perché secondo te, che non mi conosci per niente, non è sano. Inoltre ho specificato fino alla nausea: PER-ME.

      Ne riparleremo, grazie per il tuo commento Silvia, so che vieni con le migliori intenzioni, ma ti prego di leggere meglio un particolare che forse è sfuggito: ho già sofferto di disturbi alimentari.

      E no, non ne sono convinta io e non ho detto di suscitare esclusivamente questi sentimenti, ANZI, ma ci sono e negarli sarebbe almeno ingenuo.

      Elimina
    2. silvia tu sei ESATTAMENTE quelle che Sarinski descrive alla fine del suo post

      Elimina
    3. Sarinski spero davvero che per te sia la scelta e la strada giusta. Lungi da me voler giudicare. Forse ho sbagliato tono ma le mie intenzioni erano buone.
      in che senso sono quello che Sarinski descrive a fine post? non mi sembra di essere stata offensiva, se lo sono stata me ne scuso.
      Anonimo E' triste pensare che ogni donna sia lì solo a rodersi il culo. Molto triste.
      Silvia

      Elimina
    4. Ripensandoci forse l'anonimo in parte ha ragione: io PRIMA ero come quelle che Sarinsky descrive nel suo post. Proprio per questo adesso questo modo di essere mi spaventa e in parte mi irrita.
      Una di quelle che invidia le altre e quando dimagrisce pensa di essere invidiata.. una di quelle che crede che tutte le donne siano lì solo a pensare al peso, al grasso, alla taglia, a un kg più o in meno, alla dieta, alla cellulite, alla palestra. Una di quelle che giudica e pensa di essere giudicata solo in base alla forma fisica.
      Ora invece ho capito che il mondo non gira tutto attorno a queste cose (che nella vita di una persona adulta sono cazzate) e alla maggior parte della gente (mentalmente sana) non gliene sbatte niente se tu sei un kg in più o in meno, perchè la gente in genere a ben altro a cui pensare (vedi lavoro, mutuo/affitto, famiglia, figli, tirare a campare, etc etc). Mica stanno tutti lì a guardare te. E chi lo fa non sta per niente bene.
      E ora sono ben felice di essere normopeso e soprattutto essere circondata da persone (uomini e donne) che vivono felicemente la loro vita senza invidiare proprio nessuno o rodersi il culo per queste cazzate.

      Elimina
  56. ognuna di noi ha la sua strategia.
    nel tuo caso non mi sento di appoggiare appieno la tua scelta alimentare, ma detto da una che ai tempi ha perso 15 kg mangiando solo frutta e yogurt e che non li ha mai più rimessi, capisci anche tu che vale poco.
    è tutta una questione di testa. e si sa, ognuno, di testa, ha la sua.
    quindi l'importante è inserirsi nel giusto mood e andare avanti dritti e sicuri, lungo la propria strada.
    complimenti cara sarinski.

    sei stata brava! <3

    RispondiElimina
  57. Sai cosa fa dimagrire? Essere lasciata dal ragazzo dopo 5 anni. 6 kg in 5 mesi. C'è un lato positivo in tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace molto s.
      Io sono ingrassata per la stessa ragione, spero tu stia bene.

      Elimina
    2. Massì c'è di peggio in questo sporco mondo. E poi, come hai detto tu, vuoi mettere la soddisfazione di comprare dei jeans taglia 40?!

      Elimina
    3. sei kg in 5 mesi? tsk.... dilettante... 10 kg in un mese e mezzo, stesso motivo. ovviamente li ho ripresi tutti e anche un paio in più, ma per un annetto (e quell'estate) sono stata depressa ma fighissima!

      (PS, chiaro che il dilettante è ironico, eh? siamo/siamo state sulla stessa barca... con me è la sola dieta che abbia funzionato...)

      A*

      Elimina
    4. :( adesso fatti vedere da lui e fallo pentire amaramente!!!

      Elimina
    5. bhé per me che sono già abbastanza magra (anzi oserei dire sproporzionata dato che avevo una 44 di fianchi e una zero di tette) 5 kg sono veramente tanti! adesso sono un 40 di fianchi e sempre zero di tette, ma almeno sono più armonica.

      Elimina
  58. anche io sto facendo la dieta, ma mi sono affidata alle mani di un dietologo e agli attrezzi della palestra.. immagino quindi che sia stato difficile il doppio, o meglio lo sarebbe stato per ME che ho un metabolismo che lasciamo perdere -.- una curiosità: quanto ci hai messo a perdere 15 chili? sono davvero tanti e dalle foto che posti sembra che tu abbia trovato la tua forma ideale ^^

    RispondiElimina
  59. non è tanto la dieta che fai, ma cosa scrivi e come. Mettere così in piazza la propria vita, le proprie debolezze e scoprire il fianco a tutti non è cosa da sottovalutare. Sono d'accordo con te il grasso è una malattia! E molto molto invalidante... Al di là di tutte le pippe che bisogna accettarsi per quel che si è, bisogna pensare anche alla salute!
    Sono felice che tu ora stia meglio (perché anche se non ci conosciamo, ormai sei come una di famiglia) e che abbia trovato una forma esteriore che ti rispecchia.
    Sei bellissima
    ciao
    ps ci piaci così: prolifica!

    RispondiElimina
  60. Come in ogni ambito,le uniche parole che risultano leggere e graziose sono pronunciate da chi ha fatto esperienza di ciò di cui parla.
    Per questo ho trovato il tuo post interessante,non perchè seguirò le tue abitudini alimentari (a pranzo mi magnerei la 'ggente io -.-') ma perchè per l'ennesima volta ho avuto la riconferma che chi raggiunge i propri obiettivi lo fa con costanza,discrezione,consapevolezza di sè e spirito libero.
    La vera conquista è innamorarsi di se stessi e la cosa difficile è capire cosa ci serve perchè ciò accada,come lavorare su noi stessi.
    Tu hai capito che,in questo momento,per far ciò ti serviva perdere peso..buon innamoramento <3 Vitt

    RispondiElimina
  61. E io, che sono gruppo A, che ci faccio con un compagno gruppo Zero?
    C'è qualcuna che vuole fare a cambio?

    RispondiElimina
  62. Ti leggo sempre, aspetto ogni tuo nuovo post con ansia perchè mi stai veramente simpatica e questo mi ha fatto sentire un po meglio. Nella mia vita non sono mai stata magra, MAI, e vedere che qualcuno ce l'ha fatta mi fa stare bene perchè è la prova evidente che anche io posso farcela. Non sono moltissimo in sovrappesso, ma questi chiletti che mi si sono attaccati sui fianchi proprio non li posso vedere!Come vi invidio voi magre che vi potete permettere una gonna giroculo ed una maglia attillata!!!!:-) Che sensazione è portare la 38???! Grazie Sarì per questo post, mi hai migliorato la giornata! :-)

    RispondiElimina
  63. ciao Sarinski!complimenti per la tua forza di volontà!!! volevo chiederti se il seno ha risentito della perdita di peso e se sai qualcosa della crema di Pupa volumizzante seno...anch'io in questi mesi ho perso chili in eccesso ma purtroppo ho il seno un pò svuotato:(
    anch'io da gennaio andrò regolarmente in palestra.. ci terrai aggiornate?? grazie mille,è bello leggere i tuoi post più spesso!baci

    RispondiElimina
  64. Ho sbagliato a postare prima :D

    Purtroppo da ex anoressica ti dico che questo post è terribilmente "triggerante".
    Sono contenta del tuo successo ma il modo in cui è scritto mi ha portato a volermi infilare due dita in gola e vomitare il pranzo. Poi tento di ricordarmi che porto anche io una 38 e mi tranquillizzo.
    Però attenta quando scrivi post del genere, da ex bulimica mi aspetto da te una sensibilità particolare.

    Congratulazione comunque per i tuoi successi.

    Sara.

    RispondiElimina
  65. Sara che felicità leggerti così entusiasta! Mi hai trasmesso una valanga di positività e sono già pronta a uscire a fare la mia nuova spesa! Non c'è nessuna verità rivelata nel tuo post, penso che tutte, chi più chi meno, sappiamo le regole base per perdere qualche chilo. Ma leggerti è servito soprattutto come una forte spinta data da chi ce l'ha fatta che ti sta dicendo "coraggio, non è impossibile, se lo vuoi davvero, provaci!" E io voglio un culo nuovo, e ce la farò!!!

    p.s. come cucini le verdure verdi? bollite?

    Ti abbraccio! <3

    Chiara

    RispondiElimina
  66. Sarinski, innanzitutto COMPLIMENTI!!!! leggere i successi di una donna è sempre una bella cosa ;)

    Ho una domanda riguardo un argomento "caro" a noi tutte...la cellulite! Regna ancora sulle tue cosce? Io peso quello che dovrei pesare, ma è lì bella evidente sul mio esterno coscia....hai consigli? un bacio, Mary ;)

    RispondiElimina
  67. Cara Sarinski, sei stata BRAVISSIMA.
    Io da Marzo ad oggi ne ho persi 24, di chili, seguendo un regime alimentare molto simile al tuo.
    Hai ragione quando dici che non si puo' cominciare una dieta se non si è pronte: io sapevo benissimo di essere sovrappeso, stavo male con me stessa e temevo che presto sarei stata anche male fisicamente con tutto quel peso in più, ma non ho fatto nulla per anni fino a quel benedetto 19 Marzo 2012 in cui mi sono detta basta.
    E' come se quel giorno avessi acceso (o spento!) un interruttore dentro di me, ho smesso di gratificarmi col cibo e ora entro in una 42, ho una pelle stupenda, non ho più problemi di digestione, mi vanno tutti i vestiti che provo, etc.!
    Blablabla, scusa la lunga parentesi su di me, ma spero che qualcun'altra che è nella stessa situazione si convinca che E' POSSIBILE CAMBIARE, anche ad 85kg, anche quando si è pigre croniche con la forza di volontà di un bradipo, leggendo tutti questi commenti di esperienze positive. :)
    E tornando a te, eri bellissima prima e ora lo sei di più perchè si percepisce che sei contenta di te stessa! <3

    RispondiElimina
  68. Certo che è proprio facile rispondere solo a chi non ti dice che sei stata bravissima.
    Per quanto mi riguarda quello che hai scritto è totalmente TERRIBILE.

    Che tu abbia fatto premesse o meno, dai commenti precedenti, noto che ci sono certe ragazze che farebbero di tutto per entrare in una 38.
    E seguirebbero la tua dieta a dir poco bizzarra.

    Ovvio che evitare certi cibi fa bene ma ragazze, fatevi seguire da un medico cristo dio madonna.

    S.

    RispondiElimina
  69. Non venire a fare questo gioco con me, perché rispondo sempre a tutti, ma preferisco rispondere prima ai commenti più cretini, gustandomi i più belli alla fine. E ci siamo già capite.

    Non sono responsabile di cosa capiscono gli altri, sono responsabile di quello che scrivo che è chiaro e non fraintendibile.

    Voler entrare in una 38 è tra le cose migliori che mi siano successe nella vita, non deve valere per tutti, la mia dieta non è bizzarra, ma firmarsi S. quando l'iniziale del proprio nome è ben diversa, quello invece è davvero bizzarro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'iniziale del nome è proprio S. perchè non so se dire "purtroppo" mi chiamo come te.
      Gustati pure i commenti più belli alla fine. Magari sono più buoni di 2 budini alla soia.

      S.

      Elimina
  70. Di solito ti leggo ma non commento. E però questa volta te lo devo proprio dire che, a prescindere dalla tua dieta, hai scritto veramente un bel post. Bella l'introduzione, bello lo "svolgimento", bello il finale. Ma soprattutto, hai reso veramente bene quello che si sente ad essere -magari- normopeso e a non star comunque bene nella propria pelle perché ci sono quei cinque chili che pesano troppo, anche se magari è si tratta di fissazioni e paranoie personali.
    Io sinceramente non mi sarei esposta come hai fatto tu, perché a prescindere da ciò che mangi (che secondo me è straperfetto, ma neanche io sono un medico, quindi la mia opinione vale quanto può valere quella di chiunque), l'argomento della dieta è troppo spinoso per essere affrontato così direttamente. Ma tu hai un gran carattere, quindi probabilmente hai fatto bene a scrivere questo bel post.
    Tutto questo per dire che per quanto non ti conosca, sono felice che tu ce l'abbia fatta. E mi auguro che una volta o l'altra arrivi anche io dove già sei arrivata tu.
    :)

    RispondiElimina
  71. In generale sono d'accordo ma vorrei precisare che il salmone non è propriamente un pesce magro e che il dolcificante contiene aspartame, che è cancerogeno.Inoltre che c'è che non va nel latte di mucca?????
    PS: troppo lungo 'sto post...davvero, apprezzo tantissimo lo sforzo, ma dai...sintesi!!!!!
    Ciao
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il salmone contiene grassi omega 3, che sono "grassi buoni" essenziali per il nostro organismo, soprattutto quando si segue un regime dietetico a basso contenuto di grassi.
      Io ho sempre bevuto latte di mucca scremato durante la mia dieta perchè non mi ha mai dato problemi, ma tantissime persone sono intolleranti ai latticini e non ne hanno nemmeno idea (ad esempio in caso di pancia sempre gonfia io consiglierei di fare un test, la causa è probabilmente quella)!

      Elimina
  72. Oh senti a me piaci, e tanto. Mi piace questo post, mi piace il tono, mi piace il modo, mi piace che tu non ne voglia fare una religione ma il racconto della tua esperienza, mi piace l'idea che una sappia o possa imparare con il tempo a capire cosa gli faccia più o meno bene a livello alimentare.
    E la taglia 38 è una figata.
    Mi piaci. Sei uno schianto. Ma sai che novità.
    L

    RispondiElimina
  73. Ah dimenticavo. Lo scontorno degli alimenti ti è venuto daddio. Photoshop è tuo amico. Ora posso mandarti le mie foto in costume e tu mi fai tettona e abbronzata, grazie.

    RispondiElimina
  74. Sarinski, adoro ogni singola parola di questo post! da una che ha appena iniziato, finalmente, il suo percorso, perchè "... qualcosa è scattato, non so spiegarlo, improvvisamente ci ho creduto e non ho più ceduto il terreno di un centimetro né ho intenzione di farlo...", dal cuore, GRAZIE!

    RispondiElimina
  75. Io sono una magra. Di quelle che tutti odiano perchè "mangia e non ingrassa", non so nemmeno io come (metabolismo? giramento di palle vorticoso e costante? vai a sapere....). Il punto è che per tale motivo non ho mai provato sulla mia pelle e nel mio stomaco la fatica di PENSARE a cosa (non) mangiare, di imparare a CONTROLLARE le proprie voglie, di sbattersi per contrastare un subdolo istinto che rema contro un progetto di felicità. Perciò, alla luce di ciò che ho letto, ti voglio dire B R A V A. Brava perchè hai superato una sfida importante, con te stessa e PER te stessa. Brava perchè con la costanza sei riuscita a trasformare il tuo regime alimentare da "fatica" ad "abitudine". E non ultimo, perchè ne parli.
    E abbozziamola di scrivere allarmanti commenti sul fatto che non si deve parlare di dieta che sennò la gente idiota "try it at home" e muore: la dieta non deve essere un argomento taboo. Dove non arriva il buon senso personale, arrivano le premesse scritte da Sarinski in modo esaustivo. Altrimenti inviamo anche vibranti email di protesta ai vari Tiggì e Studi Aperti, che appena trovano una buona scusa (dalla prova costume al post-abbuffate natalizie) sparano servizi a cazzo sulla dieta del frullato di radici, o quella del thè verde che ha fatto perdere tutti quei kili alla celebrity di turno, senza tutte le accortezze che ha premesso Sarinski.
    O sbaglio?

    RispondiElimina
  76. Io ti voglio fare solo i complimenti per questo post.

    Bibi

    RispondiElimina
  77. Leggo sempre. Non ho ancora deciso se mi piaci o no. (Ma mi piace leggerti, altrimenti sarei scema).
    Questo post, secondo me, è bellssimo.
    E, sempre secondo me, è giusto dirlo.
    Cià.
    e.

    RispondiElimina
  78. Al di là dello specifico regime -a me sconosciuto- cui ti sei ispirata, ho trovato questo post molto bello e mi rivedo tanto in quello che hai scritto.

    L'unica cosa che mi sento di condividere è che perdere tanti chili in cosí poco tempo è il MALE, basta un attimo e si torna al punto di partenza! Giuro che non sto gufando, sono solo scettica per esperienze personali; peró, se per quest'estate sei ancora smilza, la faccio anche io, sebbene appartenga al gruppo sfigato ab che "dovrebbe mangiare tutto con moderazione" / faccenda ordinaria e senza connotazioni eroiche.

    È la prima volta che commento peró ti seguo da molto prima di sapere il tuo peso. Sei bravissima :)

    Arianna - diversamente magra

    P.s. Non ho ancora letto tutti tutti i commenti quindi se ho ripetuto qualcosa di già scritto, non è che sono cretina bensì i commenti lungherrimi mi spaventano.

    RispondiElimina
  79. Francamente, i tuoi post sono belli proprio perchè sono lunghi..

    Ad ogni modo, sapere che qualcuno la pensa come me, è bello e mi fa sentire più sicura.

    Sono dimagrita, pur non essendo grassa, senza volerlo, solo cambiando alimentazione.
    E mi sento meglio, sto meglio. E non tornerei indietro.
    E sì, vedere le espressioni delle "amiche" fa godere, fa godere fortissimo, alla faccia della mia adolescenza, delle mie insicurezze con cui convivo da sempre.

    I'm the skinny bitch.

    Ma l'alcol?
    Non lo menzioni mai, l'hai eliminato del tutto?
    Io generalmente non bevo, guardo da sempre con sospetto l'aperitivo e pure il sorso di birra.

    RispondiElimina
  80. Premesse fantastiche ma inutili a quanto pare. Teste di cazzo a mazzi, vanno a 1€ al quintale, ché ce ne sono pure troppe.

    COMUNQUE: penso che farò il diario alimentare, mangio veramente alla cazzo e pur pesando 43 kg ho il colesterolo al limite.
    Dunque grazie per la dritta!

    RispondiElimina
  81. Suprema imperatrice, posso consigliarti come latte di usare anche quello di mandorla, o avena? Sono seriamente buoni

    Ps. Il collage dei 25 alimenti è stupendo.
    Pps. Sei proprio BELLA

    RispondiElimina
  82. Non credo riuscirei mai a seguire una dieta del genere. Primo perchè sono vegetariana quindi niente carne e pesce per me. Secondo, credo che sarebbe veramente poco cibo per me. Anni fa ho cominciato una dieta (datami dalla nutrizionista) e mi ricordo che rimasi sconvolta dalla quantità di cibo che dovevo assumere. Era molto più cibo di quanto ero solita mangiare. Eppure ha funzionato. Ma questo è per come sono fatta io. Non mi sognerei mai di dire a nessuno "no, non va bene quello che mangi, quanto ne mangi, guarda che non è sano", etc. Regola numero uno del mondo: non rompere i coglioni agli altri, no?

    Comunque è verissima la parte del non dire a nessuno che sei a dieta. Quando ero io stessa a dieta mi ricordo che mia zia (la quale diceva sempre che dovevo dimagrire, come se io non me ne fossi resa conto da sola, vabè altro discorso) quando mi invitava a casa sua mi chiedeva sempre se volevo biscotti/caramelle/porcate varie con tono di sfida solo per sentirsi dire NO. E tutti a puntare il dito se osavo toccare un fottutissimo pasticcino a un compleanno. Ci stavo abbastanza male. Questo quando avevo 16 anni, e poi a casa mia si chiedono perchè sono cresciuta cogliona.

    Io non arriverò mai a una 38, nemmeno a una 40, perchè la sfiga è nei miei geni e certamente non posso tagliarmi via le ossa. Però la soddisfazione di prendere una 42 è grandissima(parlo di taglie italiane, non quelle europee tipo H&M).

    Vorrei consigliarti un dolcificante, lo sciroppo d'agave. E' molto meglio dello zucchero(per non parlare del dolcificante) però purtroppo non posso prenderlo sempre perchè è costoso e difficile da reperire. Qualche volta provalo se ti capita!

    Brava Sara, continua così. Non è per niente facile cominciare ma è ancora più difficile continuare a mangiare in modo diverso.

    RispondiElimina
  83. Tutti devono dire la loro, e-diomio-a me questa cosa che si critichi pure quando non è necessario,pure davanti a tanta chiarezza, onestà, bah, comincia a dar noia.
    A Sara dico: COMPLIMENTI PER I RISULTATI, che STARE BENE, qualsiasi cosa significhi, è l'esercizio più difficile.
    Sei stata delicatissima nel raccontarlo.
    Claudia

    RispondiElimina
  84. Sei bella, sei simpatica e sei cazzuta. Ho riletto questo post penso una decina di volte e mi sono detta "non mollare proprio ora, mangia quella galletta e continua a percorrere la strada della vittoria :D " Ti ringrazio per aver scritto questo post, sei stata d'aiuto per una che dopo 13 kg persi non aveva più stimoli. Un abbraccio e che il rosa sia sempre con te.
    D.

    RispondiElimina
  85. Sarinski ti leggo da più di un anno e questo è il primo commento che lascio perché il post tocca un argomento che mi interessa particolarmente (ma diciamo pure ossessiona và). Quando ho letto il post su Batman sui 50/60 kg ho tirato un sospiro di sollievo pensando "Wow se anche Sarinski (che è indiscutibilmente figa) dice che se sei alta 1.70 e pesi 60 kg sei magra, sarà vero" e per un momento l'obiettivo di rientrare nei 50 mi è sembrato tralasciabile. Ora che sei così super iper magra sei ancora della stessa idea?

    RispondiElimina
  86. Complimenti per la forza di volontà! Devo ammettere che le uniche volte che sono dimagrita in vita mia sono state per incazzature/ansie/lauree, non so inestamente se riuscirei mai a essere così ferrea.
    ...Ma una domanda te la voglio proprio fare. Adesso non so quanto tu sia alta, ma come ci entri in una 38 pesando 57 kg?? Io sono 1,74x52kg e porto una 40, tra l'altro sono piuttosto muscolosa e snella perchè ho sempre fatto sport. Anche perchè le uniche 38 che ho visto erano seriamente magre come chiodi, mentre tu sembri giusta di peso e stai proprio bene così, non troppo magra! (Non sto trollando, giuro.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ricordo di aver letto su twitter che Sara porta una 27, che corrisponde alla 41, forse ricordo male oppure ora Sara entra in una 38. Ciao Sara bel post!
      Gio

      Elimina
    2. Innanzitutto complimenti, Sara, sei stata davvero brava a resistere, anche se davvero mi chiedo come fai a mangiare SOLO due volte al giorno...io morirei, penso, dato che faccio colazione, merenda, pranzo, merenda, cena!! :D
      Volevo solo chiedere alla ragazza sopra, ma come fai a essere così alta e così magra?? io sono 1,76 e peso 64 kg e giuro non sono grassa per niente, anzi, faccio sport da quando ho 6 anni quindi un po' di peso è anche muscolatura...ma come fate ad essere così alte e magre? vi si sono rimpiccioliti i fianchi?? :D (no, davvero, sono curiosa, i fianchi sono un po' la mia croce, ma obiettivamente non sono così larghi...)

      PS: non voglio essere indiscreta o farmi gli affaracci vostri, è un confronto! :)

      C.

      Elimina
    3. No, no, in realtà anch'io ho i fianchi abbastanza larghi, insomma, sono un po' "a clessidra"!
      Comunque vediamo... Sono sempre stata abbastanza magra di costituzione, ma a dire la verità mangio anche molto sano, e sto attenta a quello che mangio: niente eccessi, pochi dolci, tanta frutta e verdura, porzioni non grandissime, tanti spuntini, abbuffate solo nei weelend... Poi un'infanzia nella'ambiente della danza classica devo ammettere che mi ha dato dei modelli poco sani, infatti sono veramente abbastanza magra ma non mi vedrei bene con chili in più. So però che è anche una mia personale fissazione, quando guardo gli altri sono più obiettiva, infatti mi sembra che Sarinski stia benissimo ora ma non penso che la vedrei così bene più magra.
      Comunque ti dirò, quando si è alte il peso si distribuisce in modo molto più omogeneo, quando ho passato un periodo bruttino ero arrivata ai 63 kg ma non ero comunque per niente grassa!

      Elimina
  87. Inneggiare così alla trentotto è un abominio. Meno male che le modelle "sono delle magre stronze".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma chi inneggia? Ma ti riprendi? Tutto il pezzo in cui parlo di chi è bellissimo anche con qualche chilo in più non ti fa comodo riportalo, eh? Allora fai finta di non vederlo. Comodo, molto comodo.

      Elimina
  88. scusa, ma dieci kg in un mese non ti hanno resa flaccida??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica donna che perdendo 15 kg si è rassodata...miracolo!

      Elimina
  89. allora, secondo me il regime (perchè si, si tratta di regime, non di dieta stretta) di sarinski è perfettamente sano, la rinuncia parziale ai carboidrati complessi e raffinati è raccomandata da un qualunque medico (io ero in cura da un flebologo perciò...). se lei ha perso 10 kg in un mese significa solo che il suo corpo ha reagito bene all'eliminazione di un alimento non ben tollerato! infine la "spinosisssssssima" questione "taglia": la taglia di una persona non dipende solo dal peso e dall'altezza, ma ANCHE dalla sua corporatura, dal telaio osseo ecc ecc. se sarinski entra in una 38 significa solo che ha un corpo longilineo con un peso ben distribuito per l'altezza! IO sono alta 1.72 e non ho problemi a dire che peso 56/57 kg, sono una 42 a causa del fatto che il mio grasso è concentrato su seno e sedere mentre ho gambe e vita secchissimi tanto che ogni abito che indosso mi sta sbragalone in vita e giusto sui fianchi! la questione è cercare di avere un fisico il più possibile armonico senza strapazzarsi!

    RispondiElimina
  90. Ahahahahah madonna come rosicano Sarinski!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  91. Complimentissimi per la riuscita della dieta, io di kg finora ne ho persi 23 e me ne mancano ancora 3. E come ti capisco quando parli delle persone che vogliono vederti fallire (mia madre), che ti dicono che ora sei deperita (mia madre)...però devo dire che non mi ha mai detto meglio un kg in più che uno in meno (sempre mia madre). In pratica se perdo peso sono deperita e sulla via del disturbo alimentare mentre se ne prendo uno sono una cicciona-chiappona-manontivedi. Ormai ho capito, l'importante è stare bene con se stessi e io tengo duro, perderò anche questi ultimi 3 kg, così da arrivare a 50 che per 160 cm non mi sembra essere particolarmente deperita chechè mia madre dica. Dici che devo risolvere dei conflitti familiari? :D

    RispondiElimina
  92. ora non saranno più quei dieci chili in più a tormentarti e troverai un'altra cosa! i problemi interiori non si risolvono con una dieta!

    RispondiElimina
  93. È squallido e patetico il modo in cui cerchi di affibbiarmi dei problemi che, purtroppo per te, non ho più.

    RispondiElimina
  94. Io forse non sono pronta. Mi crogiolo nell'indecisione di cosa sia meglio tra cercare di digerire senza successo la mia 46 o affrontare lo sforzo di evitare di consolarmi con i grisbì nella tisana la sera. Penso a certe cazzo di magre - tipo mia sorella che pure incinta di 9 mesi comunque pesava 10 kg meno di me - che possono farlo e io no. Mia sorella un giorno mi disse che sì, basta mangiare poco di tutto. Ma io non ho attualmente il senso della misura e non l'ho mai avuto. E anzi, mi ritengo fortunata, perchè da quanto mangio sono anche fin troppo magra. Ma per me non è abbastanza. Un'amica di sempre che ha perso 20 kg, con fierezza, un giorno, dopo anni di odio-amore e competizione, mi ha sbattuto in faccia che: "finalmente posso dire di essere più magra di te". E' stato credo più un moto di orgoglio personale il suo, che una reale voglia di ferirmi, che da un lato mi ha persino lusingata in quanto ideale da raggiungere e battere, ma non posso nascondere che mi abbia fatto male. Sono circondata da gente che perde chili apparentemente con una facilità estrema. Gente soddisfatta e determinata. "Mi chiudevo nel mio peso, che non era eccessivo, ma era troppo per l'idea che avevo di me stessa." è una delle frasi in cui mi sono identificata di più. Il tuo post non mi ha depresso, anzi mi ha dato speranza e l'ho letto con grande interesse. Probabilmente anche io sono alla ricerca di un "come" che forse prima o poi troverò.

    RispondiElimina
  95. Carissima Sarinski,

    ti seguo ormai da un anno e davvero, sei fantastica. Una mente fuori dal normale, un'onesta' e un umorismo che sono una bandiera di speranza in questo mondo molto alla Quelo, dove davvero non sappiamo quando stiamo andando su questa Tera.

    Ammiro PROFONDAMENTE questo post e ti mando raggi di luce hippie di sostegno, perche' e' tanto chiaro che scrivere con cosi' tanta delicatezza, maturita' e 'openness' non e' facile, quando l'argomento ti sta vicino quanto il tuo stesso midollo. Ammiro il fatto che nonostante tu sei meglio di Jet Li a sferrare contrattacchi eleganti, intelligenti e dritti al cuore, voglio solo mandarti una forte onda di unfinished sympathy e un mantello di protezione per il coraggio ad esporti lo stesso a un potenziale cagaio immondo.

    Penso che post come questi dovrebbero essere disseminati pesantemente, come fosse un obbligo leggerlo. Specialmente in Italia, culla di un tasso di disturbi alimentari molto, molto, molto piu' alto di quello di cui si parli. Basta leggere la meta' di questi post per denotare o coraggiosi resoconti delle proprie lotte o chiari segni di menti alla frutta. Da Italiana espatriata, divento sempre piu' cosciente della fortissima e insidiosa pressione psicologica e sociale che ci viene inculcata da subito su come noi dovremmo essere e perche. Una questione spinosa, e con moltissime ramificazioni psichiche e e sociologiche da documentario intellettuale (che spero un giorno fare! E magari sarebbe bello intervistare anche te! Quindi sbrigati a diventare sempre piu' famosa).

    Ti dedico una canzone: Every Single Night di Fiona Apple.

    Un abbraccio stretto stretto, un saluto militare e un forte ringraziamento per la tua onesta' e titanico talento. Fossero tutti cosi' coscienti che with great power comes great responsibility!, Ma sopratutto, hai ragione: e' molto piu' facile insultare le persone quando sei magra! :-)

    E infine, grazie di cuore: ho perso 11 KG finora, me ne mancano molti altri e questo post mi ha sicuramente dato un incentivo per rimettermi con lo sguardo eretto all'avvenire!

    RESPECT
    x
    Marta

    RispondiElimina
  96. Sei magnifica.

    Io ho avuto un periodo dimmerda anni fa: dopo aver perso il fidanzato [6 anni di storia] e il lavoro mi sono data a frequentazioni strane e stravizi. Risultato: 10 chili di più.
    Prima ho negato, stavo bene "anche" così. Ma quando nella frase c'è quell'"anche" di troppo è sempre una merda.
    Non ho mai sofferto di disturbi alimentari veri e propri ma ci sono andata vicina, certi giorni mi bastavano mezza tazza di latte e due mele.
    Nessuno però doveva sapere, a nessuno l'avrei mai detto. Se la gente sa comincia a scassare il cazzo. L'italiano medio è bravo solo a criticare e poi non fa un cazzo, appena si dice la parole dieta tutti a menarla che ci vuole un professoringegnieravvocatodottorevescovo con almeno 90 anni di esperienza per scrivere su un foglio uno straccio di dieta.. ma no. Bisogna ascoltarsi, andare piano e sempre stare zitte. Mai dire nulla a nessuno, che anche solo col malocchio la gente ti fa ingrassare daccapo.
    Mi sono sentita sola, persa tra le community "pro-ana" e "thinspiration" del web.

    Poi è arrivata la taglia 38. E' tornato il sorriso. Subito ho smesso tutto.
    Adesso peso 42 chili, faccio colazione col cornetto integrale col miele almeno 2 volte la settimana [però ecco, non è che mi strafogo, ora sono anche vegetariana]. Vaffanculo tutti, se vogliamo noi POSSIAMO. Che cazzo.
    Hai avuto coraggio a scrivere questo post, ti stimo un sacco adesso =)

    RispondiElimina
  97. Sono troppo pigra per fare sport. E ancora più pigra per fare diete. Ma stimo chi ce la fa!

    RispondiElimina
  98. Her Royal Majesty Sarinski
    Premesso che la sua dieta mi pare varia e ben bilanciata, mi permetto di darle due piccoli consigli sperando che ciò non la infastidisca al punto da farmi impiccare.
    1) non mangiando latticini potrebbe darsi che il calcio da lei assunto non sia sufficiente, inserisca nella dieta formaggi stagionati a pasta dura come il Grana padano o il Parmigiano reggiano, contengono molto calcio e sali minerali ma non il lattosio, proteina che causa intolleranza.
    2) faccia attenzione alle uova, ogni tuorlo contiene in media 5 grammi di colesterolo, un vero killer per le sue arterie, giammai vorremmo un'imperatrice infartuata o colpita da ictus, al supermercato vendono uova prive di colesterolo o anche i soli albumi.
    Ossequi.
    Piku

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il lattosio NON è una proteina! L'intolleranza è diagnosticabile con l'apposito breath test (e solo con quello), non ha senso eliminarlo a prescindere.
      E le uova 2 volte alla settimana vanno benone, soprattutto considerando che non ne introduce altre (non mangia pasta all'uovo, né prodotti da forno).
      Demonizzare una determinata categoria di alimenti invece è SEMPRE dannoso, soprattutto in persone predisposte ai disturbi alimentari.
      My two cents.
      E*

      Elimina
  99. A parte che è l'1.20 e io sono rimasta sveglia fino ad ora per gustarmi il tuo post e relativi commenti perché "mi sfamano".
    Ora la mia curiosità mi porta a chiederti quanto sei alta e che taglia portavi prima?!
    Io gli unici dimagrimenti che ho ottenuto sono stati in seguito a disastri sentimentali e le diete non mi hanno mai portata a granché, probabilmente perché mi ponevo degli obiettivi "troppo" per il mio 1.70 e nemmeno a 54kg riuscivo ad entrare in una 38!
    Ti stimo e invidio allo stesso tempo: peso, tenacia e modo di scrivere.

    Veronica

    RispondiElimina
  100. Sarinski, io ti voglio bene.

    RispondiElimina
  101. leggere questo post mi ha fatto capire quanto " I'm doing it wrong" in questo momento. Nutrizionalmente parlando è il periodo + buio e truce che io abbia mai attraversato. In pratica sono la regina del junk food. Sarà l' inverno, sarà che ho smesso di fumare, saràh ferguson ma non faccio altro che mangiare porcherie. e per fortuna ingrasso poco rispetto a quello che dovrei.Uova alla benedict, mozzarelle in carrozza, pangoccioli, fonzies, patatine lime e pepe rosa, pandoro pucciato nella crema di limoncè o peggio nel mascarpone. coca cola durante i pasti...cioe addio.... una vera merda.Senza contare le mie intolleranze ...col risultato di colite ed emicranie frequqntissime. Mi sono data un limite ossia aspetto passino le feste dopodichè mi rimetto in carreggiata. E il tuo regime alimentare mi piace eccezion fatta x il no alla frutta di cui non posso fare a meno.
    Comuqnue brava Sarinski! Mens sana in corpore sano.e viceversa.
    (scusate la logorrea) kisses
    ChoosyAnne

    RispondiElimina
  102. "Mangio di norma solamente due volte al giorno: a colazione e a cena. Questo deve valere solo per me e il mio bizzarro apparato digerente che si produce in terribili dolori di morte che mi fanno restare aggrappata alle mie stesse viscere e bramare il subitaneo decesso se mi azzardo a mangiare qualcosa tra questi due pasti, ma non deve essere assolutamente la regola generale."

    ti farebbe bene l'ulcera.
    quella perforante, però.

    RispondiElimina
  103. Sara per prima cosa davvero complimenti per la costanza e la forza di volontà, anch'io da un pò di tempo mi destreggio con quel paio di chili in più da neutralizzare e so quanto impegno richieda, seconda cosa: come fai ad aromatizzare il latte di soia con vaniglia e cannella? comprando la stecca e sbriciolandola o facendola stare semplicemente in infusione? Ho cercato su internet (perchè in cucina sono una povera menomata e quindi mi manca l'inventiva) ma, sarò scema io, non trovo niente.
    terza cosa il collage degli alimenti è fantastico e soprattutto immancabilmente Rosa Cipria, che per me è un complimento di per sè :)
    Orne

    RispondiElimina
  104. ciao Sara,ti spio si twitter ma non ho un profilo mio (in quanto completamente incapace di utilizzarlo) ,ma ho letto che alcune ragazze ti hanno chiesto consigli per la perdita dei capelli; bene,come dicevo prima io ho perso 15 chili e in seguito alla dieta ho avuto un forte effluvio (avevo capelli splendidi prima) cosi mi sono rivolta ad un dermatologo . Il deficiente mi ha dato minoxidil ,ma dato che io non ho l'alopecia non ha fatto altro che peggiorare la mia situazione. Ho provato diversi integratori (biominerale,bioscalin,inneov) sempre con scarsi risultati,ma poi :LA SVOLTA. Biokeratin neo pecia forte 400 e spray della ducray; 3 mesi di cura ed i miei capelli sono rinati . Il problema è che ora il biokeratin non si trova più,io l'ho sostituito con un integratore simile :il Sametrix ,che utilizzo ogni tanto nei periodi di cambio stagione.

    un abbraccio

    Elena

    RispondiElimina
  105. Ah Sarinski, come ti capisco! Ho perso 9kg in pochi mesi con la dieta Dukan fai da me e non ce n'è, il senso di onnipotenza di noi dimagrite ci ripaga di tutti i sacrifici! AH che bello criticare le cicciotte (me compresa perchè critico le mie foto di prima come se fosse un'altra persona buahahahha)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La dieta Dukan è una grandissima cazzata... come quella del gruppo sanguigno

      Elimina
    2. intanto i kg, li ho persi, non li ho ripresi e sono in formissima. Vedi tu!

      Elimina
  106. Interessante! Anch'io son gruppo A e non sento il bisogno di carne rossa, ho eliminato quasi completamente la pasta a cui preferisco farro e riso pilaf.

    L'anno scorso per svariate ragioni mi sono ritrovata a pesare dieci chili in più rispetto al mio peso di sempre. Che dire...li ho persi quest'estate. Non è stato facile, non era neanche nei miei piani arrivarci così repentinamente nel giro di 4 mesi. Ma sono contenta; sono tornata ME. Questa è la cosa che conta: sentirmi di nuovo a mio agio nel mio guscio.
    E un vaffanculo di cuore a tutti quelli che si permettono di giudicare.

    Unica domanda: che dolcificante usi? perchè in quelli chimici c'è l'aspartame, che è provato ormai essere cancerogeno. Io uso la Stevia, ricavata dall'omonima pianta sudamericana e devo dire che è un dolce molto piacevole, per niente "addicting".

    Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è "provato" che l'aspartame sia cancerogeno, altrimenti vendita e consumo non sarebbero autorizzati. Detto questo, come regola generale, l'uso dei dolcificanti artificiali è consigliato ai pazienti diabetici, non certo a chi ha un paio di chili di troppo.
      Di nuovo my two cents.
      E*

      Elimina
    2. Cara E,
      non so quali riviste scientifiche tu legga ma un'esposizione costante e prolunganta all' aspartame incide pesantemente sul regolare funzionamento del sistema nervoso.
      "Autorizzato" non significa nulla. Vendita e consumo di cocaina sono illegali, eppure pare che mercato e consumo vadano a gonfie vele.
      Poi se mentre veicoli notizie false vuoi anche strafogarti di aspartame, accomodati pure.
      Simona

      Elimina
    3. Cara Simona, gli studi sulla presunta tossicità dell'aspartame non sono, ad oggi (e sottolineo, ad oggi) conclusivi. Per questa ragione l'aspartame, tra mille polemiche, è ancora in vendita.
      Mi piace l'aspartame? No. Ne faccio uso? No. Lo consiglio? No, come non consiglierei nessun dolcificante artificiale, se non a chi è affetto da diabete.
      Nel mio commento ho semplicemente detto che la carcinogenicità dell'aspartame negli esseri umani non è "provata", ed è la verità. Tu sei libera di non crederci, ovviamente, e fai bene a evitare i dolcificanti artificiali in generale.
      Un saluto a te e a Sarinski, che sentiva sicuramente il bisogno di un'altra polemica... :-D

      Elimina
    4. Ovviamente quella sopra sono sempre io.
      E*

      Elimina
  107. Oddiooooo il punto 2: non ditelo a NESSUNO!!!ti amo ti amo ti amo perchè l'hai detto (anzi scritto) a alta voce!!
    a parte questo quoto tutto, anche le premesse..però 15 in due mesi son davvero troppi!!Il tuo corpo non ha avuto tempo di abituarsi e in pratica gli hai solo fatto soffrire la fame (dati i 10kg nel primo mese direi che le porzioni son state davvero minime)..per cui il difficile viene adesso, cioè mantenerli senza una briciola di pane ti gonfi subito di brutto!!e non lo dico perchè sono stronza (cioè sì lo sono..però non adesso)ma perchè IO SO..sono la massima esperta di stronzate alimentari!!al momento nego a me stessa il mio peso, perchè so perchè l'ho preso e come hai detto tu deve arrivare il momento giusto per iniziare a perderlo..e per me probabilmente non è arrivato..per cui ci tengo che almeno tu, nostra sovrana, ce la faccia!!

    RispondiElimina
  108. Vai Sarinski sono con te!! Ora il next step deve essere necessariamente la palestra... Senso di onnipotenza e self esteem a mille!! Anche io ho perso 15 kili (anche se confesso, mangiando molto di più ma sempre "clean" e con la palestra fai da te!)

    RispondiElimina
  109. come dolcificante potete usare il fruttosio, essendo più dolce dello zucchero se ne usa una quantità minore, e a differenza dell'aspartame è ricavato dalla frutta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capita anche a me di usare il Fruttosio.

      Elimina
  110. ciospa,forse alcuni problemi interiori non si risolvono con una dieta, ma una dieta che funziona si può fare solo quando hai fatto pace con molti dei tuoi problemi interiori; e questo post è scitto da una persona serena e si vede!

    RispondiElimina
  111. sebbene io non sia una fan del twitter di sarinski la seguo in questa cosa perché mi interessa. ovviamente la mia opinione non conta più di quella di qualunque altra ragazza che di nutrizione a livello scientifico non ci capisce nulla. vorrei però esprimerla lo stesso. io ho pesato 96 chili fino a 18 anni fin quando non mi sono decisa a dimagrire perdendo 35 chili in 10 mesi. anche la mia non fu proprio una dieta di quelle da film con sudate in palestra e altre diavolerie, bensì fu semplicemente frutto della mia convinzione e della mia forza di volontà. per varie delusioni e altri stati d'umore ne ripresi circa 10 negli ultimi 4 anni mentre quest'estate qualcosa è cambiato e li ho ripersi tutti, stavolta ad esempio andando a correre tutti i giorni per non rinunciare alla birretta estiva e alle mangiate con gli amici. quello che mi interessa dire è che secondo me una dieta è frutto di un processo individuale e personale e quello che mi piace molto di questo post è che sottolinea esattamente questo. penso che sara non voglia rivelare nessuna ricetta magica né altre stronzate, quello che emerge è semplicemente che una dieta è qualcosa che tutti possono fare se solo si trovano nel momento giusto della loro vita. io personalmente non escludo che purtroppo un giorno questi chili li riprenderò, ma poi magari li riperdo, quando sono serena e non ho bisogno di vedere nel barattolo di nutella la consolazione a qualche delusione. per ora, appunto, ho trovato il mio equilibrio con la corsa che mi permette di mangiare un po' di più mantenendo il peso che desidero.

    RispondiElimina
  112. Comunque palesemente il tuo problema non è mai stato il fisico, Sarinski. Piuttosto la faccia: il nasone, le labbra inesistenti, gli occhi bovini. Per tua fortuna hai dei bei capelli, che distolgono l'attenzione dal tutto.

    M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanta pochezza in questi commenti.

      Elimina
    2. hahahahaha.. che commento da pirla ;)

      Elimina
    3. ahahahahahhahah MA MUORI . Gli occhi bovini?le labbra inesistenti? il nasone? AHAHAHAHAHAHAHAHAH. ahahahahahhahaahah. tu si che sei pirla.

      E.

      Elimina
    4. vabbè, sarà sicuramente circondato/a da cloni di angelina jolie

      Elimina
    5. Sarinski è tra le ragazze più belle che abbia mai visto in vita mia, lo è sempre stata, sia con 15 chili in più, sia senza.
      Una sua amica

      Elimina
    6. ma cerchiamo di essere almeno un po' obiettivi per cortesia..."è tra le ragazze più belle che abbia mai visto in vita mia" ahahahah, ti prego.

      Elimina
    7. e lo pensi anche tu e ti da talmente fastidio da arrivare ad abbassarti a simili dichiarazioni, M.

      Elimina
    8. Aggiungi anche un bel "gnè gnè" se siamo a posto...

      Elimina
  113. A me pare un post autocelebrativo di una che ha evidenti problemi con il cibo. Brava. Entri in una 38. Applausi, standing ovation, trombette e miccette. Ma, e parlo da magra con problemi di bulimia, questo post potevi evitarlo, una dieta inventata da un naturopata che tu hai trasformato in un regime in cui salti i pasti... tanto vale poi curarsi con l'omeopatia ed abbracciare gli alberi. Di' che hai smesso di mangiare e basta, che la captatio benevolentiae iniziale non ti salva dalle critiche.
    Mari

    RispondiElimina
  114. scusa il mio disprezzo per l'ipocrisia ma...essere bulimica ti insignisce di qualche coccarda al merito per la quale tu puoi invece dare giudizi seri? cioè a me pare abbia solo esposto la sua esperienza senza professare nessuna verità se non gli ultimi 3 suggerimenti che mi sembrano abbastanza innocui. ma piantatela con questa ipocrisia da supermercato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che ci siamo incrociate piu' volte a fare la spesa nella stessa corsia. Scherzi a parte, credo che l'autrice di questo blog sia abbastanza intelligente da potersi difendere da sola senza che entrino in campo le paladine della giustizia. Per quel che mi riguarda volevo solo dire che, per mia esperienza (esperienza, non coccarda al merito) a volte post come questi, scritti con le migliori intenzioni e con tutta la buonafede di questo mondo, possono fare piu' danni di quelli che uno immagina.
      Mari

      Elimina
    2. non sono una paladina della giustizia né credo che abbia bisogno di essere difesa, semplicemente non sono d'accordo con quanto hai scritto.

      Elimina
    3. Mari io capisco e condivido il tuo punto di vista.
      Più su ho commentato riportando più o meno la stessa opinione e sono stata subito tacciata di essere "invidiosa" (non dall'autrice del blog, ma da un'altra commentatrice).
      Certe tematiche secondo me sono molto delicate da trattare e chi ha sofferto (o soffre) di disturbi alimentari sicuramente è molto più sensibile all'argormento.
      Silvia

      Elimina
  115. Io apprezzo questo post più che per i reali passi spiegati, per l'importanza data al fatto che l'esigenza di perdere peso non è legata ad una faccenda di numeri e specchio, ma al sentire il proprio corpo, "sotto la pelle", come dici tu. L'importanza di sentirsi dentro il momento, diverso per ognuna, è proprio ciò che fa la differenza fra una persona che incorre in problemi alimentari, ed una che vuole cambiare se stessa. Confrontarsi con la tua esperienza credo possa essere molto utile e non mi sembra che tu qui voglia convincere persone a fare quello che hai fatto tu, di conseguenza mi spiace vedere che sotto post meritevoli di interesse, si debba scadere in critiche inopportune, fuori luogo, in parte rosicone e totalmente inutili.
    Alla prossima :)

    RispondiElimina
  116. cos'è questa storia che la taglia 38 porta il sorriso? ma vi riprendete? Che bassezza umana mamma mia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti riprendi tu e, almeno, fai lo sforzo di leggere e assimilare prima di dare giudizi insensati quello che è scritto in un Italiano tutto sommato intelligibile?
      Ti ringrazio molto.

      Elimina
  117. Intanto l'idea dell'appuntarsi ciò che si mangia ogni giorno è utile e straconsigliata (affermò quella con l'agenda alimentare nel cassetto dell'ufficio) ti aiuta a capire perché stai mangiando, se effettivamente per fame oppure per nervoso, per noia e via dicendo.
    Onestamente non capisco questo accanimento sulla Sarinski's diet(sarà che ho perso 10 kg e durante i miei 3 mesi di regime mi hanno sfrantumato le ovaie con "sei troppo magra", "mangia", "guarda che ti ammali", come se le persone semplicemente non potessero darsi una regola alimentare senza lo spettro delle "malattie alimentari" bah!): ha limitato i carboidrati, prediligendo quelli che tutti consigliano ossia i non raffinati, fa il pieno di verdura, assume le proteine con il pesce, la frutta e la soia, si concede un pasto free... E' sbilanciata perché fa due pasti al giorno?
    Fino a prova contraria si dovrebbe mangiare quando si ha fame, non quando è imposto dalla circostanza.
    Non mi pare abbia fatto la prescrizione del dottore (potrei partire con una filippica sui camici bianchi non indifferente, ad esempio una dietologa/nutrizionista che mi consigliò un'amica, come menù pranzo stabilì: due kiwi per me e 150 euro a lei) ha solamente condiviso la sua vicenda, la storia di una ragazza giovane ed intelligente che ha perso un po' di sicurezza perché non si sentiva più bene fisicamente, ora ha perso un po' di chili è più bella ed è felice, sarò stupida io, ma non capisco dove sia il problema se una gioisce dei propri risultati, rovina i vostri?Vi toglie la felicità con la sua?
    Poi se volete possiamo disiquisire sull'aumento delle malattie cardiocircolatorie o del diabete o sul perché in Italia a scuola non si fa una buona educazione alimentare (bimbi mangiate 400 etti di pasta, unta e bisunta oppure toh a mammà la merendina piena di grassi idrogenati), perché chi è cicciotto è sano, vero?E soprattutto è tanto apprezzato in questo mondo così poco ipocrita "è grassa, ma ha un bel viso"; "a letto quella ti schiaccia"...
    Sei figa Sara (permettimi di chiamarti per nome, per una volta), continua a spararti le pose che te lo puoi permettere.
    Bibi

    RispondiElimina
  118. "problemi, che purtroppo per me, non hai più????" purtroppo per me???cioè scusa a me cosa me ne viene se tu hai dei problemi? no, fammi capire, divento ricca? divento megan fox? bah! semplicemente da ciò che scrivi (non solo qui)emerge quanto ancora tu abbia da lavorare sul tuo mondo interno e su una consapevolezza serena del tuo corpo( e te lo dice una che ne capisce qualcosa)! non baglio nell'affermare che fra qualche tempo la tua insicurezza (e non voglio dire che sei insicura perchè hai fatto una dieta: non sono così superficiale come molti tuoi lettori) troverà sfogo in qualche altro tuo difetto che non riesci ad accettare!!! sei una persona molto fragile, sebbene ad un occhio poco attento, possa sembrare il contrario. ecco perchè io ti consiglierei di andare a monte e lavorare sulle cause: solo così: una dieta, iscriversi ad un corso in palestra,(in palestra non si va solo se si porta una 38 anzi è fatta soprattutto per chi non la porta) potranno essere affrontati con serenità e "liberazione". adios!

    RispondiElimina
  119. Ciao Sara, sono capitata qui per caso, anche se ti conoscevo già, e ho una domanda per te: ma ora che ti "spari le pose in ascensore" ti senti finalmente figa come la Ferragni (cit)? Mi dispiace, ma non mi incanti: tanto sfoggio di presunte personalità ed arguzia per poi ridure tutto alla vecchia, trita, stantia rincorsa ossessiva del peso, dell'apparire, dell'immagine, ed è altrettanto avvilente ascoltare il vecchio refrain dell'invidia, del sentirsi invidiate. Ragazze, non gira tutto intorno a voi, ehi, sentite questa! E una donna è molto più che un numerello, che sia il 38 o il 5000. Ridicole e con l'ego, quello sì, obeso.

    RispondiElimina
  120. Ma adesso, scusate tutti un secondo, ciò che siamo dentro (mente, personalità, spirito e onda energetica di goku) è separato dal suo involucro? Una Persona, secondo me, è fatta di entrambe le cose. Per questo se vado da una nutrizionista che per 250 euro l'ora pontifica sull'autocontrollo e poi è obesa, giustamente uno non è che ci crede tanto.
    Io in questo post ho letto un racconto tutto sommato comune, una ragazza sveglia che non si accontenta di essere solo quello, vuole sentirsi al meglio anche nel fisico perchè sì buongiorno ragazze siamo nel 2012 a Milano e purtroppo, per quanto criticabile sia, viviamo in una cultura dove sentirsi belli esteticamente è una cosa apprezzabile. Poi se volete possiamo discutere del fatto che forse una cultura che da valori a queste cose non sia delle migliori, ma ci viviamo tutti dentro, il senso estetico fa parte di noi, poi fa parte dell'intelligenza di ciascuno decidere quanto debba pesare nella propria esistenza.
    Ma una persona che impara ad usare photoshop solo per avere le foto esattamente come dice lei, che ha una cura così maniacale (grazie a Dio) dello scrivere è ovviamente una persona per cui la forma è importante quanto la sostanza, e che si esprime anche attraverso di essa.
    Non si sta dicendo che le grasse devono morì, o che le magre son tutte fighe, ma che tutti vogliamo stare bene con noi stessi.
    E se uno trova il suo modo, che non è dannoso mi pare, chi siamo per criticarlo.

    "Insomma poverina è cicciotta/magretta ma guarda che è un sacco simpatica eh!"
    Ci rendiamo per favore conto che lo stesso pietistico discorso di circostanza sulle apparenze che ingannano è a due sensi?
    Che se una è grassa non fa schifo e che se è magra non è un'oca superficiale?

    RispondiElimina
  121. Grazie. Grazie per l'onestà con cui hai scritto, da una che con la Bulimia ci lotta ancora.

    RispondiElimina
  122. @Meet Melania- Non so da chi venga fatto il discorso "povera, è cicciotta, ma è simpatica", ma attribuire patenti di infelicità e di pochezza esistenziale in base al peso è assolutamente arbitrario e tipico di persone poco brillanti. Sono sicura che molte persone in sovrappeso restituirebbero volentieri al mittente lo stigma di "poveretta", specie se viene da persone bulimiche, e molti di noi sanno se è più miserabile la vita di una che porta a spasso un po' di ciccia a quella di una che fa le cose patetiche e disperate che conosciamo bene. Poveretta, semmai, è chi si illude che un po' di kg in meno la rendano "una figa" (non mi riferisco all'autrice, non ho visto le foto, ma non posso credere che le commentatrici siano tutte delle Miranda Kerr giusto un po' morbide), o chi pensa che le altre non abbiano meglio da fare che pensare a lei e invidiarla perché ora è figa. Fatevi una vita, sul serio.

    RispondiElimina
  123. Posso permettermi di consigliarti anche lo sciroppo d'agave in alternativa al miele?
    :)

    Federica

    RispondiElimina
  124. Ciao, ho letto che pesi tra i 57 e i 58 Kg e porti l'agognatissima taglia 38. Io sono alta 1.78, peso 55 kg ed è un miracolo se entro nella 40... ma perchéééééé??????????
    Fede

    RispondiElimina
  125. Sara,
    grazie per aver condiviso questa esperienza con noi. E' la TUA esperienza ed è evidente che non ha alcuna pretesa di essere qualcosa di diverso.
    Vorrei che ci riappropriassimo del corretto significato della parola dieta.
    Dieta NON significa privazione. Dieta significa alimentazione equilibrata.
    E l'equilibrio lo si raggiunge non solo conoscendo il fabbisogno giornaliero di nutrienti, ma anche ascoltando il proprio corpo.
    Io ho perso tanto peso -tanto- semplicemente eliminando le carni e riducendo drasticamente il consumo di latte e latticini. probabilmente sono intollerante al lattosio, ma francamente non m'importa di averne la certezza. Io SO che il latte per me è veleno. Idem la carne.Punto. Questo vale per me e solo per me. Non è il Verbo. E voglio tranquillizzare chiunque tenti di impugnare la Verità Suprema (la carne e il latte sono indispensabili!): non sono anemica e i vegetali a foglia verde sono ricchissimi di calcio.

    Sara sa che mangiare a pranzo le fa male. Ha trovato il suo equilibrio. Non è anoressica, non è bulimica, si sente bene. E' a dieta, quindi. Bene. Cosa sono quindi queste dita (S)puntate contro il suo post?
    Vorrei aggiungere - con infinito rispetto e comprensione per chi è in lotta con la bilancia o con la percezione di sè- che il concetto di sovrappeso (e ovviamente non mi riferisco a 2 o 3 chili "di troppo") non è stato inventato per infliggere "gratis" dolore e disperazione a persone di ogni razza, religione, sesso, credo politico: il sovrappeso è associato a dismetabolismi e malattie di vario tipo, a degenerazione precoce delle cartilagini articolari e, bla bla bla.
    In definitiva, è direttamente correlato con una ridotta aspettativa di vita.
    Non è un concetto "estetico".
    Possiamo discutere sull'estetica della distribuzione del grasso corporeo nel corso dei secoli.
    Sul concetto di cellulite che ha creato nuovi bisogni cosmetici.
    Sul seno che per essere perfetto dovrebbe entrare in una coppa di champagne, che poi a dirla tutta: allora mò che la coppa per lo champagne non si usa più, le tette dovrebbero avere la forma di una scamorzella per entrare nei flute?
    Ma.
    No, sul sovrappeso -quello vero, scrupolosamente calcolato e non riferito al delirio velenoso dell'assioma Bello=magro- non possiamo disquisire.
    E tralasciamo pure i disturbi del comportamento alimentare che -come già ha scritto qualcuno- affondano le radici in un disagio ben più profondo di quello causato dal non poter entrare in una taglia 38.
    Però non neghiamo che essere in sovrappeso, se non è necessariamente un problema estetico, è certamente un problema di salute.
    Poi, si può essere figherrime con 70 chili e cessi a pedale con 40 chili.
    E si può essere figherrime a prescindere dal peso di partenza e da quello di arrivo.
    Sara docet.

    RispondiElimina
  126. Grande! Mi son detto, l'ha scritto due giorni fa.. dico la mia.. poi ci ho messo 29 minuti a "scrollare" fino al mio posto :)
    Bravissima, mi sono sentito tirato in ballo, anche io tempo fa ho perso un tir di kg (quasi 20); non c'è nulla da aggiungere a quello che dici.
    Non ho letto cosa hanno scritto gli altri prima di me (troppi), e spero di non dire cose già dette:
    - io ho trovato grandi risultati con la zona (cattivi carboidrati complessi, cattivi!!), dieta spesso definita troppo difficile, invece ce l'ho fatta io a capirla (maschio mono neurone)
    - sono d'accordo con il punto 2, molti godono a vedere le sconfitte altrui e magari vi contribuiscono
    - non sono d'accordo sul punto 3, ma è il mio punto di vista personale; bisogna "sgarrare" consapevolmente e raramente
    - cerchiamo di capire quando mangiamo per golosità.. e smettiamo :) questa è stata la pietra angolare del mio dimagrimento
    - un pò di attività fisica fa sempre bene (io yoga)
    - la dieta è per sempre, nel senso che una volta verificato cosa ci fa stare bene e non prendere peso, quella deve diventare la nostra alimentazione normale
    Ciao e auguri a te e tutti i lettori

    Stefano

    RispondiElimina
  127. @Marcy: confondi sovrappeso e obesità. Un sovrappeso moderato non comporta nessuna ridotta aspettativa di vita.

    RispondiElimina
  128. A me dispiace quando gente che non ha sufficienti conoscenze in merito scrive post sulle diete.
    Io capisco la buona fede, ma perdere tutti quei kg in due mesi la dice lunga su quanto fosse poco equilibrato il tuo regime alimentare, non è solo una questione di cibi più o meno sani, il corpo ha dei tempi e ci sono delle ragioni se si calcolano tot kg da perdere in un periodo e non di più. Pensare che ci siano lettori intelligenti è molto bello, ma basta vedere quante trentenni sono ancora convinte della validità di scambiarsi le diete per capire che c'è in ballo più dell'intelligenza nel seguire comportamenti dannosi.
    Ci vedo poca responsabilità in questo post, dal racconto della dieta a quel parlare così tanto della 38, potevi dire che sei felice di essere più magra e basta, proprio perché sai come verrà letta quella taglia da chi è ossessionato dal peso.

    RispondiElimina
  129. Lungi da me apparire saccente.Però.
    Sovrappeso = eccesso di peso.
    In base a quanto 'sto peso sia in eccesso -relativamente ad età ed altezza- si calcola l'indice di massa corporea, che è solo uno dei modi per stabilire il peso ideale ed è quello più utilizzato negli studi epidemiologici in materia.
    Se è tra 25 e 30 sei in sovrappeso. Se sei oltre i 30 sei obeso. Ora è chiaro -e mi pareva di averlo specificato- che non mi riferisco a chi ha pochi chili "di troppo". Se hai un indice di massa corporea di 26 non è la stessa cosa che averlo di 29. Perchè se hai un BMI di 26 hai meno chili in eccesso. Ma sei sempre in sovrappeso.
    Ok, non sei obeso. Magari hai 10 chili in più rispetto al tuo peso ideale. E ti sembrano pochi? E' come andarsene in giro, 24 ore su 24, con 10 litri di acqua sul groppone. Chi di noi vorrebbe andare a zonzo con cinque bottiglie di acqua da due litri legate al corpo?
    A me non pare trascurabile, la questione del sovrappeso/non obesità, e neanche ai numerosi ed accreditati studi scientifici nei quali è considerato un fattore che riduce sì l'aspettativa di vita, perchè è un fattore di rischio cardiovascolare- che puoi ignorare a 20 anni, ma a 40 no- e perchè è considerato un fattore predisponente all'insorgenza di tumori. Non voglio fare terrorismo, e forse non mi sono spiegata bene (o forse la vis polemica soffia forte su questo blog) ma il sovrappeso non va trascurato "solo" perchè non è obesità.
    Scusatemi,non volevo sembrare Luciano Onder. Anche perchè preferisco Solange nel mercatino di perline.

    RispondiElimina
  130. Ciao Sari, complimenti per il bellissimo post, ti stimo molto. Ti volevo chiedere, visto che sei dimagrita molto in fretta..come hai fatto con le smagliature? non ne hai? ..io ne sono pienaa!! T.T

    RispondiElimina
  131. Sara, mi sono lasciata travolgere, ho abusato del tuo spazio, ho cianciato come una DJ nutrizionista, e manco ti ho scritto ciò che più di tutto mi premeva scrivere: io, la marmellata...la faccio sempre coi pezzi.
    Come la mettiamo?!

    Ciao, bionda,tranquilla: nessuno verrà scaraventato nel baratro dei BED (Binge Eating Disorders) per colpa del tuo post. Ma tanto tu lo sai, altrimenti non avresti mai scritto quello che hai scritto.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  132. Ciao a tutti,
    noto che molte persone da queste parti hanno il dente avvelenato (-issimo) quindi PREMETTO che questo mio intervento e' una semplice testimonianza. Vivo a Los Angeles e, insieme ad alcuni amici, ho iniziato un workout su DVD che si chiama P90X (http://www.beachbody.com) e che, se fatto con COSTANZA ed abbinato ad una dieta sana (tutto spiegato nel manuale abbinato al programma) in 90 giorni vi trasforma letteralmente il fisico. Non solo si dimagrisce ma spuntano sexyssimi muscoletti di cui, fino a poco tempo prima, si ignorava l'esistenza. Inoltre scatta una sorta di sfida con se stessi per migliorarsi ogni giorno (so che sembra assurdo ma ho cambiato attitudine nell'affrontare la vita) e lo si può fare nell'intimità della propria casa (perfetto per chi detesta andare palestra).
    Non vi racconto favole: e' faticoso e richiede costanza e autodisciplina MA, veramente, in 3 mesi vi cambierà la vita... ed il giro vita!
    In bocca al lupo a chi deciderà di cimentarsi in questa sfida e... BRING IT!

    Francesca

    RispondiElimina
  133. ciao sara, ti leggo da un po' e ti seguo assiduamente su twitter, e penso di aver capito che l'ironia pervade sempre ciò che scrivi, anche quando affronti argomenti seri. credo sia la cosa che mi piace più di te. anche io cerco di usare sempre l'ironia (ma soprattutto l'autoironia) per affrontare un pò meglio la vita, anche se non sempre mi riesce. per esperienza ti posso dire che non sempre le persone colgono queste sfumature e in generale la gente capisce sempre un po' quel cazzo che gli pare, anche se ti fai in settantordici per spiegare le tue ragioni.
    detto ciò, penso che tu faccia benissimo ad andare dritta per la tua strada e a fare quello che reputi giusto per te stessa, che si tratti del regime alimentare o di cosa ritieni più opportuno fare nella vita.
    ti ammiro tanto, per il blog, per la tua forza di volontà, per tutto quanto.

    un bacione

    lucy

    RispondiElimina
  134. Quanta ipocrisia all over the place...

    Sarinski, vai cosi' che sei grande e figa dentro e fuori e non devi giustificarti oltre a mio avviso.

    Passando alle cose serie:
    - ma quante kcal assumi ogni giorno secondo te? perche' io in dieta tendo sempre a mangiare troppo poco e quindi sbotto dopo du' settimane (piu' per frustrazione che per fame a dire il vero)
    - seriamente sul serio - se ti va di rispondere: come hai sconfitto la bulimia? ce l'hai fatta da sola o ti sei fatta aiutare? Io ci sto provando da sola ma e' maledettamente difficile. Pensavo fosse una cosa passeggera (nata due anni fa dopo la fine di una storia umiliante ed estenuante) e invece non se ne va...

    xChickpea

    RispondiElimina
  135. Bellissimo post :)

    Ma i commenti... Oh, i commenti! Sono uno spaccato d'Italia vera che credevo solo Barbara d'urso potesse tirare fuori.
    Ma veniamo al punto della questione. Vista la nutrita (oh! Lol) schiera di nutrizioniste qui accorse e visto il riferimento in questo post al salmone, vi chiedo se, secondo voi tutte, posso mangiare i bastoncini findus di salmone al posto del trancio. Il salmone mi disgusta alquanto ma so che è ricco di grassi che fanno bella la pelle (una su tutte: JLo, divoratrice assidua di salmone). Ovviamente cuocendoli in forno senza aggiungere olio.
    Eh? Eh?

    A.

    RispondiElimina
  136. Premetto che all'inizio non volevo commentare "lascia fare,per una volta..".
    Ma poi alla fine è sempre così,"per una volta" sto cazzo.

    Non so se a dovevano essere la delicatezza,l'umanità e l'umiltà (umiltà,dietologi)con cui è scritto il post o se magari doveva essere il fatto che Sara vi aveva già previsti e descritti tutti,resta il fatto che qualcosa vi avrebbe dovuto suggerire che non c'è niente da dire su qualcosa di così ben scritto su un argomento così difficile.
    Nessuno qui vi sta dicendo che bere il Mastrolindo fa sparire la cellulite o che per vedersi 15 kr in meno Sara si è fatta tagliare una gamba da sveglia,questo non è un post su come fare per dimagrire,è come ha fatto LEI.
    Quando si è fatta quello shatush fantastico io,che sono mora ed ho le sopracciglia NERE non mi sono né messa qui a criticarla né sono corsa dal parrucchiere chiedendogli di diventare Barbie.Perché? Perché sembrerei un cazzo di trans (inoltre parlo portoghese,quindi un trans brasilero,tutta gioia) e con lo stesso criterio non mi metto a seguire il suo regime,perchè? Perché ho un metabolismo lento e se mangiassi due volte al giorno io li PRENDEREI quei kg! Ma indovina un po'? Lo so da me.
    Sulla tabella degli alimenti poi vorrei proprio sentirle le obbiezioni.GENTE! ha detto di mangiare VERDURE! Tutta roba innocua,non dice che mangia il fil di ferro per non sentire la fame,per favore. Che per dimagrire si deve abusare delle zucchine non lo sapevate da voi,voi Dukan?
    Non credo che con questo post Sara ci volesse più magre,credo ci volesse più mature,tanto da cogliere il messaggio di quanto è bello fare qualcosa PER SE STESSI.

    Visto che alla fine ho commentato,colgo l'occasione per dirti GRAZIE SARINSKI:per esserti esposta e soprattutto perché credo che avrai pensato fino alla nausea su come non offendere nessuno e fare un post il più corretto possibile.
    Come già detto:grazie per la delicatezza,l'umanità e l'umiltà.

    Giulia T.

    RispondiElimina

There is a lot of Sarinskiness here.

Messaggi da darmi, cose da dirmi, insulti, pubblica gogna,
sfrenati, folli e disinibiti apprezzamenti, qui
Grazie

-S